• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

stefy

Membro Junior
Condòmino proprietario
Buongiorno,
vi sottopongo un quesito per il quale necessiterei di chiarimenti.
Dispongo di un appartamento (seconda casa, che utilizzo solo per 15 gg l'anno) sito in una palazzina con un totale di 5 unità abitative dove non vige un regolamento di condominio, ci siamo sempre autogestiti essendo tutti in famiglia. Purtroppo durante il mio soggiorno, relativo a 10 gg fa, sono venuta a conoscenza che da diversi mesi, gli inquilini del piano terra, gli unici ad avere dimora fissa tutto l'anno, ed affittuari di uno degli eredi superstiti, scaricando nella fogna materiale ed oggetti non destinati a questo tipo di smaltimento, hanno arrecato un'ostruzione con conseguente allagamento del garage attiguo e di mia proprietà, e lo svasamento della condotta fognaria. É stato necessario far intervenire l'autospurgo per ben 4 volte, perché non avendo individuato il tombino di ispezione, forse nascosto chissà dove essendo una costruzione degli anni '60, e non essendo lo stesso intervento dell'autospurgo sufficiente a risolvere il problema, si è dovuto rompere lungo il vialetto di accesso al portone principale, e persino una parte del marciapiede comunale per vedere che linea suguisse la condotta prima di arrivare al pozzetto del comune.
La spesa per il ripristino è ingente. Qualcuno cortesemente mi illumini sulla ripartizione della stessa, tenendo in considerazione che coloro che hanno causato il danno ( i locatari) sono a conoscenza di essere gli unici reali utilizzatori della rete fognaria, essendo le rimanenti 4 abitazioni disabitate durante l'anno.
Grazie a chi mi saprà illuminare.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se il danno è causato da uso non conforme tutta la spesa è a carico di chi lo ha causato.
Essendo locatari il responsabile è il loro locatore (che poi farà rivalsa sugli stessi)
 

stefy

Membro Junior
Condòmino proprietario
Al momento pare che i locatari vogliano riconoscere la sola spesa dell'intervento dell'autospurgo, € 950 per 4 sedute totali, mentre la rottura della pavimentazione del mio garage e del vialetto di ingresso alla casa ( tutta in marmo) e il marciapiede comunale, per il cui ripristino tra muratore, ditta con escavatore e materiale di ripristino sono stati preventivati altri € 2000, i locatari sostengono che tale spesa debba essere divisa tra i soli proprietari.
Preciso che tutto ciò è stato necessario solo per trovare il punto in cui poter calare la sonda dell'autospurgo per disintasare l'ingorgo.
Ovvio invece che dal momento in cui ora si è individuato il punto giusto dove poter creare un nuovo pozzetto di ispezione, in questo caso allora bisogna dividere la spesa che si sosterrà tra tutti e 5.
Ancora grazie infinite.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Al momento pare che i locatari vogliano riconoscere la sola spesa dell'intervento dell'autospurgo, € 950 per 4 sedute totali
Questo è un problema del loro locatore.
Tutto quello che è stato e sarà necessario pagare per causa del danno è a carico dei responsabili e come detto in primis di quel proprietario.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto