• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fulviomig

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Salve a tutti. E' il mio primo quesito. In qualità di "primo richiedente" attraverso il provider Tiscali del servizio internet offerto dalla rete Open Fiber, mi sono visto mettere i bastoni fra le ruote. La ditta incaricata a Roma dell'esecuzione dei lavori, invece di rivolgersi a me si è rivolta all'amministratore. Il risultato è stato un violento diniego (di cui ho prova scritta) e un tentativo di far figurare l'opposizione come un lavoro da illustrare in assemblea a cura del gestore della rete (responsabili Open Fiber). Fra assurdi incarichi da conferire a figure del secolo scorso come i "capiscala" (peraltro non previsti dal regolamento di condominio), il risultato è che Tiscali ha disdettato la mia richiesta. Appena saputo del diniego avevo già diifidato l'amministratore dal non opporsi pena una richiesta risarecitoria essendo il servizo che richiedevo al pari di acqua, luce e gas.
Secondo un legale che ho consultato io dovrei dimostrare tangibilmente il danno patito. Per me ho diritto a un risarcimento, comunque. Il problema però è che citando l'amministratore in mediazione non vorrei il mio fosse presentato come un ricorso al condominio e non al rappresentante legale.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Che la possibilità di collegamenti "multimediali" sia garantita è sicuro...ma non spieghi quale "danno" tu abbia patito.
 

fulviomig

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Che la possibilità di collegamenti "multimediali" sia garantita è sicuro...ma non spieghi quale "danno" tu abbia patito.
La possibilità di usufruire di una connessione più veloce di quella che ho attualmente e l'impedimento a usufruire di un diritto sancito dalla legge. Potrei aggiungere di avere una connessione più veloce a un prezzo più conveniente del gestore attuale.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Quelli non sono "danni" e dubito un Giudice ti dia ragione.
Concordo con il tuo legale sulla "temerarietà" di una azione legale.

Anche perché la ditta non abbisogna del permesso dell'amministratore o di quello del Condominio.

Tu sei libero di usare le parti comuni per il passaggio di cavi e la posa di centraline purché non crei danni, inestetismi e non impedisca il pari uso di altri.

Già il D.Lgs. 33/2016 statuisce ed agevola tale "innovazione" ...ora ulteriore "spinta" con le novità introdotte dall’articolo 8-bis della nuova legge semplificazioni 2019, comma 4bis.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto