• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Paddy95

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Salve,
premetto che sono nuova sul forum, quindi chiedo scusa preventivamente per eventuali errori.
Scrivo per chiedere informazioni su un fatto alquanto strano accaduto questa mattina nel mio condominio e in altri due completamente distaccati l'un l'altro ma amministrati dallo stesso amministratore: la fornitura di corrente elettrica è stata staccata.
Mi spiego meglio: da questa mattina le scale (nel mio condominio 4, fornite ognuna di ascensore) sono rimaste senza corrente elettrica; molti condòmini si sono subito preoccupati di chiamare l'amministratore che da questa mattina è "scomparso", cioè irraggiungibile a telefono e introvabile in ufficio.
Ora: si è scoperto che anche altri due condòmini in città hanno avuto lo stesso identico problema oggi; nel tardo pomeriggio, intorno alle 18 la corrente è stata ripristinata nel mio condominio.
Sempre nel tardo pomeriggio un gruppo di condòmini è andato all'ufficio dell'amministratore per avere spiegazioni; non trovando lui in persona in sede, hanno avuto modo di parlare con la moglie, nonché sua collaboratrice, che si è alquanto agitata per le incalzanti domande. Oltre ad essersi a quanto pare rifiutata di mostrare la documentazione di "bilancio" e le "bollette pagate" (nonostante fossero presenti i caposcala, che da ignorante in materia credo essere "gli unici" a poter prendere visione della documentazione al di fuori delle assemblee) , ha affermato che non ci sono arretrati nei pagamenti da parte dei condòmini, quindi il distacco della corrente pare non sia dovuto alla mancanza di soldi per pagare le bollette; inoltre si presuppone che se fossero mancati i soldi necessari al pagamento di qualsiasi tipo di servizio i caposcala sarebbero stati informati, cosa che non è avvenuta.
In tutto ciò aggiungo che a quanto pare sia la ditta che gestisce la manutenzione delle ascensori sia l'impresa di pulizia non ricevono pagamenti dall'amministratore da diverso tempo.
Spero di aver chiarito per bene la situazione.
Domattina diversi condòmini andranno di nuovo in ufficio dall'amministratore nel tentativo di prendere visione della documentazione.
In ogni caso, come agire? Cosa si può e cosa non si può fare al riguardo?
Grazie in anticipo per le vostre risposte.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Salve, premetto che sono nuova sul forum, quindi chiedo scusa preventivamente per eventuali errori. Scrivo per chiedere informazioni su un fatto alquanto strano accaduto questa mattina nel mio condominio e in altri due completamente distaccati l'un l'altro ma amministrati dallo stesso amministratore: la fornitura di corrente elettrica è stata staccata. Mi spiego meglio: da questa mattina le scale (nel mio condominio 4, fornite ognuna di ascensore) sono rimaste senza corrente elettrica; molti condòmini si sono subito preoccupati di chiamare l'amministratore che da questa mattina è "scomparso", cioè irraggiungibile a telefono e introvabile in ufficio. Ora: si è scoperto che anche altri due condòmini in città hanno avuto lo stesso identico problema oggi; nel tardo pomeriggio, intorno alle 18 la corrente è stata ripristinata nel mio condominio. Sempre nel tardo pomeriggio un gruppo di condòmini è andato all'ufficio dell'amministratore per avere spiegazioni; non trovando lui in persona in sede, hanno avuto modo di parlare con la moglie, nonché sua collaboratrice, che si è alquanto agitata per le incalzanti domande. Oltre ad essersi a quanto pare rifiutata di mostrare la documentazione di "bilancio" e le "bollette pagate" (nonostante fossero presenti i caposcala, che da ignorante in materia credo essere "gli unici" a poter prendere visione della documentazione al di fuori delle assemblee) , ha affermato che non ci sono arretrati nei pagamenti da parte dei condòmini, quindi il distacco della corrente pare non sia dovuto alla mancanza di soldi per pagare le bollette; inoltre si presuppone che se fossero mancati i soldi necessari al pagamento di qualsiasi tipo di servizio i caposcala sarebbero stati informati, cosa che non è avvenuta. In tutto ciò aggiungo che a quanto pare sia la ditta che gestisce la manutenzione delle ascensori sia l'impresa di pulizia non ricevono pagamenti dall'amministratore da diverso tempo. Spero di aver chiarito per bene la situazione. Domattina diversi condòmini andranno di nuovo in ufficio dall'amministratore nel tentativo di prendere visione della documentazione. In ogni caso, come agire? Cosa si può e cosa non si può fare al riguardo? Grazie in anticipo per le vostre risposte.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Ogni proprietario (e non solo i capiscala) può chiedere di visionare tutta la documentazione di gestione del Condominio e farsene rilasciare copia a proprie spese.

Più che gli eventiali documenti che vi offrirà nel suo ufficio io pretenderei di verificare l'estratto conto bancario andando con lui direttamente in Banca.

Se non acconsente accampando scuse comincerei a preoccuparmi.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Chiedo scusa per aver riportatoo la domanda, dal telefono i moduli non si aprono bene.

Completo precisando un particolare.
Paddy...ti sei iscritto come inquilino/conduttore...con tale qualifica non puoi personalmente chiedere giustificativi e/o documenti contabili all' amministratore.
Tu puoi rapportarti solo con il proprietario cui paghi l' affitto.
Spetterà agli altri verificare i motivi.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto