• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Ho ricevuto una mail dalla nostra amministratore.ce in cui chiede di valutare la proposta di una Compagnia Telefonica per un Impianto di Telefonia Mobile". Si premura anche di Consigliarci di Ponderare le possibili Interazioni dei Campi Elettromagnetici con l' Organismo Umano (valutazione molto ardua per me visto che non conosco tale argomento).
Vorrei avere qualche delucidazione su come agire in quanto mi sorgono spontanei taluni dubbi.
1°) La Telefonia Mobile è un bene comune del Condominio e come tale fa parte dei compiti di un Amministratore proporne l'impianto?
2°) Nel caso di risposta negativa, può indire una Assemblea Straordinaria se almeno la metà dei Condómini si mostra interessata e farla quindi pagare a tutti?
3°) Poiché (da preventivo allegato alla mail) il summenzionato Impianto occuperebbe circa 10/15 mq. sul Lastrico Solare, come è possibile una tale proposta pensando alla "irrinunciabilità e indivisibilità delle Parti Comuni"?
Non sono vietate le modifiche che potrebbero
.... pregiudicare l’indivisibilità di spazi comuni (a meno che non siano d’accordo tutti i condòmini dell’edificio)?

Per ora i quesiti sono questi. Resto in attesa di risposte e/o consigli, grazie

Bianca Maria Bianchi
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Forse hai male interpretato la questione che vi sottopone l'amministratore.

Se una compagnia telefonica chiede di poter installare una antenna sul vostro tetto/lastrico non siete voi che dovete pagare ...anzi riceverete un affitto per tutti gli anni in cui concederete l'uso.

Ora non so se continuano ad offrire le cifre di un tempo ...ma vi sono condòmini dove tali introiti superano abbondantemente le spese condominiali nonostante manutenzioni straordinarie si da generare un avanzo annuale che va redistribuito fra i vari partecipanti.

La questione va discussa in assemblea e non tramite consultazione epistolare (mail) onde poter scoprire tutti i risvolti e le reali cifre in gioco.

Personalmente la vedo come una grande "opportunità" e non una disgrazia...i disagi per la porzione di lastrico utilizzata e l'eventuale saltuario accesso dei tecnici per la manutenzione verrebbero ben ripagati.

Quanto alla questione "campi elettromagnetici"... premesso che non vi sono prove certe della nocività tieni presente che:
1-una antenna ricetrasmittente ha un "cono d'ombra" sotto la sua verticale (ovvero il vostro edifico non sarebbe colpito dalle onde della stessa)
2-in un ambiente dove comunque si è attraversati da una miriade di onde elettromagnetiche... l'antenna sulla propria testa è un granello nel deserto.

La decisione spetta all'assemblea e serve una maggioranza "qualificata".

Ps. Io mi accerterei sulla corrispondenza del canone con altre situazioni ...non vorrei che all'amministratore arrivassero più "regali" di quanto sia lecito.
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Grazie, come al solito mi è utile la risposta. Cercherò di mettermi in contatto con qualche Condómino che abbia conoscenze maggiori in tale ambito. Poi penseremo alla Assemblea che per ora (Covid 19) non si potrebbe riunire.
Buon weekend
Bianca Maria Bianchi
 

Franci63

Membro Junior
Condòmino proprietario
Personalmente la vedo come una grande "opportunità" e non una disgrazia...i disagi per la porzione di lastrico utilizzata e l'eventuale saltuario accesso dei tecnici per la manutenzione verrebbero ben ripagati.
Concordo.

Ponderare le possibili Interazioni dei Campi Elettromagnetici
in merito ai campi elettromagnetici, se non mettono l’antenna sul vostro lastrico, magari la mettono su quello vicino, ed è peggio...
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Purtroppo il "COVID 19" è una realtà e sta provocando problemi ben più seri, tipo riinvio interventi già programmati!!! Ne so qualcosa!
Per ora, secondo me, non ci sarà alcuna riunione!!
Piuttosto, nel breve giro di 48 ore, sta già girando la voce che chi ha presentato la proposta per l' Impianto sia un Condómino con alle spalle altri episodi simili!!!
Addirittura preventivo per Amministrare il Condominio quando ci fu la rivolta intestina per problemi tuttora irrisolti....
Pensate che ce la siamo anche trovata come segretaria tutto fare nello studio dell'Amministratrice che voleva sostituire!!!
Infine, un Ingegnere, non ancora 50enne, con quattro figli, ha dei seri dubbi sui "Campi Elettromagnetici" e su come funzionano...
Conveniente o meno, aspetto l' evolversi della situazione, che qui, come al solito, sarà molto più controversa del previsto.
Grazie ancora per i preziosi consigli

Bianca Maria Bianchi
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
So solo che lavora alla Marcegaglia e che ne sa molto di Pannelli Solari...
Di sicuro tanto più di me che sono una quasi matematica... [che però non è riuscita a finire gli esami... (- 4 + quello che si doveva dare prima della tesi)].
Purtroppo appartengo ai tempi in cui anche i Geometri erano in grado di sapere tanto sull' edilizia e spesso andavano in pensione e facevano gli Amministratori....
Ma i Campi Elettromagnetici c'entrano con l' edilizia??? Pensavo fossero più associabili alla Sanità ed alla Fisica!?!?
Fra pochi giorni al piano attico verrà ad abitare un oncologo che lavora all'IRST di Meldola ed avevo pensato di chiedere un consiglio convinta che potesse essere attendibile...
Poi ci sono altri due ingegneri ed alcuni geometri, di cui uno lavora ed è socio in una Ditta Edile. Spero tanto che si muovano anche loro.
Io, nella mia ignoranza, ero convinta che fosse un problema di "indivisibilità delle parti comuni" e stop!?
Fammi sapere, grazie e buona notte

Bianca Maria Bianchi
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non so cosa intendi con "indivisibilità delle parti comuni".

L'assemblea può certamente decidere di dividere un lastrico od un giardino, area di parcheggio etc. locandone una sezione anche a terzi o mutandone la destinazione d'uso.
Unico "vincolo" la maggioranza qualificata nei casi di "innovazione".

Quanto alla distinzione "edile" la mia era una battuta/provocazione perché la qualifica di "ingegnere" di per se è troppo generica visti i vari indirizzi e gli "edili" non sono di per se qualificati in materia.
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Appunto: "Come avevo scritto all'inizio:
Non sono vietate le modifiche che potrebbero
.... pregiudicare l’indivisibilità di spazi comuni (a meno che non siano d’accordo tutti i condòmini dell’edificio)?
Per maggioranza qualificata intendi "Tutti?"
Se è così, qui non si farà
''Ho visto cose che voi umani..." La tua amata citazione ben si addice alla nostra realtà.
Qui ci sono anche persone che non partecipano perché, pur avendo la Raccomandata in casa non la leggono e poi mi dicono: " Me lo potevi dire che c'era l'assemblea..."
Buona Domenica

Bianca Maria Bianchi
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non sono vietate le modifiche che potrebbero
.... pregiudicare l’indivisibilità di spazi comuni (a meno che non siano d’accordo tutti i condòmini dell’edificio)?
No. Non esiste alcun articolo formulato in tal modo.

Per maggioranza qualificata intendi "Tutti?"
Ancora NO...tutti = unanimità ...ovvero 1000/1000

Se "innovazione" serve una maggioranza con almeno 667 millesimi (anche in seconda convocazione)

Se "delibera concernente la modifica alla destinazione d'uso di una "frazione" di parte comune" allora 4/5 ovvero 800 millesimi.
Nello specifico di un contratto di locazione per antenna telefonica se lo stesso supera i 9 anni allora serve unanimità (1000/1000).

Ma questo le compagnie lo sanno e solitamente mai propongono durate superiori ai 9 anni.
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Infatti: "Possiamo garantire un contratto di locazione per 9 anni rinnovabile di 6 anni con un canone di locazione annuo pari ad € 10.000,00." Ora staremo ad aspettare gli eventi!!!
Grazie e buona giornata
Bianca Maria Bianchi
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Infatti: "Possiamo garantire un contratto di locazione per 9 anni rinnovabile di 6 anni con un canone di locazione annuo pari ad € 10.000,00." Ora staremo ad aspettare gli eventi!!!
Grazie e buona giornata
Bianca Maria Bianchi
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Scusate tutti!!!
Visto che avevo sollevato il problema, mi sembra giusto riportare ciò che l'Oncologo che abita nel nostro Condominio ha scritto in merito alla TELEFONIA MOBILE!!!

"vedo con grande preoccupazione la possibilità di installare nel nostro condominio un impianto di telefonia mobile. Le mie conoscenze nel campo medico mi indurrebbero a respingere una tale proposta. Penso che non si possa barattare la propria salute per poche centinaia di euro a famiglia. Nell’ambito dei potenziali rischi causati da questi impianti non c’è ancora piena chiarezza, ma nel campo medico si sta studiando per fare maggiore chiarezza. Si sa che nelle persone residenti vicino alle antenne di telefonia mobile si possono sviluppare dei sintomi quali insonnia, irritabilità, cefalea, vertigini. Sembra che i campi elettromagnetici che generano possano influire sullo stress ossidativo delle cellule e questo alla lunga può portare nelle stesse cellule ad alterazioni molecolari, che predispongono allo sviluppo dei tumori. Il cancro è una patologia multifattoriale, ed ogni giorno siamo esposti a fattori di rischio sui quali non possiamo influire. Almeno su questo fattore di rischio possiamo influire evitandone l’installazione. Se necessario, ti chiedo di estendere queste mie preoccupazioni anche agli altri condòmini, affinchè in futuro non avremo il rammarico di non avere evitato ciò che oggi si può evitare”

Spero possa essere utile a tutti noi e di aver fatto cosa gradita.

Buona serata a tutti

Bianca Maria Bianchi
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Altre braccia tolte all'agricoltura.

Chiedigli se avere l'antenna a 100 metri da casa sua...o sopra la sua testa è la stessa cosa e quale delle 2 situazioni preferisce.

Chiedigli se è coerente con le sue ipotesi ed abbia eliminato l'uso del cellulare lui e tutti i suoi famigliari...oppure adotta la classica :fai quel che ti dico ma non quel che faccio.

Chiedigli se a casa usa il wifi.
 
Ultima modifica:

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Altre braccia tolte all'agricoltura.

Chiedigli se avere l'antenna a 100 metri da casa sua...o sopra la sua testa è la stessa cosa e quale delle 2 situazioni preferisce.

Chiedigli se è coerente con le sue ipotesi ed abbia eliminato l'uso del cellulare lui e tutti i suoi famigliari...oppure adotta la classica :fai quel che ti dico ma non quel che faccio.

Chiedigli se a casa usa il wifi.
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Non mi permetterei mai, anche perché non lo conosco abbastanza! Ha appena finito di ristrutturare l'appartamento e non abita ancora qui. So per certo che l'IRST di Meldola è molto rinomato e che i medici che vi lavorano sono molto in gamba. Non mi sembra il caso di fare della polemica: io ho solo messo a disposizione una opinione più quotata della mia e credevo vi facesse piacere.
Quando faremo, se la faremo, l'Assemblea, ci sarà qualcuno che dice di essere ferrato in campi elettromagnetici e si scontreranno.
Io mi sono premurata di chiarire quello che mi interessava e starò al balcone, anche perché non sono in grado di argomentare in alcun modo la questione.
Ora vedo di dormire, domani è un altro giorno
Notte

Bianca Maria Bianchi
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Nessun intento polemico ma solo un appunto di come tanti professino una cosa ma agiscono in modo difforme.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Che le radiazioni ionizzanti siano da evitare è noto: che le radiazioni alle frequenze utilizzate dalla telefonia mobile siano sotto indagine è noto da almeno trent'anni. Eppure dall'epoca del TACS (uno dei primi servizi radiomobile impiegati in Italia) non è emerso alcun risultato certo. Unico caso conosciuto è il riconoscimento danni per un soggetto che svolgeva il proprio lavoro al centralino o call center, conil telefonono fisicamente incollato all'orecchio per tutta la durata dell'orario di lavoro.
E dire che la diffusione dell'impiego in questi trent'anni è centuplicata (almeno)

Non ho titoli riguardo alla sanità, ma "qualcosa" riguardo all'impiego delle radiofrequenze credo di conoscerla.
Come già ha ricordato Dimaraz viviamo già oggi immersi in campi elettromagnetici di varia natura: ed in particolare tutte le antenne trasmittenti, comprese quelle installate nelle stazioni radio base per il servizio cellulare, hanno una distribuzione della diffusione a lobi più o meno direttivi.

In sostanza si può rappresentare il fenomeno disegnando un cerchio tangente al palo d'antenna; nella realtà più spesso il "lobo" non ha forma circolare, ma a petalo, con una ampiezza minima proprio sulla verticale del palo d'antenna. Ed una potenza massima lungo la direzione del lobo. Quindi è proprio l'edificio sottostante a ricevere il minimo segnale: molto peggio sarebbe avere le antenne proprio sul palazzo di fronte.

Non ho dati sulle potenze in gioco, ma tenere sistematicamente il cellulare in tasca, forse è peggio. Forse l'oncologo farebbe bene ad occuparsi dei suoi pazienti, e preoccuparsi dei virus che circolano ben più pericolosi.
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Sono alcuni giorni che sto pensando alle risposte sia di Bastimento che tua, Diramaz!
Secondo me in questo contesto dovrebbero comparire dei consigli, delle opinioni tecniche, dei giudizi propri legali, non delle opinioni personali sull'operato di chi non si conosce.
Sono rimasta amareggiata da frasi come
"Forse l'oncologo farebbe bene ad occuparsi dei suoi pazienti, e preoccuparsi dei virus che circolano ben più pericolosi"
"Altre braccia tolte all'agricoltura."
"Ma per favore...quale Legge lo impedisce?
Paura di una influenza del cavolo?"
Bellino anche [Franci63] con il suo 😍 a concordare!!!
Ragazzi, visto che sono la più anziana e, penso, la più assennata, non vi sembra di essere andati fuori tema???
Non mi pare che questo linguaggio sia il massimo! Un po' di rispetto per chi combatte e lo ha sempre fatto contro la morte!!! Avete mai girato per l' Oncologia? Avete mai combattuto in seconda persona (due genitori = tre tumori e mio padre che è deceduto a 60 anni) ed in prima persona (dal gennaio 1999 + 5 anni di cure + 10 anni sotto controllo + following-up per sempre)?

Meditate gente, meditate!!! Pensate anche a come avete definito il COVID-19 = influenza del cavolo?
Siete ancora di questa opinione??
Spero di no e di leggervi sempre e solo per dare consigli sulla "Vita Difficile del Condominio.

Notte
Bianca Maria Bianchi
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto