• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

giovanni_39

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Salve,
nel condominio dove ho il mio appartamento l'amministratore ha inviato via mail il bilancio consuntivo relativo all'anno precedente. Non ha convocato l'assemblea in quanto, a causa delle restrizioni per la prevenzione del contagio da Covid, ha ritenuto di non poter procedere alla convocazione dell'assemblea per l'approvazione del bilancio. Peraltro, ballano molte migliaia di euro che andrebbero giustificate.

Di seguito ha emesse bollette di pagamento a conguaglio del suddetto bilancio. E' legalmente corretto ciò che l'amministratore ha fatto?? In pratica, è valido un bilancio non approvato.

Inoltre, sempre a causa della vicenda Covid, dei lavori straordinari già approvati e programmati con inizio nei primi mesi dell'anno 2020, non sono stati effettuati e rimandati. Nel frattempo, proprio su quei lavori, c'è stata un impugnitiva attraverso una causa (preceduta da mediazione andata a vuoto), con prima udienza a novembre. Nella mail dell'amministratore, lo stesso ha deciso di iniziarli in data precedente alla causa che vorrebbe invalidarli. La domanda è: l'inizio dei lavori deve essere approvato dall'assemblea dei condòmini?

Sarebbero utili, per entrambe le questioni che pongo, dei riferimenti normativi.
Ringrazio tutti coloro che mi illumineranno su tali questioni.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non ha convocato l'assemblea in quanto, a causa delle restrizioni per la prevenzione del contagio da Covid, ha ritenuto di non poter procedere alla convocazione dell'assemblea per l'approvazione del bilancio.
Non esiste più alcun "divieto" alle assemblee condominiali purchè si tengano in osservanza delle prescrizioni.

Di seguito ha emesse bollette di pagamento a conguaglio del suddetto bilancio. E' legalmente corretto ciò che l'amministratore ha fatto?
NO... e nemmeno è valido un Bilancio fintanto che non viene approvato.
Qualsiasi richiesta di "saldo" rifiutata non permette di agire con Decreto Ingiuntivo.
Se avesse agito in tal senso...4 "paroline a tono sostenuto" possono rimetterlo nella retta via.

L'amministratore può comunque chiedere delle quote in anticipo per far fronte alle esigenze di cassa purchè siano proprozionali ai millesimi di proprietà.

La domanda è: l'inizio dei lavori deve essere approvato dall'assemblea dei condòmini?
Se era già stata stabilita una data di inizio lavori... poi prorogata per la questione Covid...non serve alcuna ulteriore delibera, salvo abbiate fatto una delibera di sospensione.

Non cito riferimenti normativi (esistono)...ti basti la mia parola.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto