• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

swanyba

Nuovo Iscritto
Altro Professionista
Buongiorno,

Siamo al piano terra e sotto una parte del nostro appartamento ci sta la sala dell'ex lavatoio ora utilizzata per le riunioni condominiali(con già dei vecchi tubi del vecchio riscaldamento e dove è presente la colonna di scarico condominiale).

A marzo inizieremo i lavori di ristrutturazione e abbiamo necessità di spostare un bagno; avremmo bisogno quindi che il tubo del bagno si colleghi alla colonna di scarico condominiale che si trova nella sala comune sotto il nostro appartamento (il tubo sarà lungo circa 4 metri e si collega alla colonna di scarico).

Ora, un condòmino contrario a questi lavori, ha già citato l’art. 1122 del codice civile dicendo che” i condòmini devono eseguire i lavori all'interno delle proprietà, evitando di procurare ulteriori danneggiamenti, anche estetici alle proprietà comuni. Si rappresenta che non si impedirà di aderire all’art. 1122 .c.c nell'eventualità che i lavori siano eseguiti, includendo, a questo punto, tutte le precedenti opere realizzate che hanno leso il decoro architettonico delle palazzine”

Posso far riferimento invece all’art. Articolo 1102 Codice civile - (R.D. 16 marzo 1942, n.262) - Uso della cosa comune?
Non arrecando danno agli altri condòmini e tenuto conto dell'impatto che tale opera avrà sull'impianto comune di scarico
che serve gli appartamenti (lo scarico del nostro bagno è già presente, ma abbiamo bisogno di spostarlo e quindi di "creare" questa nuova tubatura che arrivi alla colonna).

Grazie mille in anticipo per tutti gli aiuti

Susanna
 

Allegati

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Di al tuo "comproprietario" che cambi passatempo.
Avvisa il Condominio (indirizzando all'amministratore) che eseguirai tal lavoro che comporta il passaggio di un ulteriore tubo in area comune.
Non ti servono benestare e se il "leguleio" insiste digli che è libero di fare tutti i ricorsi che vuole.
 

swanyba

Nuovo Iscritto
Altro Professionista
Grazie mille!
per ora abbiamo ottenuto l'ok da parte della maggioranza dei condòmini, e per ora non si è fatto sentire ;)
Buona giornata
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto