• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Serena Bosco

Membro Ordinario
Inquilino / Conduttore
Nel mio condominio vengono spesso date deleghe ai condòmini che partecipano all'assemblea per assicurare il numero sufficiente di presenze, affinchè l'assemblea possa essere considerata valida.

A volte però capita che queste deleghe vengano usate anche per fare approvare alcune cose, che non sempre tutti i deleganti avrebbero approvate se fossero stati presenti all'assemblea.

Come si potrebbe risolvere questo problema? Sarebbe magari possibile scrivere le deleghe in modo che vengano distinte le funzioni che hanno le stesse deleghe?

Per esempio, in caso si debba decidere per la tinteggiatura delle scale, sarebbe possibile scrivere qualcosa del genere: "Io Mario Rossi delego Piero Verdi a rappresentarmi x le discussioni ed approvazione dell'amministrazione ordinaria, invece, riguardo alla tinteggiatura delle scale comunico con la presente delega il mio parere che è favorevole/sfavorevole".

Ringrazio per le vostre risposte
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
A volte però capita che queste deleghe vengano usate anche per fare approvare alcune cose, che non sempre tutti i deleganti avrebbero approvate se fossero stati presenti all'assemblea.

Come puoi essere certa di una simile cosa?

In ogni caso il delegato è responsabile verso il proprio delegante e rischia azione di rivalsa se vota in modo difforme alle istruzioni ricevute.
Resta comunque una questione fra i 2 e tu non puoi sindacare...spetta solo al delegante.

Esistono 2 tipi di delega....quella "generica" (riporta solo la designazione del delegato) e quella "vincolata" dove il delegante scrive le sue intenzioni di voto sui punti in ordine del giorno.
 

davideboschi

Membro Junior
Condòmino proprietario
Puoi sicuramente dare una delega limitata a certi punti dell'ordine del giorno.
Puoi dire alla persona che deleghi come votare, augurandoti che segua le tue istruzioni (ma se non lo fa, ma il voto espresso è valido: te la vedrai tu con lui).

Lascio a @Dimaraz la risposta alla domanda se, volendo contribuire alla discussione anche se non sei in assemblea, puoi esprimere un parere per iscritto, e se è dovere del presidente farlo leggere.

Ma di sicuro il tuo parere non avrà valore di voto, anche se ti esprimi in tal senso. Se vuoi che lo abbia, devi votare tu, o la persona che deleghi.
 
U

Utente Cancellato 1621

Ospite
Come puoi essere certa di una simile cosa?

In ogni caso il delegato è responsabile verso il proprio delegante e rischia azione di rivalsa se vota in modo difforme alle istruzioni ricevute.
Resta comunque una questione fra i 2 e tu non puoi sindacare...spetta solo al delegante.

Esistono 2 tipi di delega....quella "generica" (riporta solo la designazione del delegato) e quella "vincolata" dove il delegante scrive le sue intenzioni di voto sui punti in ordine del giorno.
In effetti è così.
Non bisogna dare deleghe generiche ma scrivere esattamente per cosa il delegato può usare la delega stessa.
 

Armando

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Buongiorno, la questione interessa anche me....prossimamente faremo un assemblea ed un condòmino non potrà partecipare e vuole darmi delega. Siamo d'accordo su come votare su tutti i punti all'ordine del giorno, tranne uno....Se io accetterò la sua delega al momento della votazione su quel punto posso votare con i miei millesimi favorevole e con quelli di delega contrario? Saluti
 

enzo.toscano

Membro Ordinario
Ingegnere
buongiorno

Chiedo cortese indicazioni sul seguente quesito:

E' ammessa in assemblea la presenza contemporanea del condòmino delegante e del suo delegato? Nello specifico il condòmino delega il suo avvocato a partecipare all'assemblea e presenzia, senza intervenire nelle discussioni e nelle votazioni.

grazie per il riscontro
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
buongiorno

Chiedo cortese indicazioni sul seguente quesito:

E' ammessa in assemblea la presenza contemporanea del condòmino delegante e del suo delegato? Nello specifico il condòmino delega il suo avvocato a partecipare all'assemblea e presenzia, senza intervenire nelle discussioni e nelle votazioni.

grazie per il riscontro

Nessuna norma vieta la presenza passiva.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto