• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pietrost

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Nel giugno 2017 , in occasione di una assemblea condominiale, un punto della stessa era per approvare l'apposizione di cemento su un lato del palazzo che risultava scrostato, e pertanto un locale a piano terra aveva delle infiltrazioni.
Fu deliberato di eseguire tali lavori "in economia".
Nel mese di febbraio di questo anno un'impresa , montava un'impalcatura ed iniziava ad eseguire tali lavori. Su mia richiesta diretta all'amministratrice, dopo un giorno appariva un cartello con una CILA emessa nel mese di novembre 2017, in cui si specificava la ditta ed un direttore dei lavori, e che ad una più attenta analisi si era deciso anche di coibentare tale parete.
Vorrei sapere qual è la definizione di lavori in economia e se cambiando la semplice apposizione di cemento deliberata in "apposizione cemento, coibentazione e ritinteggiatura ", l'amministratrice poteva procedere senza approvazione della variazione da parte del condominio , visto che tali costi , graveranno su tutti i condòmini.
Grazie per una risposta
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Con "lavori n economia" s'intendono tutti quei lavori che non vengono preventivati nel totale ma di cui eventualmente si fissano dei prezzi secondo prontuari (manodopera costo X, materiale costo Y etc. etc.) posticipando alla conclusione dei lavori la determinazione delle risultanze.

Tal prassi è condivisibile per tutti quei lavori dove o per impossibilità a predeterminare quali siano le opere da fare o per eccessivo costo di tale preventivazione (si pensi ad un piccolo intervento di costo irrisorio, magari sotto le 200 Euro, dove smuovere tecnici costerebbe di più).

Delle "infiltrazioni" ben difficilmente venivano risolte con una "apposizione di cemento"...e altrettanto indubbio che quelli che ora sono intenzionati a realizzare non siano "opere di poco costo". (o non preventivabili).

Le obiezioni che ora si pongono sono almeno un paio:
1-Il complessivo dei lavori necessitava di una gestione più complessa che implicava sia la rilevazione puntuale dei costi che la predisposizione di tutti i documenti/incarichi che la approvazione dei costi
2-stante il lavoro di natura straordinaria (e non urgente) la precostituzione di un fondo apposito prima di commissionare i lavori.

Operato dell'amministratore non regolare...ora dipenderà tutto dalle decisioni dell'assemblea che però potrebbe ratificare anche a posteriori.

C'è chi ha iniziato "cause" per molto meno.
 

Pietrost

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Salve: in riferimento a quanto sopra, abbiamo appena ricevuto dall'"amministratrice" il rendiconto di tali spese: due fatture dell'impresa, fattura del direttore dei lavori, costi della Cila , per un totale di oltre 10,000 Euro. In corso d'opera il direttore dei lavori (un ingegnere che è anche proprietario nell'immobile di due appartamenti, e che viene sempre "nominato " dall' amministratrice a dirigere tutti i lavori) ha deciso di far apporre su un terrazzo di proprietà dell'amministratrice, posto al primo piano, dei davanzali in marmo, non preventivati ed addebitati a tutti i condòmini..... è la giusta procedura? i davanzali sono condominiali o pertinenze singole? in che maniera possiamo fare opposizione a tali addebiti? Grazie
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
No...la "procedura", per come la racconti, non è "giusta" ma se viene approvato tutto il "resoconto" ai contrari non resterà che agire in giudizio (Tribunale).

Si può solo "glissare" su un appalto "in economia" che totalizzi 10mila euro di spesa...ma non dovete accettare supinamente che un direttore lavori decida in autonomia su opere non pertinenti e tantomeno che tal spesa venga ripartita fra tutti se tali opere non riguardano parti comuni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto