• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fiorsue

Membro Junior
Condòmino proprietario
Sono in un condominio senza obbligo di amministratore. Un condòmino, proprietario di maggioranza, si arroga il diritto di far tutto lui senza permettere a me e a pochi altri di discutere. Oggi scopro che da un anno o forse piu' bollette e fatture comuni non vengono pagate. Quasi per caso ho scoperto gli insoluti: acqua, manutenzione caldaia, gas per il riscaldamento, luce per le scale. E' anche difficile ottenere dati precisi dai fornitori dei servizi, perché tutti hanno paura di divulgare notizie confidenziali.
Vorrei sapere cosa devo fare. Avvocato o carabinieri? Grazie.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Dai Carabinieri ci vai se ci sono reati e qui non hai spiegato se tutti versano le quote e il "prepotente" le tiene per se...solo in tal caso puoi procedere con una denuncia.

Anche se da solo avesse più del 50% del Condominio non ha alcuna "maggioranza decisionale" perché in Condominio serve la doppia maggioranza (teste+millesimi).

Prima di intraprendere azioni avventate e costose devi coalizzare gli altri.
Se non concordano con il tuo pensiero devi rivolgerti ad un Giudice.
 

fiorsue

Membro Junior
Condòmino proprietario
Dai Carabinieri ci vai se ci sono reati e qui non hai spiegato se tutti versano le quote e il "prepotente" le tiene per se...solo in tal caso puoi procedere con una denuncia.

Anche se da solo avesse più del 50% del Condominio non ha alcuna "maggioranza decisionale" perché in Condominio serve la doppia maggioranza (teste+millesimi).

Prima di intraprendere azioni avventate e costise devi coalizzare gli altri.
Se non concordano con il tuo pensiero devi rivolgerti ad un Giudice.
Grazie.
Premetto che nel corso dell'ultimo anno nessun occupante è stato moroso a quanto ne so io. Quindi la persona che ha raccolto le quote come se fosse un "caposcala" potrebbe aver distratto i fondi per altri scopi estranei al condominio. Andro' a chiedere l'estratto conto alla banca, ma molti pagano le quote a mano.
Saremmo 3 proprietari contro 2, ma i nostri millesimi sono il 30% del totale in tutto e questi 2 proprietari con cui potrei associarmi non si curano del condominio, non sono mai presenti in loco, sono molto difficili da raggiungere. Per intenderci, una persona anziana che si trova in casa di riposo e di cui non conosco l'amministratore di sostegno ed un proprietario di garage che lo utilizza come magazzino. Rivolgermi ad un giudice vuol dire rivolgermi ad un avvocato? Ne sto cercando uno. Purtroppo ho paura che la situazione si degradi ulteriormente.
 

fiorsue

Membro Junior
Condòmino proprietario
Ho scoperto tutto per caso, chiamando il call center di un fornitore di acqua per chiedere se potevo rendermi indipendente dal condominio. Li' mi hanno parlato di un insoluto da 3 anni. In seguito ho contattato tutti gli altri fornitori di servizi del condominio. Piano piano comincio a ricevere estratti conto, che ho dovuto chiedere x email all'assistenza clienti. L'insoluto è di 15.000,00€ ca. in tutto. In un caso ci sono già interessi di mora che si producono. Nessun decreto ingiuntivo per il momento.

Ho trovato un avvocato e procediamo cosi':
abbiamo inviato un email al condòmino in questione chiedendo spiegazioni entro le 48 ore; in seguito, se del caso, io dovro' andare a sporgere denuncia ai Carabinieri, per il lato penale della questione; per il lato civile, l'avvocato avrà mandato per fare il necessario.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
La Legge sul Condominio del 2012 ha stabilito che l'obbligo di amministratore esiste a partire dai 10 condòmini.

No.
La Norma stabilisce che se il Condominio consta di più di 8 proprietari (di unità diverse) vi è obbligo di designare un amministratore (che può essere anche uno dei proprietari) ...ma solo su richiesta anche di 1 solo condòmino.

Da 10 è obbligatorio il Regolamento di Condominio.
 

fiorsue

Membro Junior
Condòmino proprietario
D'accordo, in ogni caso qui la maggior parte del palazzo è in mano a 2 fratelli, che affittano e se ne servono come rendita, cercando di abbattere i costi. Dunque non vogliono amministratore esterno. 1 dei 2 fa il facente funzioni, ma non vuole essere amministratore. Tra l'altro, non posso sostituirlo e non posso pretendere veri servizi. Ha in mano tutto lui. Fa quel che vuole e mi dice che non è il mio amministratore. Come già detto, gli altri 2 proprietari non aiutano a migliorare la situazione.
 

fiorsue

Membro Junior
Condòmino proprietario
E' stupefacente che una persona senza alcuna legittimazione da parte del condominio sia riuscito a concludere contratti a nome del condominio stesso, raccontando a tutti che era lui l'amministratore. Non lo era.
Ho comunque difficoltà a farmi inviare bollette insolute, estratto conto della banca che costui mi nega, ho difficoltà a far capire qual è la vera situazione del mio condominio.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
E' stupefacente che una persona senza alcuna legittimazione da parte del condominio sia riuscito a concludere contratti a nome del condominio stesso, raccontando a tutti che era lui l'amministratore
Tecnicamente può presentarsi come rappresentante dei condòmini tanto più se ha presentato il Codice Fiscale condominiale.
 

fiorsue

Membro Junior
Condòmino proprietario
Bel sistema, potrei farlo anch'io, potrebbe farlo chiunque conosca quel C.F., sarebbe meglio dover esibire obbligatoriamente il rinnovo del mandato, no?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
potrebbe farlo chiunque conosca quel C.F.,
Quando sottoscrivi un contratto devi comunque presentare un documento di identità, indicare il POD del contatore, pagare l'allaccio, anricipare una cauzione o fornire un Iban valido...non accuserei il "sistema".

Lo "scandalo" è quando ti trovi un cambio di fornitore o di tariffa senza aver disposto in tal senso ma solo perché qualche venditore da strapazzo ha carpito i tuoi dati.

E non è di certo l'esser stato a suo tempo "nominato" (amministratore o rappresentante) che ti garantisce che ad un certo punto non diventi disonesto.

Ps.
Se scrivi da Bruxelles...le norme in Belgio potrei essere diverse dalle nostre.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Ultimi Messaggi sui Profili

Chi deve pagare le spese per le comunicazioni fatte da un amministratore da parte di un condòmino?
Quanto costa un amministratore per 4 condòmini?
Alto