• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sansone

Membro Junior
Condòmino proprietario
Buongiorno.
La casa in oggetto ,oltre a terreno agricolo e composta anche da , giardini rustici garages e depositi , strada di accesso ,che sono esattamente divisi al 50% .Io ho un garage ,io ho un deposito ,io ho una terreno etc etc.
Uno di questi ( il sottoscritto ) abita nel suo alloggio e usa il suo giardino usa il suo garages etc etc.
L'altra ( mia sorella ) proprietaria del 50 % non vive nella casa ,ma abita altrove.
Volevo sentire il parere di tanti cosa fare in caso di manutenzione ordinaria e di conservazione.
In pratica :
se io taglio l'erba nel prato l'altra parte la taglio sempre io , pulisco i cortili ,do il diserbante ,metto la ghiaia nella strada di accesso , posso farmi pagare le spese di manutenzione conservazione, sia si manodopera ( ore ) e di materiale ( benzina filo decespugliatore etc. ). ?
Lei è obbligata a pulire il suo garages togliere le ragnatele sui muri e altro?
Tenete presente che io passo per esempio nel suo rustico dove tengo la legna e atrezzi vari.
In poche parole mia sorella dice che io abito li e usufruisco anche della sua proprietà meno che dell'alloggio e va bene così.
Non è proprio così ,io il suo giardino per esempio non lo uso proprio e continuo a tagliare l'erba ,perchè non diventi una foresta e non dia l'apparenza di disordine.

Lei vuole solo pagare le spese straordinarie.
Cosa ne dite ?

Grazie a Tutti.
Sansone
 

Sansone

Membro Junior
Condòmino proprietario
Non è mia iniziativa ma è solo per tenere in ordine la casa.
Se le siepi non le poto almeno 2 volte all'anno crescono di 1 metro e poi chi va a tagliarla in quanto gia alta 3 metri.
Se non taglio l'erba mi trovo le bisce e topi in casa,se non do il diserbante la strada diventa prato. Tutto attorno alla casa ce un muretto di confine e dall'altra parte prati incolti.
Anche qui se non taglio mi cresce il bosco ...!
Se non pulisco viene ,scusi il termine, uno "schifo"...!
Cosa centrano le mie iniziative con la normale manutenzione ?
Grazie
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Perchè appunto sono "tue iniziative" ...sulel quali la tua "socia" non si è espressa o ha negato tale mansione.

Non sostengo che la tua opera sia "necessaria"...ma se siete:

A)comproprietari per quote indivise serve una maggioranza...e quando di identico peso dovresti ricorrrere ad un Giudice

B)proprietari di parti divise...allora non hai titolo per operare senza autorizzazione nella proprietà altrui...e si torna alla richiesta ad un Giudice che imponga la cura/manutenzione dei propri fondi a tua sorella per evitare i danni che hai elencato.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Oppure, ma solo se siete proprietari per quote divise, potresti laciare che la "natura" faccia la sua opera ... e poi protestare ogni giorno presso l'Ufficio Ambiente del tuo Comune.
Se tua sorella non provvede poi scattano le sanzioni/multe.
 

Sansone

Membro Junior
Condòmino proprietario
Si le quote sono divise esattamente al 50%.
Solo il cortile e la starda sono parti comuni.
Lei ha un garages come me.
Lei ha un deposito come me.
Lei ha una depandans come me.
Lei ha un pezzo di terreno agricolo come me.
Lei ha un giardino come me etc etc etc.
Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto