• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Durante l'ultima assemblea ho fatto notare che secondo me se si blocca una colonna di scarico acque bagni per incuria di un condòmino (introvabile) tale spesa deve essere suddivisa solo per i condòmini che abitaano tale colonna. La risposta è stata che non è comprovata da alcuna planimetria di scarico nè da alcuna prova con tracciante la reale composizione delle colonne quindi si va a millesimi, Cosa ne pensate?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Che mi risulta strano non ci sia uno straccio di disegno tecnico che riporti la "distribuzione" degli impianti.
Quantomeno in Comune dovrebbero avere copia.

L'esistenza di "colonne di scarico" diversificate è comunque rilevabile con prove pratiche.
Se però il riparto spese è stabilito in tal modo su regolamento di condominio si deve continuare in tal modo.
Anche in assenza di specifica norma, l'aver sempre diviso fra tutti configura una "consuetudine" assimilabile a norma.

Ps.
Se un proprietario è assente come può essere il responsabile di una occlusione?
 
Ultima modifica:

giorgino

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
La risposta è stata che non è comprovata da alcuna planimetria di scarico nè da alcuna prova con tracciante la reale composizione delle colonne quindi si va a millesimi, Cosa ne pensate?
Da che mondo e mondo le colonne si suddividono per chi le utilizza... ed è facile capire chi le utilizza per logica gravitazionale. Al limite, in caso di fabbricati con forme curiose, con un po' di colorante e un idraulico si può facilmente dimostrare l'appartenenza a questa o a quella colonna.
Se il titolo non dispone altrimenti (cioè il regolamento di condominio) la suddivisione è certamente tra gli utilizzatori essendo un impianto suscettibile di uso diverso.
Che mi risulta strano non ci sia uno straccio di disegno tecnico che riporti la "distribuzione" degli impianti.
Da noi, non ho praticamente mai visto un disegno progettuale degli impianti. Davvero da voi li avete? :emoji_astonished:
Sarà che qui la città è stata costruita al 90% negli anni dell'edilizia selvaggia e solo le poche nuove costruzioni hanno progetti impiantistici depositati all'edilizia urbana...
Cosa ne pensate?
Fossi nelle tue scarpe e mi venisse addebitata una spesa relativa a una colonna alla quale non sono collegato, invocherei la prova provata con idraulico per rilevare la mia estraneità a quella parte di impianto.
Cosa ne pensi @Dimaraz ?
Se un proprietario è assenye come può essere il responsabile di una occlusione?
In effetti è curioso? Come lo spieghi @bianca maria bianchi ?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Da noi, non ho praticamente mai visto un disegno progettuale degli impianti. Davvero da voi li avete?
Non posso dire per tutti gli altri...ma del stabile dove vivo ho tutte le planimetrie di tutti gli impianti (acqua, gas, elettrico, scarichi etc) nonchè un sostanzioso "archivio fotografico" fatto in cantiere prima che i tubi venissero interrati o coperti da intonaco.
Ovviamente si parla di un fabbricato recente ultimato nel 2009...quelli del secolo scorso non hanno tutta questa "ridondanza".

Fossi nelle tue scarpe e mi venisse addebitata una spesa relativa a una colonna alla quale non sono collegato, invocherei la prova provata con idraulico per rilevare la mia estraneità a quella parte di impianto.
Cosa ne pensi @Dimaraz ?
Come detto esiste la questione "consuetudine".
Se finora stato accettato un criterio che divideva fra tutti ...ora sarebbe quantomeno iniquo cambiare sistema...salvo tutti siano concordi.
Escluso una "stranezza" che sia sempre lo stesso scarico ad aver problemi...la statistica insegna che nel lungo termine le probabilità si equivalgono.

Ovviamente se il danno fosse dovuto ad una occlusione diventa questione di capire perchè si sia verificata e chi ne sia l'autore (alias colpevole)..che dovrà provvedere da solo alla riparazione.
 

giorgino

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Ovviamente si parla di un fabbricato recente ultimato nel 2009...quelli del secolo scorso non hanno tutta questa "ridondanza".
E' questo il punto... immagino che per i nostri pochi stabili costruiti in epoche recenti ci sia documentazione... ma come ho detto la nostra edilizia risale al 95% agli anni 60 o posteriori.
Come detto esiste la questione "consuetudine".
Se finora stato accettato un criterio che divideva fra tutti ...ora sarebbe quantomeno iniquo cambiare sistema...salvo tutti siano concordi.
Si bisognerebbe capire quante volte hanno addebitato in questo modo costi addebitati alle colonne... non penso così tanti da essere considerabili una vera e propria consuetudine. E poi su impianti smaccatamente a suscettibilità separata dove magari in 20 anni si sono fatti 2 interventi come le colonne di scarico ho qualche dubbio che si riesca a far valere il principio di consuetudine. Che ne pensi?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Per giudicare il caso postato sono stati forniti pochi elementi ...e 1 "controsenso".

Parlando in termini generali ...ove fosse possibile una verifica su un sostanziale "pareggio" nel costo degli interventi, ora dell'uno ora dell'altro, sarebbe certamente preferibile adeguarsi al riparto diviso secondo criterio di Condominio "parziale".
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Perchè una "fossa" si blocchi così spesso i motivi possono esere solo 2:

A)-colpa di un errato uso (o uso alternativo) da parte di qualche allacciato

B)-colpa di un progetto o una realizzazione errata.

Dovete decidervi ed indagare quale ipotesi concida con la realtà.
 

giorgino

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
No, in questo condominio ne esiste almeno una che si blocca regolarmente!!!!!! Minimo una volta all'anno oltre la pulizia comune
Ma senti, qual'è l'ipotesi del tecnico? Ne avete interpellato uno? Forse vale la pena, vista la spesa... è facile che la colonna faccia una curva secca. Escluderei problemi di rete fognaria visto che le altre colonne scaricano regolarmente.
Forse vale la pena metterci le mani e levarsi il problema investendo qualche soldo in più in un'opera manutentiva più sofisticata della pulizia annuale.
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Ma senti, qual'è l'ipotesi del tecnico? Ne avete interpellato uno? Forse vale la pena, vista la spesa... è facile che la colonna faccia una curva secca. Escluderei problemi di rete fognaria visto che le altre colonne scaricano regolarmente.
Forse vale la pena metterci le mani e levarsi il problema investendo qualche soldo in più in un'opera manutentiva più sofisticata della pulizia annuale.
 

bianca maria bianchi

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Ne parleremo al primo incontro con i consiglieri. Oltretutto dobbiamo far controllare da un idraulico tutti i contatori perchè alcuni segnano "zero" nonostante si sappia che vengono usati. Addirittura in un garage esiste il doppio attacco acqua calda e fredda e non capiamo come possa esistere la calda, visto che la proprietaria abita al terzo piano, .......... guarda caso è uno di quelli il cui contatore non segna [i proprietari sono novantenni che abitani lì da molti anni].
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto