• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ChiaraMi

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Buonasera, chiedo un aiuto per capire la suddivisione delle spese di riscaldamento condominiali:
nella bolla di affitto trovo (ora e la troverò a gennaio), la quota spese calcolata solo sulla base dei millesimi, quota che sarà poi sistemata in conguaglio il prossimo anno.
Non dovrebbe essere calcolata sulla base del consuntivo del precedente anno tenendo quindi conto delle valvole?
Nel precedente appartamento dove ho vissuto la quota teneva presente del 30% millesimi e 70% consumi, anche in preventivo-acconto.
Ora l'amministratore mi dice che si fa riferimento non tanto al regolamento quanto alle norme riportate nella raccolta di usi e consuetudini commerciali di milano in materia di immobili urbani.
Leggendo sul sito onestamente però non si fa riferimento al calcolo della quota.
Help!
Grazie
 

ChiaraMi

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Ma le valvole ci sono?

Comunque le quote in acconto non debbono necessariamente essere determinate secondo criteri complicati...l'importante che quelle finali rispettino le norme.
Si certo le valvole ci sono, ma se la quota calcolata secondo millesimi è circa il triplo di quella calcolata con consumi+millesimi trovo faccia una certa differenza anche in acconto
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Che la vita è breve e non serve arrabbiarsi che lo facciano gli altri
Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
Alto