• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Micky

Membro Ordinario
Altro Lavoratore
Vorrei chiederVi un parere può un'Amministratore non convocare assemblee in cui discutere ed eventualmente approvare i bilanci consuntivi e preventivi fermi al 2014 come ultimi bilanci approvati? L'Amministratore giustifica il Suo ritardo, che in primis sarebbe necessario conferire incarico ad un tecnico per la revisione delle tabelle millesimal. Questo punto è stato inserito una sola volta all'o.d.g. e l'assemblea ha assunto l'incarico che ogni condòmino doveva chiedere ad un tecnico di fiducia. L'assemblea e l'Amministratore latita ad eccezione del sottoscritto. Quali azioni potrei intraprendere verso l'Amministratore e verso il resto dei condòmini inadempienti? Vi ringrazio tutti per l'aiuto che vorrete darmi.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Può farlo ... ma rischia sia la "carica" che altre conseguenze "civili" qualora qualcuno possa dimostrare di aver patito un danno.

La mancata convocazione per la approvazione dei bilanci consuntivi è fra i motivi indicati dalla norma per chiedere una revoca giudiziale anche da parte di un singolo condòmino (qualora gli altri partecipanti al Condominio restino indifferenti) che poi dovrà essere rimborsato in quota parte per le spese sostenute.

Il dover rifare le tabelle millesimali non è motivo valido per rinviare l'approvazione dei Bilanci.
Le stesse non sarebbero applicabili finchè non fossero approvate e comunque non avrebbero valore retroattivo. (= tutti i riparti di spesa degli esercizi precedenti la loro approvazione seguirebbero comunque le tabelle precedenti).

Rivolgiti subito al Tribunale di zona.

Ps.
Ho spostato il messaggio. La sezione "il libro degli Ospiti" serve solo per le presentazioni.
Sei pregato di aprire "nuova discussione" quando vuoi dei pareri.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto