• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Eduardo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Buongiorno,
Avrei bisogno di un vostro parere.

Siamo un condominio di Via Tiburtina, situato a Roma. Nel condominio è presente una galleria soggetta al "pubblico transito pedonale" in base al regolamento condominiale contrattuale (è l'esatta dicitura che è presnete nel regolamento). La galleria da sulla Tiburtina e su una strada privata raggiungibili entrambe passando per una strada al lato della galleria ( in questo caso la galleria rappresenta una comodità non una necessità).

Il fatto è che negli ultimi tempi, durante le ore notturne, la galleria è diventato il rifugio di diversi senzatetto. Ci sono stati anche numerosi episodi di violenze da parte di questi ultimi nei confronti di alcuni condòmini, con relativa denuncia.
La situazione non è più sostenibile. Le autorità di polizia ci hanno più volte detto che hanno le mani legate e non possono fare molto. Per questo motivo volevamo installare dei cancelli per chiudere la galleria nelle ore notturne (ad esempio 20.00-07.00, senza recare danno alle attività commerciali presenti sotto la galleria) ed evitare nuovi episodi.

Per poter procedere alla modifica del regolamento condominiale contrattuale ed installare dei cancelli c'è bisogno dell'unanimità dei condòmini o bastano solo i 500 millesimi? Si possono installare dei cancelli per motivi di sicurezza?

Grazie in anticipo a tutti
 

Eduardo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Grazie @Franci63. Quindi ci converrebbe incaricare un tecnico per verificare se è gravata o meno di una servitù di passaggio, corretto? É possibile verificarlo da noi? Nel caso in cui fosse riportata la sola dicitura " transito pubblico pedonale" sul regolamento di condominio contrattuale, quale sarebbero i passaggi da fare per modificarla?
Grazie in anticipo
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
La galleria da sulla Tiburtina e su una strada privata raggiungibili entrambe passando per una strada al lato della galleria ( in questo caso la galleria rappresenta una comodità non una necessità).
Conosco una situazione analoga ma non ho mai approfondito i "vincoli".

Ad "intuito" odentifico una galleria aperta si al traffico pedonale generico ma unicamente a beneficio delle attività commerciali che si affacciano sulla stessa

Tecnicamente potete chiudere con cancelli (apribili con chiave/telecomando) firnita ai soli condòmini...e siccome è una "innovazione" (dubito gravosa/voluttuaria) ma fatta anche ai fini della sicurezza basta la maggioranza dei partecipanti al voto ed almeno 500 millesimi per stroncare i contrari.

Opportuno verifichiate se il Comune abbia da obiettare.
Basta che un paio di voi vadano a "chiedere udienza".
 

Eduardo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Conosco una situazione analoga ma non ho mai approfondito i "vincoli".

Ad "intuito" odentifico una galleria aperta si al traffico pedonale generico ma unicamente a beneficio delle attività commerciali che si affacciano sulla stessa

Tecnicamente potete chiudere con cancelli (apribili con chiave/telecomando) firnita ai soli condòmini...e siccome è una "innovazione" (dubito gravosa/voluttuaria) ma fatta anche ai fini della sicurezza basta la maggioranza dei partecipanti al voto ed almeno 500 millesimi per stroncare i contrari.

Opportuno verifichiate se il Comune abbia da obiettare.
Basta che un paio di voi vadano a "chiedere udienza".
Grazie @Dimaraz, hai inquadrato correttamente la situazione: la galleria è un passaggio pedonale a beneficio principalmente per le attività commerciali che si affacciano sulla stessa. posso approfittare e chiederti cosa intendi per "Innovazione"? Quando ricade in questa fattispecie c'è bisogno solo dei 500 Millesimi se capisco bene, corretto? Come si fa a "chiedere udienza"?

Grazie in anticipo
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
cosa intendi per "Innovazione"?
Detto volgarmente ...lo dice la parola stessa: qualsiasi "cosa" (oggetto, impianto) che prima non esisteva (logicamente nelle parti comuni) e che sia elemento autonomo.

Nel tuo caso non esistendo alcuna "chiusura" che blocchi il passaggio l'installazione di una "cancello/inferriata apribile" costituisce innovazione.
Non è innovazione dotare di motore elettrico un cancello esistente.

Le "innovazioni" solitamente necessitano del voto favorevole della maggioranza dei presenti ed almeno 2/3 dei millesimi.

Ma recenti modifiche hanno previsto casi particolari in cui le innovazioni (nel tuo caso quelle per la sicurezza di cose e persone) sono valide con numeri inferiori. ovvero 500 millesimi.

Art. 1120 e 1136 del CC

Il "chiedere udienza" era ironico ...in funzione delle "misure antipandemia" adottate dal tuo Comune.
Telefona all' Ufficio Tecnico e senti.
 

queenann

Membro Junior
Condòmino proprietario
Se posso contribuire essendo di Roma. Quel gruppo di edifici faceva parte di uno stabilimento cinematografico andato a fuoco negli anni '50, venduto ad asta fallimentare e riqualificato negli anni '80.
Lo spazio della galleria o , meglio, il sedime, se ho bene individuato, dovrebbe appartenere ai due edifici laterali, quelli dei negozi. Quindi il condominio è quello che gode della servitù.
Per prima cosa andrei a vedere chi è il proprietario o i proprietari della galleria in quanto non è detto che se c'è un vincolo pubblico di passaggio, questa "strada" sia di pubblica proprietà. Il tutto prima di chiedere udienza al municipio o alla XIII Rip. come scrive Dimaraz.
Avete però un'altra via di accesso: dalla strada laterale, in salita, che parte dalla Tiburtina.
Una opzione quindi sarebbe pure rinunciare alla servitù e sbarrare per voi la galleria con assemblea e maggioranze riportate sempre da Dimaraz.
 

Eduardo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Buongiorno @queenann, si la galleria di cui sto parlando è quella Cherubini, corretto. Si concordo che il primo passo è verificare la presenza o meno di servitù. Io ho verificato tutto il fasciolo progettuale e licenza edilizia e non vi è traccia in nessun documento. Solo nel regolamento condominiale contrattuale c'è quella dicitura che ho riportato. Dovremmo richiedere alla Conservatoria dei Registri Immobiliari se hanno qualche documento a riguardo. Altrimenti si procede con Assemblea. Questo ci permetterebbe oltre che assicurarare una maggior sicurezza nelle ore notturne anche di ripulire la galleria dai murales e scritte e mantenerla in maniera decorosa.
 

queenann

Membro Junior
Condòmino proprietario
Ehm credo che la verifica da fare sia catastale cioè vedere a chi appartiene il sedime della galleria. Se ricordo bene il fallimento fu chiuso nel 1983-84 e ci dovrebbero essere le perizie dell'epoca sulle identificazioni catastali. L'importante è accertare chi gode della servitù e chi è obbligato a sopportare la servitù.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Ultimi Messaggi sui Profili

Chi deve pagare le spese per le comunicazioni fatte da un amministratore da parte di un condòmino?
Quanto costa un amministratore per 4 condòmini?
Alto