• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Andrea Volpi

Membro Junior
Amministratore di Condominio
Buonasera a tutti.
Sono un Amministratore di Roma, Ho un problema in un condominio e soprattutto con un condòmino.
Il condòmino, soprannominato da tutti gli altri "il Genio del Male", probabilmente sta eseguendo dei lavori dentro casa e il condòmino sotto di lui ha ogni dei problemi di macchia ed oggi di gocciolamento di acqua dal soffitto.
Naturalmente sono stato avvertito ed immediatamente ho chiamato il cosidetto "Genio del Male" per dargli info sul problema che si sta verificando nell'appartamento sotto al suo.
La sua risposta??? Il condòmino sotto si faccia una barca!!!! Gli ho chiesto se stava effettuando dei lavori e mi ha risposto un secco NO e non ci ha dato la possibilità di entrare a casa sua.
Come Amministratore pongo il seguente quesito: Posso mandargli una PEC e una raccomandata A/R con richiesta di visionare l'immobile per constatare se realmente sta eseguendo lavori?
Altrimenti come mi posso comportare?
Grazie per la vostra disponibilità.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Puoi fare richiesta in qualunque modo...e tale "genio" può legittimamente risponderti di no.
Il problema è fra privati (genio +sottostante) e nulla compete a Condominio o Amministratore (salvo la perdita sia da impianto condominiale o il "genio" abbia danneggiato lo stesso).

Purtroppo per chi lamenta il danno l'unica via è il ricorso ad un legale che procederà con denuncia e richiesta danni.
Solo un Giudice potrebbe emettere ordinanza per imporre accesso di estranei ad una proprietà privata.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto