• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Franci63

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Ciao, confesso che mi vengono dubbi in proposito; l'installazione di impianto di videocitofono, al posto di impianto funzionante, con "sostituzione di tutte le linee in partenza dalla pulsantiera esterna ed i montanti utenti con nuovi cavi di sezione adeguata utilizzando le tubazioni esistenti", è considerata un'innovazione ?
Quali maggioranze servono per costituzione assemblea e delibera in merito ?
Queste spese ( apparecchi privati a parte), sono comunque a carico anche di chi vota contro, se passa la delibera ?
Serve convocazione con modalità particolari ?
Sto verificando i bilanci e i preventivi di tre condòmini nei quali ho immobili, per fare finalmente le relative assemblee; in uno, nonostante un paio di morosi seriali a cui il sostituto amministratore non fa decreti ingiuntivi nonostante sia stato richiesto ( parliamo di condominio di un certo pregio, e non di persone in reale difficoltà, cosa che attenuerebbe il nervoso e aumenterebbe la comprensione), vorrei evitare che si deliberassero altre spese prima di avere i conti a posto.
E' morto l'amministratore a inizio 2020 causa Covid, ed è la prima assemblea per sceglierne uno nuovo; chi ha gestito finora in sua vece ( suo assistente) non ha dato gran prova di sé, e quindi argomenti conflittuali e spese non urgenti sarebbe meglio rimandarli...
E l'addolcitore condominiale per l'acqua è una spesa "utile", o non serve ?
Grazie
 
Ultima modifica:

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Gasp!!!...quante domande.

è considerata un'innovazione ?
No.
Una "sostituzione" non è mai "innovazione" (non si deve confondere il significato "popolare" generalista con quello "giuridico" specifico della Comunione/Condominio.


Quali maggioranze servono per costituzione assemblea e delibera in merito ?
Quelle previste per qualsiasi lavoro ...considerata la presenza di un impianto funzionante quantomeno il 50%+1 dei votanti ed almeno 500 millesimi.


Queste spese ( apparecchi privati a parte), sono comunque a carico anche di chi vota contro, se passa la delibera ?
Si.


Serve convocazione con modalità particolari ?
???...No. Convocazione "canonica".


l'addolcitore condominiale per l'acqua è una spesa "utile", o non serve
Fondamentalmente sono scettico sulla reale efficacia/necessità...ma dipende da che uso si farà e sicuramente dalle caratteristiche dell'acqua disponibile.
Installare un "impianto" implica farne manutenzione continua ed attenta.... altrimenti l'eventuale indimostrata utilità decade a priori.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
come si è capito a me la storia che vogliano spendere, prima che siano tutti a posto con i pagamenti non va giù,

Condivido quello che dovrebbe essere un "dogma"...ma in in una "società comunista" devi accettare vantaggi e svantaggi.

Piuttosto che pensare di "fermare" certe opere...puoi pretendere il rispetto della normative:
1-per i lavori di sostituzione degli impianti che si proceda alla preventiva costituzione dei fondi necessari (senza trascurare tutta la normativa/prassi su capitolato, selezione preventivi e sicurezza cantiere)
2-per le morosità: comunicazione ai fornitori delle quote di morosità si che procedano alla completa escussione del singolo prima di pretendere assolvimento dai "virtuosi".
Logicamente tutto da valutare in funzione della natura delle morosità.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
è considerata un'innovazione ?
Credo sia equiparabile alla motorizzazione dei cancelli: miglior uso della cosa comune. No innovazione.

Ci sarà giurisprudenza in merito, ma mi sembra comunque arrampicarsi sui vetri quando la giurisprudenza si allontana dal sentire comune.
Quali maggioranze servono per costituzione assemblea e delibera in merito ?

Quelle previste per qualsiasi lavoro ...considerata la presenza di un impianto funzionante quantomeno il 50%+1 dei votanti ed almeno 500 millesimi.
.... insomma, una mezza innovazione. Non avevo ancora fatto caso a questo distinguo tra innovazioni.

Quanto all'acqua condominiale, (non si tratta di addolcitore), cosa ne pensate di questo prodotto?*******
Non ho letto su che principio si basa: ma mi fa porre una ulteriore domanda.

E' obbligatoria la verifica periodica della salubrità dell'impianto di acqua potabile? Avevo letto che tale proposta in Lombardia, fosse poi stata cassata. In compenso l'amministratore in Val d'Aosta, la propone regolarmente (E dire che a parer mio se c'è una località dove ho sempre immaginato che l'acqua del rubinetto fosse ottima, è proprio in montagna)
 
Ultima modifica di un moderatore:

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Premesso che Giurisprudenza non deve seguire il "sentire popolare" (altrimenti dovrebbe condannare ai lavori forzati il 90% dei politici/amministratori/dipendenti pubblici)...a stabilire un diverso calcolo per le "innovazioni" è la Legge.

Ps.
Ho cancellato il link sia perché perché "pubblicitario" ...sia perché "indelicato" trattandosi di un sito della concorrenza.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Premesso che Giurisprudenza non deve seguire il "sentire popolare" (altrimenti dovrebbe condannare ai lavori forzati il 90% dei politici/amministratori/dipendenti pubblici)...a
Peccato.... a volte ho pensato sarebbe stata una buona cosa
...a stabilire un diverso calcolo per le "innovazioni" è la Legge.
Non l’ho contestato. Ho scritto infatti che non avevo finora fatto caso ai distinguo di legge ( comma 2 e 5 del 1136 cc)
 

davideboschi

Membro Junior
Condòmino proprietario
Rispondo sull'addolcitore, avendo un po' di esperienza coi trattamenti dell'acqua potabile.

L'addolcitore permette di ridurre il tenore di sali insolubili nell'acqua (quelli che formano le incrostazioni per intenderci, principalmente sali di calcio e magnesio).
Ce ne sono di tre tipi:
1) rigenerabili, nei quali le cartucce, quando sono esaurite, si possono rigenerare (diciamo come nella lavastoviglie). Questi però non tolgono semplicemente i sali insolubili dall'acqua, ma li sostituiscono con sali solubili (di sodio) per cui l'acqua non fa incrostazioni, ma si impoverisce di calcio e magnesio per arricchirsi in sodio.
2) non rigenerabili, che tolgono effettivamente parte dei sali dall'acqua, ma nei quali le cartucce, una volta esaurite, vanno sostituite.
3) osmotici, che dividono il flusso di acqua in due: uno povero di sali che va all'utilizzatore, e uno arricchito che si butta via. Sono i migliori perché richiedono poca manutenzione, ma:
- vanno collegati alla rete elettrica
- aumentano il consumo di acqua di due - tre volte.

A livello condominiale, non so quale sia il tipo che solitamente viene proposto.
Io tuttavia non lo vorrei nel condominio, a meno che l'acqua di rete non fosse così dura da accorciare sensibilmente la vita dei componenti idraulici e degli elettrodomestici, o da richiedere frequenti manutenzioni.
I motivi sono vari:
- è un componente in più soggetto a manutenzione o a rotture
- un costo in più
- i filtri possono diventare ricettacolo di microrganismi che poi si possono propagare nell'impianto a valle, specie se all'impianto è associato un filtro a carboni attivi che elimina il cloro
- scarsa utilità pratica, anche perché l'addolcimento non si può spingere a livelli estremi.
- l'acqua ricca di sali insolubili è meno corrosiva per certi materiali, perché è già parzialmente saturata coi suoi minerali e quindi è meno aggressiva verso i materiali con cui viene a contatto
- gli elettrodomestici, i rubinetti e i componenti idraulici in genere sono progettati per acque mediamente dure e quindi le tollerano relativamente bene
- le piante d'appartamento preferiscono l'acqua piovana, ma quando non piove quella del rubinetto va ancora bene, quella dell'addolcitore... non so ma temo non molto, o perché è povera di sali, o perché non ha quelli giusti.

In alternativa all'impianto condominiale, ho installato in casa mia (sotto lavello) un impianto osmotico, e uso l'acqua prodotta solo per gli usi alimentari (bere e cucinare), mentre per tutto il resto uso quella della rete. Preferisco questa soluzione perché:
- curo io la sostituzione delle cartucce
- posso regolare il tenore di sali in uscita (a me piace l'acqua dolce, quindi lo tengo su 70 - 80 milligrammi/litro)
- ho eliminato le bottiglie di acqua minerale
- dispongo ancora, per gli usi non alimentari, dell'acqua di rete.
Ho anche qualche inconveniente, tipo la manutenzione che faccio io, ma anche lo scarso flusso di acqua prodotta (per riempire un litro ci vogliono tre minuti). Mi sono quindi procurato un po' di brocche simpatiche e colorate, e un paio di "litri ufficiali" in vetro, e tengo lì la mia piccola provvista. Per preparazioni che richiedono molta acqua (pasta, polenta, brodo) è più che sufficiente (le verdure solitamente le faccio al vapore, quindi pochissima acqua). Avrei potuto installare un serbatoio da 9 litri, ma sempre per il fatto che preferisco evitare i ristagni di acqua, dove i microrganismi possono proliferare, non l'ho voluto.

Costo: circa 300 euro (ma con l'installazione in fai da te), se invece ti fai infinocchiare da quelli che te li propongono all'uscita del supermercato, direi 10 volte in più, ma in comode rate mensili...
praticamente un affare
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
3) osmotici, che dividono il flusso di acqua in due: uno povero di sali che va all'utilizzatore, e uno arricchito che si butta via. Sono i migliori perché richiedono poca manutenzione, ma:
- vanno collegati alla rete elettrica
- aumentano il consumo di acqua di due - tre volte.

Dovrebbero mettere alla "gogna" chi li vende e chi li installa.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
hmmm... ci siamo persi il prodotto?
No, un realista, più realista del Re, lo ha cancellato .(non a torto, poichè non gradiva pubblicità e poi scaturiva da un forum simile a questo...)

Senza fare il nome del prodotto, si tratta di un aggeggio che promette la sanificazione.
Copio ed incollo la descrizione:

è un induttore elettromagnetico installabile direttamente su ogni circuito o tramite by pass. Nella sua camera di trattamento passa tutta l’acqua proveniente dalla linea principale di adduzione e destinata all’utente o agli utenti. Ed è proprio in questa camera che si induce quel cambiamento che non muta né l’aspetto né il sapore dell’acqua ma elimina la sua azione più dannosa, ovvero la formazione di incrostazioni calcaree, riducendo nel contempo la presenza di microrganismi patogeni. Tutto merito di una tecnologia raffinata e mininvasiva, che agisce solo dove serve, con ecologica precisione.

induce, in fase di riscaldamento dell’acqua, la precipitazione di cristalli di Carbonato di Calcio con forme geometriche regolari (Aragonite) e dimensioni infinitamente ridotte, rispetto ai cristalli prodotti con acqua non trattata. Questa semplice condizione riduce drasticamente la formazione di incrostazioni calcaree

  • Contemporaneamente, per effetto della speciale banda di frequenza e intensità emessa, riduce l’eventuale carica batterica presente nella misura del 80-90 %.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
non a torto, poichè non gradiva pubblicità

Non sono io che non gradisco ma il Regolamento del Forum .

Era comunque una "bufalata" basata su un principio che quanto pare è privo di riscontri scientifici.

In generale dubito che l'acqua potabile dei nostri acquedotti sia tanto "dura" da creare problemi...non li crea nemmeno quella "di falda" delle nostre parti.

Ps.
A volte mi vien da sorridere guardando (parenti ed amici) che bevono acqua da bottiglia fra le meno "pesanti" al mondo...e poi condiscono a manetta con sale himalayano etc, etc.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Non sono io che non gradisco ma il Regolamento del Forum .
Uhh come sei pistino,..... ho scritto apposta .... non a torto ....

Che da queste parti l'acqua sia effettivamente piuttosto ricca di calcio è vero: venendo dal Piemonte, mi ero impressionato nel constatare che scaldando un pentolino d'acqua per farsi un te o una tisana, il pentolino resta praticamente .... imbiancato.
 

davideboschi

Membro Junior
Condòmino proprietario
è un induttore elettromagnetico installabile direttamente su ogni circuito o tramite by pass. Nella sua camera di trattamento passa tutta l’acqua proveniente dalla linea principale di adduzione e destinata all’utente o agli utenti. Ed è proprio in questa camera che si induce quel cambiamento che non muta né l’aspetto né il sapore dell’acqua ma elimina la sua azione più dannosa, ovvero la formazione di incrostazioni calcaree, riducendo nel contempo la presenza di microrganismi patogeni. Tutto merito di una tecnologia raffinata e mininvasiva, che agisce solo dove serve, con ecologica precisione.
Ho capito, si tratta della riedizione del tubo Tucker (cercate su Internet),
Pubblicità roboante, efficacia zero.
 

davideboschi

Membro Junior
Condòmino proprietario
basata su un principio che q autno pare è privo di riscontri scentifici.

Beh, un riscontro scientifico c'è: è il mio... ed è negativo.

Anni fa lavoravo in un'azienda di bruciatori, area ricerca e sviluppo. Ci fu proposto un aggeggio magnetico che, se non era il tubo Tucker, era un suo parente. Secondo chi lo vendeva, doveva abbattere i consumi di combustibile.
Lo installammo su uno dei vari apparecchi che tenevamo in prova di durata.
Non verificammo alcuna differenza.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Anni fa lavoravo in un'azienda di bruciatori, area ricerca e sviluppo. Ci fu proposto un aggeggio magnetico che, se non era il tubo Tucker, era un suo parente. Secondo chi lo vendeva, doveva abbattere i consumi di combustibile.

Pensa che ora si sono evoluti...sul "tubo" trovi chi cerca di propinare una specie di "fusione fredda" con la quale ottenere Idrogeno dall'acqua da convogliare nella linea di aspirazione per ottenere una riduzione dei consumi nell'auto.
Oppure in alternativa c'è chi propone un motore "magnetico" millantando di aver ricreato il moto perpetuo

Ma le Leggi della Fisica sono immutate da millenni e la "pietra filosofale" resta una chimera.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Dott. MM ha scritto sul profilo di gavino.
Carissimo,
Ho letto il Suo ultimo quesito sul forum, molto interessante come spunto di riflessione.
Alto