• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

AlbertoMi

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
So che può sembrare una richiesta insolita, anzi la è... ma magari qualcuno di voi ne sa qualcosa...

Siamo un piccolo condominio di appena 6 unità immobiliari e abbiamo un amministratore professionista.

Il nostro condominio ha un handicap (o si dovrebbe dire che è un "condominio diversamente abile" ?) che ci obbliga a percorrere a piedi un lungo tratto di strada che di per se è carrabile ma l'accesso alla strada è talmente complesso che è impensabile ogni giorno entrare e uscire con le automobili di ciascuno.

Così vorremmo acquistare un automobile condominiale da utilizzare in modo condiviso e da lasciare nel tratto interno della strada senza che dover passare il varco.

Ora la domanda. E' possibile acquistare un automobile condominiale intestandola al condominio attraverso il suo legale rappresentante?

Grazie a tutti per le preziose indicazioni!
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Dubito che la cosa sia fattibile.
Il Condominio, dotato di Codice Fiscale, può acquistare servizi e beni "non registrati"...ma non è un ente giuridico nei "canoni" della definizione pur avendone certe caratteristiche.
Ad esempio le particelle fondiarie di cui è composto sono sempre intestate a singole persone o in comunione.
Dovresti girare la domanda ad un Ufficio ACI per verificare la possibilità.
Permettimi comunque di evidenziarti i molteplici problemi di "gestione" di un siffatto mezzo: evidenti e rilevanti costi di gestione, difficoltà a garantire un uso paritario e conforme alle necessità di tutti i partecipanti. responsabilità civili e penali.
 

AndreaB

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Concordo con 
@Dimaraz sulla complessità di gestione di un'operazione del genere, però sulla fattibilità sono un po' più ottimista... ho letto infatti un mesetto fa un chiarimento dell'ACI che diceva che un condominio ha una soggettività giuridica autonoma rispetto a quella dei condòmini e dell'amministratore e che presentandosi proprio l'amministratore di condominio al PRA può richiedere e ottenere l'intestazione di un auto al condominio ritenendo

il condominio un soggetto distinto e individuabile così come lo sono le associazioni (Cassazione)
Per quanto riguarda i dati necessari all'immatricolazione occorre fornire la denominazione, l'ubicazione e il codice fiscale del condominio e l'auto risulterà intestata a tuttu gli effetti al condominio, ovviamente nella persona amministratore pro tempore.
Ovviamente stando così le cose, la responsabilità relativa alla circolazione dell'automobile restano in capo all'amministratore di condominio e seppure coperto da assicurazione io mi rifiuterei di aggiungere un grattacapo del genere nella già ampia faretra di frecce avvelenate della nostra professione...

Ma se il vostro amministratore se la sente di correre rischi e affrontare intermnabili discussioni su chi la usa di più, la usa di meno, per non parlare della manutenzione e sulle ammaccature, teoricamente pare che si possa fare.
 

AlbertoMi

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Grazie a entrambi... stiamo ancora discutendo la cosa in realtà... il nostro è un caso davvero unico, mi rendo conto della stranezza, però risolverebbe un problema che tutti noi sentiamo davvero molto.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Sullo spunto di AndreaB ho cercato e trovato l'articolo e confermo quanto descritto.

Della sentenza da cui secondo l' articolo l' ACI ha mutato orientamento, non trarrei le stesse conclusioni.
Ne esistono altre dove è ben spiegato che il Condominio è privo di "autonomia patrimoniale".

Altra questione che andrebbe approfondita è il lato "fiscale".
Se l' AdE assumesse la stessa considerazione che vale per le autovetture aziendali che però vengono utilizzate anche dai titolari/soci o loro famigliari vi sarebbero ulteriori problematiche di "fringe benefit" che renderebbero estremamente dispendiosa la gestione.
 

AndreaB

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Della sentenza da cui secondo l' articolo l' ACI ha mutato orientamento, non trarrei le stesse conclusioni.
Ne esistono altre dove è ben spiegato che il Condominio è privo di "autonomia patrimoniale".
Ti confermo che se telefoni all'ACI ti dicono di andare che ti fanno la pratica... (ho telefonato).

Fermo restando tutte le riserve mie e di @Dimaraz sulla questione..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto