• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Studio Verlicchi

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Buongiorno.
Mi trovo ad affrontare una questione che mi fa sorgere dei dubbi.
Una stanza ha la copertura che è il lastrico solare comune.
Recentemente il proprietario, mi segnala la formazione di condensa e conseguentemente, muffa nell'intonaco del soffitto ed imputa questo problema alla carenza di coibentazione della struttura orizzontale.
Premesso che potrebbe avere ragione, la soluzione potrebbe essere affrontata con l'apposizione di un isolante termico all'intradosso della struttura e cioè nel suo soffitto (le condizioni tecniche ci sarebbero). Così facendo, però, tale onere ritengo debba essere a suo totale carico, ma questi contesta questa mia posizione poichè sostiene che sia un problema legato all'assenza di coibentazione in una parte di struttura che è comune e che pertanto la soluzione deve essere affrontata con il coinvolgimento anche dei condòmini sottostanti.
D'altra parte non si tratta di una infiltrazione per cui sono legittimato ad intervenire anche senza approvazione assembleare, dovrei fare approvare l'opera straordinaria con i quorum previsti e che, sicuramente non avrò.
Cosa ne pensate?
Grazie.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Sicurissimi non si tratti di infiltrazioni?
Sono la primaria causa nei lastrici solari...subdole e difficilmente individuabili.

E' strana una formazione di condensa in una zona solitamente calda per la naturale tendenza del calore a stratificare in alto.

Fosse effettivamente condensa a poco varrebbe la pretesa sia il Condominio a risolvere...specie se il fenomeno non sia imputabile a modifiche condominiali.

Allo stessa rilevanza...molti di tali fenomeni sono imputabili agli stessi utilizzatori (proprietari e/o inquilini) e a certe deprecabili "abitudini".

Spetta comunque al proprietario dimostrare il nesso causale imputabile al Condominio...e la mancanza di coibentazione non è argomento valido.
 

Studio Verlicchi

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Grazie Dimaraz.
ll fatto che spetti al condòmino dimostrare il nesso causale imputabile al Condominio, mi tranquillizza. Sono decisamente sicuro che si tratti di condensa. Ho abbastanza esperienza per riuscire a distinguere gli effetti dell'una e dell'altra causa. Inoltre io opero nella bassa Romagna e qui da noi sono in atto mutamenti genetici che comportano la comparsa delle branchie a causa dalla grande umidità presente del nostro territorio..... :^^:
Un'alta percentuale di umidità nell'ambiente e pareti fredde (il riscaldamento costa....), in determinate condizioni di pressione atmosferica, provocano sicuramente condensa la quale parte dagli angoli e si espande in modo più evidente lungo i travetti della struttura portante poichè più ricchi di cemento che ha un'alta conducibilità termica (e questo quadro è evidentissimo nel mio caso).
Comunque, anche per mettere a tacere tutte le polemiche ed escludere la remota ipotesi dell'infiltrazione, ho già dato disposizione per una revisione delle stuccature della pavimentazione del lastrico solare.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Inoltre io opero nella bassa Romagna e qui da noi sono in atto mutamenti genetici che comportano la comparsa delle branchie a causa dalla grande umidità presente del nostro territorio..... :^^:
Tse...vorrresti competere in "umidità" con una zona di "risorgive" che da da bere a mezza Italia?...voi avete appena iniziato con i mutamenti...noi nasciamo da generazione "anfibi" :innocente:

Le strutture cemetizie sono certamente "prediposte" ad evidenziare sia problemi di infiltrazione che di condensa...piuttosto similari nell'aspetto quando la prima è relativamente poca.

Ovvio che parlo in senso generalistico ...diagnosi precise solo con rilievo sul posto.
Come spiegato solo l'infiltrazione è causa d competenza condominiale (essendo il tetto/lastrico).
Per la condensa non si può incolpare il Condominio...in fin dei conti si compra "visto e piaciuto" e casomai dovrebbe protestare (inutilmente) con il costruttore.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto