• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Zerthy

Membro Junior
Condòmino proprietario
Buon giorno a tutti. Piccolo ma importante quesito: in questi giorni di pioggia il condòmino dell'ultimo piano ha avuto delle piccole infiltrazioni ed ha avvertito l'amministratore che ha mandato subito un tecnico a controllare. Sono salito anch'io sul tetto ed insieme abbiamo riscontrato che la scossalina del mio camino del caminetto ha le tegole che non sormontano bene la parte più esterna della scossalina e da quelle piccole fessure si infilttra l'acqua. Il problema è nuovo, cioè in 25 anni non si è mai presentato, sul tetto un anno fa ci sono stati operai a controllare e a sostituire delle tegole rotte, ma voglio sperare che non abbiano spoatato loro le tegole confinanti col mio camino. Ora si tratta di risolvere il problema con un intervento di un lattoniere e la mia domanda è : se il tetto è condominiale ed il camino è del mio caminetto, chi dovrà pagare la riparazione? Ci tengo a precisare che la scossalina del mio camino non presenta rotture , in realtà sono le tegole che non sormontano bene e se si sceglierà di allargare la scossalina piuttosto che aggiungere dei pezzi di tegola sarà solo dovuto ad una questione di scelta del tecnico. Anticipatamente ringrazio e rinnovo i miei saluti a tutti
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Il tetto è di tutti ma i camini privati sono dei singoli.

Se non ci fosse il camino le tegole sarebbero complete e non i sarebbero infiltrazioni.
Spesa a tuo completo carico.
 
Ultima modifica:

Jo-moral

Membro Junior
Condòmino proprietario
Salve a tutti.
esistono tecnici ed ingegneri ke sapranno molto più di noi.
Comunque si dovrebbe partire dal fatto ke il perimetro esterno del camino, risultante essere ancora di proprietà privata, confina con la proprietà condominiale. Quest'ultima si attacca, trovandosi più in basso, al camino e deve assicurare l'impermeabilizzazione. L'assemblea non competente a decidere senza un parere tecnico-ingegneristico.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
L'assemblea non competente a decidere senza un parere tecnico-ingegneristico.
Ti sbagli.
Un assemblea potrebbe decidere anche contro il parere di un tecnico e se la delibera ottiene 1000/1000 potrebbe anche essere "sballata" che niente e nessuno potrà modificarla.

Nello specifico poi non ci sono questioni tecnico-ingegneristiche e a nulla vale questo ragionamento :
Quest'ultima si attacca, trovandosi più in basso, al camino e deve assicurare l'impermeabilizzazione.
MI scuserai ma da tecnico non è il tetto che "si attacca" al camino ma viceversa.
Se non vi fosse alcun camino le tegole sarebbero disposte a completa copertura della relativa area senza "stacchi".

Il fatto che si fuoriesce con un tubo cui va aggiunta la parte terminale del camino (comignolo) impone che dal perimetro dello stesso si disponga una impermeabilizzazione o una copertura.

La manutenzione di detti particolari spetta sempre e comunque al proprietario del camino.
 
Ultima modifica:

Jo-moral

Membro Junior
Condòmino proprietario
salve a tutti
il perimetro del camino ke fuoriesce risulta coperto (dal comignolo). Coloro i quali si attaccano ad una proprietà altrui DEVONO assicurare l'impermeabilizzazione del sottostante. Il tetto deve assicurare la corretta copertura. Il proprietario del camino deve assicurare l'efficienza e la copertura del comignolo. L'assemblea potrebbe anche deliberare ciò ke vuole MA risulterà Nulla la delibera sulla proprietà privata altrui.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Una delibera approvata con 1000/1000 è "nulla" solo se l'argomento è contrario alla Legge.

Se tutti i condòmini 1000/1000) votano SI ad una delibera dove si decide di assoldare un killer per eliminare un vicino o l'amministratore...tale delibera è nulla (quindi sempre impugnabile)

Se tutti i condòmini (1000/1000) dispongono su una parte comune o su una area privata (o ad uso esclusivo) tale delibera è e resta valida.
E' evidente che se tutti votano a favore significa che anche il proprietario di quella parte privata concorda la decisione assume valore contrattuale.

Qui ognuno è libero di esprimere anche delle evidenti stupidaggini ...ma se non conosci i fondamentali del Codice Civile è bene che ti dedichi ad altro.

Trova o scarica la Sentenza n. 4726/2016 Cassazione Civile dove è ben enunciato tale pronunciamento.

Sul resto mi sono già espresso...ma sei libero di continuare a pensare il contrario.

Buona lettura.
 

Jo-moral

Membro Junior
Condòmino proprietario
salve a tutti
il sig Dmaraz mi concede la LIBERTA'. Forse anche nelle espressioni contrarie alle sue convinzioni. MILLE GRAZIE. Forse dovremmo trovare la differenza tra ANNULLABILITA' e nullità. La delibera NULLA non occorre impugnare. Anche nel caso estremo riportato i condòmini (tranne l'esclusivo proprietario ) possono deliberare MA tale delibera è NULLA perkè priva di fondamento. I condòmini riuniti in assemblea posso discutere e deliberare SOLO sulle parti condominiali. Accetto di conoscere la Cass. n° 4726/16. Mille grazie
 

Zerthy

Membro Junior
Condòmino proprietario
salve a tutti
il perimetro del camino ke fuoriesce risulta coperto (dal comignolo). Coloro i quali si attaccano ad una proprietà altrui DEVONO assicurare l'impermeabilizzazione del sottostante. Il tetto deve assicurare la corretta copertura. Il proprietario del camino deve assicurare l'efficienza e la copertura del comignolo. L'assemblea potrebbe anche deliberare ciò ke vuole MA risulterà Nulla la delibera sulla proprietà privata altrui.
Ringrazio dei chiaimenti sia Jo-moral sia Dimaraz. Quindi, provo a ripere con le mie parole la citazione sopra trascritta: 1) il mio camino è regolarmente ed efficacemente protetto da un comignolo. 2) il comignolo esce dal tetto al quale è collegato da una scossalina in rame che circonda integralmente la truttura a sezione quadrata del comignolo. 3) le tegole restamndo fuori dal perimetro del mio comignolo ed appartengono alla zoina comune del tetto . 4) essendo le tegole relative alla zona comune a non sormontare adeguatamente la mia scossalina sino a lambire il perimetro del comignolo , l'infiltrazione deve essere ripartita tra tutti i condòmini.
Chiedo cortesemente una conferma di quanto ho scritto. Vi ringrazio e porgo i miei saluti
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Dal web si può spiegare cosa prevede la Legge e cosa abbia già sentenziato giurisprudenza.

Ma fare una "diagnosi" senza verifica sul posto è altra questione.

Servirebbero almeno delle foto per capire meglio lo stato dei luoghi.

Esiste guaina sotto le tegole?.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
salve a tutti
il sig Dmaraz mi concede la LIBERTA'. Forse anche nelle espressioni contrarie alle sue convinzioni. MILLE GRAZIE. Forse dovremmo trovare la differenza tra ANNULLABILITA' e nullità. La delibera NULLA non occorre impugnare. Anche nel caso estremo riportato i condòmini (tranne l'esclusivo proprietario ) possono deliberare MA tale delibera è NULLA perkè priva di fondamento. I condòmini riuniti in assemblea posso discutere e deliberare SOLO sulle parti condominiali. Accetto di conoscere la Cass. n° 4726/16. Mille grazie
Io non ti "concedo" nulla che non sia già diritto di tutti.
Ma è evidente che non hai ne qualifica ne cultura in "Diritto"...materia che evidentemente non faceva parte del tuo indirizzo o livello di studi.
 

Zerthy

Membro Junior
Condòmino proprietario
Dal web si può spiegare cosa prevede la Legge e cosa abbia già sentenziato giurisprudenza.

Ma fare una "diagnosi" senza verifica sul posto è altra questione.

Servirebbero almeno delle foto per capire meglio lo stato dei luoghi.

Esiste guaina sotto le tegole?.
Sotto le tegole esiste una gittata in cemento. Cioè : le falde del tetto sono in cemento e sugli spioventi in cemento pieno sono state appoggiate le tegole. Il mio camino è stato fatto con la costruzione della casa e non messo successivamente. Le guaine in rame (scossalina) che lo circondano alla base, nella parte dove esce dal tetto, è perfettamente sana e crea una base di circa cm.20 tutta attorno al camino che dovrebbe essere integralmente sormontata dalle tegole ed invece questo accade solo paezialmente. infatti i due lati della scossalina che seguono lo spiovente del tetto hanno le tegole che non sormontano e lasciano una piccola fessura per parte. Invece i lati della scossalina paralleli al colmo del tetto sono perfettamente sormontati dalle degole.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Quello che ora descrivi sembra essere un difetto di realizzazione.
Difficile spiegare a parole come le cose andrebbero fatte...ma, se il camino non è esattamente sul "colmo" del tetto, la scossalina dovrebbe stare sotto le tegole per la parte "a monte" e sopra per la parte "a valle"...altrimenti è inevitabile che l'acqua che bagna i lati e la prate a monte del camino finisca sotto le tegole a valle.
La "gettata in cemento" che costituisce il tetto non ha la proprietà di impedire le infiltrazioni perchè negli anni acqua, gelo e movimenti dello stabile possono aprire "strade".
Appunto per questo si provvede alla posa di una guaina sotto il manto di tegole.

Magari una immagine spiega meglio e nella foto si vede come andrebbe realizzato il lavoro.



Si nota come la scossalina sia sagomata in modo da convogliare la pioggia
impedendndo la fuoriuscita laterale e raccordandosi con la parte superiore delle tegole a valle mediante guaina.

Se la tua scossalina è posizionata in modo inadeguato facile supporre che valga per tutti gli altri camini.
Facile supporre che prima o poi il problemi si verifichi anche per glia ltri.
Diventa qundi consigliabile prendere l'occasione e far rifare tutti i camini.
La spesa cumulativa sarà inferiore rispetto ai singoli interventi e potrà essere sostenuta da tutti.
 

Zerthy

Membro Junior
Condòmino proprietario
Buon giorno a tutti. L'assemblea è stata rinviata e dovrà essere fatta entro il 12 maggio. Vi terrò aggiornati
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Questo comignolo ad uso privato è stato realizzato contemporaneamente alla casa o è stato installato successivamente?
 

Zerthy

Membro Junior
Condòmino proprietario
Contemporaneamente
Sotto le tegole esiste una gittata in cemento. Cioè : le falde del tetto sono in cemento e sugli spioventi in cemento pieno sono state appoggiate le tegole. Il mio camino è stato fatto con la costruzione della casa e non messo successivamente. Le guaine in rame (scossalina) che lo circondano alla base, nella parte dove esce dal tetto, è perfettamente sana e crea una base di circa cm.20 tutta attorno al camino che dovrebbe essere integralmente sormontata dalle tegole ed invece questo accade solo paezialmente. infatti i due lati della scossalina che seguono lo spiovente del tetto hanno le tegole che non sormontano e lasciano una piccola fessura per parte. Invece i lati della scossalina paralleli al colmo del tetto sono perfettamente sormontati dalle degole.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Irrilevante quando sia stato "realizzato" il camino.

Durante o dopo non muta la proprietà che è del singolo.
Se è stato male realizzato dall'originario costruttore non può dic erto essere addebitata la sua sistemazione a chi non ne è il proprietario.
Già scritto che sia facile presumere il problema sia comune anche ai camini degli altri.
Quindi "prevenzione" e si fa il lavoro a tutti i camini esistenti (economia di scala).
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Irrilevante quando sia stato "realizzato" il camino.
Dipende da quale punto di vista si esamina la cosa, e per quale interesse è stata fatta la domanda, non credi?

Nessuno mette in discussione il camino: se è di proprietà esclusiva questa rimane in qualunque tempo sia stato realizzato.

Qui però si accenna ad un difetto di copertura delle tegole rispetto alla scossalina ecc.

Ritengo quindi che se il camino e comignolo sono stati realizzati in un secondo tempo rispetto al tetto, come variante, su iniziativa del singolo, non ci piove che la sua manutenzione e prevenzione sia totalmente a carico dello stesso.

Se invece questi sbocchi sono preesistenti, al pare dei comignoli di sfiato delle canne di esalazione dei bagni e delle cucine, e si riscontra ad esempio un disallineamento tra le tegole e la scossalina, magari dovuta ai nidi di piccioni o stornelli, la causa non sarà del comignolo, bensì del tetto nel suo insieme; e non credo che il riparto della spesa verrà preceduto da una videoispezione per risalire alla unità immobiliare connessa a questi comignoli e ne usufruisce.
 

Zerthy

Membro Junior
Condòmino proprietario
il 15 assemblea, vedremo cosa ne emergerà. Vi aggiornerò. Intanto grazie per le ottime informazioni. Saluti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto