• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gocu01

Membro Junior
Condòmino proprietario
Salve,

Abito in provincia di Mantova e vorrei realizzare un cappotto termico esterno alla mia abitazione posta al piano terra di una villetta bifamiliare. L'ingresso alla abitazione è autonomo e vi si accede da un piccolo atrio aperto condominiale (ci sono 2 portoni di ingresso adiacenti e indipendenti posti nell'atrio).
Vorrei beneficiare del Superbonus ma l'inquilino del piano superiore si oppone alla mia realizzazione del cappotto perchè creerebbe uno spessore antiestetico (dente) lungo i muri esterni dell'edificio, in corrispondenza dei solai dei due appartamenti.

Le sue ragioni estetiche possono effettivamente impedirmi di realizzare tali lavori sulla mia proprietà?

Grazie
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Le sue ragioni estetiche possono effettivamente impedirmi di realizzare tali lavori sulla mia proprietà?
No.
Per come descrivi la situazione nulla ti impedisce di realizzare il cappotto solo sulle pareti che delimitano la tua proprietà...ma a rigor di norma tutte le pareti esterne sono Bene Comune.
Se poi miri al Bonus 110 resta da valutare se l'intervento rispetti i requisiti per accedervi.
 

Mauro8

Nuovo Iscritto
Geometra
Salve,

Abito in provincia di Mantova e vorrei realizzare un cappotto termico esterno alla mia abitazione posta al piano terra di una villetta bifamiliare. L'ingresso alla abitazione è autonomo e vi si accede da un piccolo atrio aperto condominiale (ci sono 2 portoni di ingresso adiacenti e indipendenti posti nell'atrio).
Vorrei beneficiare del Superbonus ma l'inquilino del piano superiore si oppone alla mia realizzazione del cappotto perchè creerebbe uno spessore antiestetico (dente) lungo i muri esterni dell'edificio, in corrispondenza dei solai dei due appartamenti.

Le sue ragioni estetiche possono effettivamente impedirmi di realizzare tali lavori sulla mia proprietà?

Grazie
Volevo chiederti come era andata......se eventuali sentenze erano dalla tua parte, mi trovo stessa situazione.
Maurizio
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto