• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Carmen

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Buonasera ho bisogno di una consulenza urgente. Ho comprato un appartamentino in una cooperativa di ferrovieri anno 1950, appartamento completamente ristrutturato. Ho sostituito gli infissi ma prima di farlo ho chiesto se esisteva un regolamento che mi dava indicazioni in merito e lui mi ha detto di no e io ho cercato di non allontanarmi di molto da quelli degli altri ma dopo tanti anni credo che uguali sia impossibile anche perché di tutti quelli esistenti nessuno é uguale. Questo è il primo problema. Altro problema da una cucina e un soggiorno ho eliminato e spostato una parete creando un bagno di servizio, ma non ho creato o rotto nulla, lo scarico con bocchettone largo dove ho collegato il bagno era già esistente. In settimana mi sono vista arrivare in ufficio al comune un condòmino di quello stabile che mi ha detto di smontare tutto e mi ha chiamato poco fa l’amministratore dicendomi che gli hanno detto che la settimana prossima deve indire una assemblea prettamente per questo problema. Secondo te cosa devo fare? Mi dai delle dritte. Grazie . Mi contestano che ho guastato l’estetica del fabbricato
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
ma prima di farlo ho chiesto se esisteva un regolamento che mi dava indicazioni in merito e lui mi ha detto di no e
"Lui"... chi???

La "lesione del decoro" è una materia troppo opinabile su cui poter dare "dritte" sulla base di un resoconto così scarno e senza esame visivo... comunque solo un Giudice può disporre.
Se il nuovo serramento replica tipologia e finitura dei preesistenti (ovviamente non può essere "identico" a distanza di tempo) non mi farei patemi...tanto più che parli di una situazione già "variopinta".

Questione diversa lo spostamento di una parete che è comunque una irregolarità che seppur ininfluente per i "confinanti" necessitava il rispetto delle norme di Legge.
 
Ultima modifica:

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
liberato i lavori

Ci sono tanti modi di interpretare il temine "libertà"...che non è detto sia estesa anche all'inosservanza di una semplice "comunicazione".

Poi devi tenere presente che siamo in Italia...una delle cose che riescono meglio ai nostri politici è quella di sfornare Leggi e norme a ripetizione spesso accavallate se non in contraddizione.

Ps.
Abilità seconda solo a quanto sanno "rubare" e sperperare.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Dott. MM ha scritto sul profilo di gavino.
Carissimo,
Ho letto il Suo ultimo quesito sul forum, molto interessante come spunto di riflessione.
Alto