• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Gualtiero

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Il nuovo codice prevede espressamente che per deliberare in merito a migliorie per la sicurezza e salubrità degli edifici sia necessario il raggiungimento della maggioranza degli intervenuti in assemblea che possiedano almeno la metà del valore dell'edificio.

Ma con il termine sicurezza, il legislatore si riferisce alla sicurezza statica dello stabile o sicurezza da intromissioni o furti?

Recintare un condominio con una nuova inferriata è un'opera per la sicurezza o semplicemente un'innovazione voluttuaria per tentare di rendere più difficile la vita ai malintenzionati?

Con quale quorum dovrebbe essere approvata tale recinzione?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se già esiste una recinzione la sua sostituzione non è innovazione.
Serve maggioranza di teste e almeno 500 millesimi.

Solo un Giudice potrebbe sentenziare sulla spesa gravosa e voluttuaria.
Dubito che i malintezionati si facciano scoraggiare da una inferriata...salvo non vogliate creare un "recinto elettrificato a più diaframmi, con fossato, alligatori e laser" (che diverrebbe inevitabilmente gravoso e voluttuario).
 

Gualtiero

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Pensavo di essere stato chiaro: evidentemente così non è e me ne scuso.
Attualmente la recinzione consta di muretti in cemento e siepi.
Si intende costruire e posare nuova recinzione in metallo: in questo caso servirebbe la maggioranza dei due terzi?
Cordiali saluti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto