• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Salve a tutti , sono ammistratore da 1 anno( 2015,) dopo che l 'amministratore precedente aveva di fatto abbandonato la gestione ad inizio 2013 senza peraltro chiudere il 2012 con il consuntivo spese. Mi sono trovato un residence in abbandono al buio perché le bollette non erano state pagate. Ad inizio 2015 ho stilato un elenco dei condòmini morosi ed ho raccolto le quote residue del 2012 sulla scorta del solo previsionale e buona parte del 2014 ( il 2013 era stato escluso dai pagamenti ) . Ora a fine anno 2015 come devo comportarmi? Ho preparato il consuntivo 2015 ma per i soldi raccolti per il 2012 e 2014 come devo fare?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se sei attivo già dallo scorso anno gli eserczi precedenti andavano chiusi presentando i Bilanci e ottennendone approvazione.
Avresti dovuto partire tenendo separata la gestione precedente iniziando con un Bilancio Preventivo il 2015 (serviva da base per gli acconti).
Ora, se ora hai finito con la "raccolta" delle quote riferibili agli anni passati, meglio che convochi assemblea straordinaria per approvare tutto ciò che è relativo al passato, in modo di avere dei dati di chiusura (2014) da poter usare come partenza per il Bilancio 2015 che devi presentare entro Giugno 2016 (se esercizio termina 31/12)

Ps.
Non si comprende come si possa "saltare" il 2013 e come possa essere pronto il 2015 visto che l'anno non è ancora terminato (salvo facciate chiusura prima del 31/12)
 

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Gentilissimo Diramaz non sono attivo dall' anno passato ma dall'inizio del 2015. L amministratore precedente non ha redatto il consuntivo 2012 ne il preventivo 2013 e si è dimesso dal 7/2013 abbandonando la gestione dell'intercondominio senza che vi sia stato un altro amministratore. vista la situazione noi condòmini ci siamo riuniti e abbiamo eletto un nuovo amministratore ( io) in data 6 dicembre 2014. Nel verbale è stato deliberato che il 2013 non si pagava poiché non vi è stata gestione ne pulizia. Quindi ho incassato su cc bancario le quote residue del 2012 e quelle del 2014. Capisco che nel
2014 non vi sono state spese e non è stato redatto un previsionale ma c era da pagare le bollette luce per euro 3700 . Io ho raccolto 6000 euro . Quindi ( correggimi se sbaglio)
dovrei fare un assemblea ( oramai a gennaio ) dove far approvare la raccolta dei 6000 euro e presentate il consuntivo 2015 e preventivo 2016. Scusami è una situazione particolare ciao
 

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Gentilissimo scusa se approfitto. L ufficiale giudiziario mi ha notificato un precetto ove a seguito di sentenza esecutiva condanna il condominio al pagamento di 10.000,00 euro nei confronti di una persona estranea al condominio. Per farla breve mi sono consultato con un mio amico avvocato circa la ripartizione. Mi ha detto anche in virtù del codice civile Che la ripartizione Va fatta secondo quote millesimsli. ho indetto una riunione urgente con millesimi 349 quindi oltre un terzo ed abbiamo convenuto la ripartizione in quote millesimali. Qualcuno dopo si è opposto ed anche altri che non hanno partecipato in quanto questi hanno proprietà rilevanti e quindi sarebbe loro convenuto in parti uguali. Che ne pensi?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Comincio col dirti che se hai accettato di fare l'amministratore del tuo Condominio senza una qualifica o un titolo di studio inerente...ti sei preso un onere di cui forse non hai percezione. Se poi lo fai a titolo gratuito oltre alla vena di pazzia (nel senso buono) sei in odore di santità. -)

Battute a parte, mi limito a rispondere all'ultima domanda:

-le spese legali del Condominio vanno ripartite per millesimi. Una ripartizione "per teste" sarebbe valida solo se prevista in un Regolamento di Condominio Contrattuale o delibera di riparto approvata con 1000/1000.

Per tutto il resto mi serve resoconto dettagliato ovviamente omettendo nomi completi per questioni di privacy.
 
Ultima modifica:

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Gentilissimo ...un diploma ce l ho . Non lo faccio gratis . Mi sono registrato all'Agenzia delle entrate, ho aperto un cc bancario ove transitano tutte le entrate e uscite dell'intercondominio. Pago tutte le ritenute d acvonto per lavori occasionali ecc. Purtroppo sono subentrato in un contesto lacunoso e di abbandono. la situazione è quella che ti ho descritto . L amministratore precedente pur risultando in carica nel 2013 e 2014 non ha
fatto nulla. Ha solo prelevato gli ultimi soldi dalla banca come suo compenso del 2013 anno in cui ha mollato gli ormeggi. Io subentrano nel 2015 ho invitato i condòmini a pagare le quote 2014 sulla base del provvisionale precedente come fondo cassa per provvedere alla pulizia del redidence ed al pagamento delle bollette Enel ( dato che
eravamo al buio). Ho redatto nel frattempo il previdiobale 2015 e richiesto le quote.
 

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Gentile Diramaz buongiorno. Non vorrei infastidirti ma ti faccio solo un quesito. è mia intenzione, nella prima assemblea del 2016, oltre a far approvare il consuntivo e rendiconto del 2015, far approvare la raccolta quote del 2014 al fine di pagare i debiti pregressi lasciati insoluti dal precedente amministratore. Non vi è altra soluzione penso.
 

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Dimenticavo . Nel verbale della mia nomina 6 dicembre 2014 è stato peraltro deliberato Che le quote da pagare decorreranno dal gennaio 2014.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
...un diploma ce l ho . Non lo faccio gratis .
Se non sono indiscreto che tipo di diploma ?

Pago tutte le ritenute d acvonto per lavori occasionali ecc
Come sei inquadrato fiscalmente?

Gentile Diramaz buongiorno. Non vorrei infastidirti ma ti faccio solo un quesito. è mia intenzione, nella prima assemblea del 2016, oltre a far approvare il consuntivo e rendiconto del 2015, far approvare la raccolta quote del 2014 al fine di pagare i debiti pregressi lasciati insoluti dal precedente amministratore. Non vi è altra soluzione penso.
Per raccogliere quote deve essere stato approvato un Bilancio Preventivo e/o approvata una delibera di versamenti in acconto.
Raccogliere nel 2016 quote che erano del 2014 lo trovo improprio ma servirebbe esatta cronistoria di cosa è stato approvato e quando.
 

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Sono pensionato ed ho il diploma di geometra. Mi sono espresso male le quote del 2014 le ho raccolte nel corrente anno come deciso dall' assemblea di nomina del 6 dic 2014. Ovviamente non vi è stato un preventivo di bilancio ma le ho raccolte come fondo cassa per pagare gli insoluti lasciati dal precedente amministratore .ora vorrei sanare questa raccolta e chiedo consiglio. Mi sono reso conto dopo che avrei dovuto indire una riunione molto tempo prima.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Sei "geometra" quindi sicuramente preparato per certi aspetti tecnici della qualifica di amministratore condominiale...temo però con parecchi mancanze dal punto di vista contabile/legale...se hai pazienza vedremo di risolvere alcuni errori.

Diciamo che tutto è funzione della "litigiosità" dei componenti il tuo Condominio.

Ora non andrei a "sollecitare le mosche" chiedendo l'approvazione della "raccolta"...ma ti basta solo far approvare il Bilancio che và comunque redatto anche per l'anno 2014 e di ogni altro periodo di gestione.
Sei stato eletto il 6 Dicembre (2014) quindi formalmente dovevi presentare il Bilancio 2014 entro il 30/6/2015 sempre supponendo che utilizziate l'anno solare come inizio/termine di gestione.
Altresì il tuo mandato è scaduto Domenica scorsa...avet già fatto il rinnovo?

Sei pensionato...ma mi preoccupa come hai risolto la liquidazione del tuo compenso.
Sappi che se hai utilizzato il concetto di "Prestazione occasionale" la stessa non è ammessa per un Amministratore di Condominio.
Chiarisci il punto prima che mi lanci in una dissertazione altrimenti inutile.
 

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Il mio compenso è stabilito nel verbale di nomina e l ho resentato all Agenziadelle entrate che ha rilasciato il certificato di attribuzione del C.F. dell"intercondominio in data 12.12.2014. Per il mio rinnovo sto predisponendo una assemblea a gennaio 2016 ove presenterò il consuntivo 2015 ed il preventivo 2016 ed in wuell occasione si vedrà la mia riconferma o meno. Purtroppo per inesperienza non ho presentato un consuntivo a giugno 2015 per le quote del 2014. Lo farò a gennaio prossimo, del resto parecchi condòmini devono ancora pagare.

.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Ok che il compenso sia stabilito nel verbale ...ma come hai figurato il pagamento?
Non essendo "professionista" (ma in pensione) non hai possibilità di emettere fattura.

Hai per caso fatto una semplice Ricevuta per prestazione occasionale?
 

calogero

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Tutti gli altri amministratori hanno pagato la ritenuta d acconto mod. F24 e così ho fatto io pagando il 20 % all A.E.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Quello l'avevo intuito...ma resta il problema.
Gli amministratori precedenti avranno emesso fattura su cui è stata effettuata RA del 20% perchè il Condominio è sostituto d'imposta.
Ora il problema riguarda solo la tua posizione perchè non sei un "professionista".

L'AdE ha precisato che se un condòmino viene nominato amministratore del proprio Condominio e gli viene liquidato un compenso...non è ammesso che sia configurabile come prestazione occasionale anche se la somma fosse inferiore ai 5.000 euro.
La carica di amministratore dura 1 anno il che la rende incompatibile con la norma sulle Prestazioni Occasionali che limita la durata ad 1 solo mese la durata dell'incarico con lo stesso soggetto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto