• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ernesto ventre

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Buongiorno e felice anno, Spett.le Dimaraz e amici che seguite questo preziosissimo forum, vorrei da voi qualche suggerimento, i fatti sono questi:
Ho mia moglie sulla sedia a rotelle, a causa di ciò ho comprato una casa con atto notarile a dicembre 2017 con possesso della stessa da febbraio 2017 per adattarla alle nostre necessità, d'accordo con il venditore il quale giustamente da febbraio di detto anno mi ha passato tutte le spese condominiali. Regolarmente pagate.
ora il giorno 11 cm si è guastata l'ascensore, chiamata la ditta che ha la manutenzione, questa ha detto che non poteva intervenire perché vanta un credito da parte del condominio di ben E 3174,60.
Un debito regresso dal lontano 2016 e che solo anticipando E 2700,00 sarebbe potuta intervenire, e che anzi in data 16/1/2017 aveva inviato una RRR all'amministratrice con la quale la invitava al pagamento all'epoca di E 2478.71 cito testualmente" Nel frattempo rammentiamo che stante il perdurare della morosità, è stata sospesa ogni attività esulante la normale manutenzione nonchè la copertura assicurativa RC, e contestualmente vi informiamo che ogni responsabilità per gli eventuali danni che potrebbero derivare dall'esercizio dall'ascensore saranno a voi imputabili".
Di questo documento ne abbiamo avuto conoscenza solo l'altro ieri, perché guastatasi l'ascensore la società mi ha risposto che non sarebbe intervenuta perchè se anche l'amministratrice aveva versato parte del debito questo rimaneva ancora consistente, Io mi sono impegnato eventualmente a saldarlo e poi ho scritto e sentito l'amministratrice ed avuta copia della raccomandata dalla società l'ho resa nota a tutti i condòmini.
Ora cosa devo fare ??? Posso anticipare questa somma con la certezza di riaverla??? Posso denunciare l'amministratrice???
Noi abbiamo necessità dell'ascensore.
Grazie di un vs chiarimento. Saluti Ernesto Ventre
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Posso solo rispondere in termini generali. E fare ulteriori domande.

L'amministratore ha regolarmente presentato i bilanci annuali?
Da essi emerge lo scoperto relativo alle fatture della ditta ascensore?
I bilanci sono stati approvati?
L'amministratore ha evidenziato delle consistenti morosità da parte di alcuni condòmini?
Ha proposto azione legale (decreto ingiuntivo verso i morosi)? La assemblea ha esonerato l'amministratore dal procedere legalmente contro gli stessi?

Le risposte alle tue domande sono in funzione dei punti citati sopra. In particolare:
Posso anticipare questa somma con la certezza di riaverla???
La certezza di recuperare il credito è per tutti sempre relativa: quanto meno lo sono i tempi....
Posso denunciare l'amministratrice???
Se l'amministratrice risulta inadempiente rispetto a quanto elencato sopra, potrai chiedere la rimozione giudiziaria. Quanto alla denuncia non so, certo potrebbe esserle imputato il danno.
 

ernesto ventre

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Grazie Bastimento, so di poter adire alle vie giudiziarie perché l'amministratrice e inadempiente su tutti i punti da lei evidenziati, ma non è mia intenzione almeno al momento crearmi ulteriori problemi. Volevo solo sapere rispetto alla disabilità di mia moglie se c'è obbligo specifico da parte dell'amministratore e il funzionamento dell'ascensore vitale per noi. Comunque Grazie
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Volevo solo sapere rispetto alla disabilità di mia moglie se c'è obbligo specifico da parte dell'amministratore e il funzionamento dell'ascensore vitale per noi.
Non sono in grado di risponderti: ma se obbligo ci fosse, lo imputerei alla ditta di manutenzione.
L'amministratore è "solo" un mandatario della volontà del condominio. Qui riscontrerei una interruzione di servizio essenziale (almeno per il portatore di hadicap): i responsabili li individuerei nel condominio in primis, e poi nella ditta di manutenzione.

Se invece l'amministratore non ha fatto tutto ciò che gli compete e di cui è stato incaricato, allora dovrà essere chiamato in causa.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Volevo solo sapere rispetto alla disabilità di mia moglie se c'è obbligo specifico da parte dell'amministratore e il funzionamento dell'ascensore vitale per noi.
Di certo non esiste responsabilità (obbligo) della ditta di manutenzione a lavorare per chi non salda i conti.
Tralasciando tutte le ipotesi di responsabilità in caso di incidente e "mirando" allo specifico della tua ultima domanda vale quanto segue:
1) l'amministratore ha obbligo di curare l'uso dell'ascensore nel rispetto della normativa.
Se l'impianto si guasta o non viene fatta la manutenzione deve vietarne l'accesso (uso) e attivarsi perché l'assemblea decida sul da farsi.
Devi quindi verificare se la questione sia stata dibattuta (anche prima che tu acquistassi).
-Con l'acquisto tu sei diventato responsabile in solido delle spese "ordinarie" per l'esercizio in cui hai acquistato ed il precedente (con facoltà di rivalsa sul venditore)
-Puoi pagare il saldo ma poi saresti costretto alle vie legali se non ti riconoscono la spesa.

Verifica la questione e poi riporta le "novità".
 

ernesto ventre

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
La mia domanda specifica è : Se l'amministratore è a conoscenza di avere un disabile grave e che l'ascensore diventa non solo una comodità ma una necessità. Nasce l'obbligo da parte dell'amministratore di non creare problemi al disabile stesso, e non essere disattento al problema stesso???
Esempio pratico se si blocca l'ascensore mia moglie è prigioniera in casa, per cui oltre al danno fisico ne nasce uno anche psicologico.
L'amministratore risponde di ciò?
Credo che al momento della raccomandata l'amministratrice aveva l'obbligo di emettere bollette straordinarie e poi chiarire in assemblea.
Grazie per la sua attenzione Ernesto Ventre
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
L'amministratore risponde di ciò?
No...nel senso che al massimo diventa una "inadempienza" per la quale non puoi chiedere la revoca "giudiziale" (non rientrando fra i motivi specificati dalla norma) ma solo proporre la cosa (revoca/mancato rinnovo) in assemblea.

Credo che al momento della raccomandata l'amministratrice aveva l'obbligo di emettere bollette straordinarie e poi chiarire in assemblea.
Credi male.
L'amministratore ha il dovere di recuperare le morosità (salvo ne sia dispensato dall'assemblea) ma non può emettere alcuna "bolletta straordinaria" se la decisione non è presa con delibera della maggioranza.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto