• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gaetano aquino

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Buongiorno, amministro il condominio dove abito, con Qualifica Abilitante. Il Comune ha rilasciato una Determina Dirigenziale di AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO ED ACCREDITAMENTO ISTITUZIONALE di COMUNITÀ SPECIALISTICA EDUCATIVA PER MINORI CON DISTURBI DEL COMPORTAMENTO O DISADATTATI SOCIALI SOTTOPOSTI A PROVVEDIMENTI PENALI E/O AMMINISTRATIVI. L'Ente Comunale non ha chiesto alcun parere condominiale, nè tanto meno ha richiesto alla Cooperativa che gestirà il centro, nè il regolamento condominiale, nè eventuale delibera in tal senso. Ad onor del vero, il Regolamento Condominiale in ns possesso è di tipo cd. Contrattuale, seppur limitandosi a disciplinare solo l’uso dei beni comuni e la ripartizione delle spese in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascun condòmino. Per tal motivo lo stesso sembrerebbe assumere e mantenere natura assembleare anche se predisposto dall’originario costruttore. Con una maggioranza di tipo schiacciante, i condòmini vorrebbero opporsi a tale iniziativa privatistica che riguarderà nella fattispecie, un solo grande appartamento, ma che inevitabilmente finirà per coinvolgere anche luoghi comuni quali, giardino condominiale, scale, ascensori, ecc. Ho indetto riunione per poter formulare Istanza di Annullamento presso il Comune. Che tipo di speranze potremmo nutrire? Sappiamo con certezza che l'Ente Municipale ha informalmente ammesso che per questioni di opportunità, avrebbe dovuto chiedere parere assembleare del condominio anche se non presente quale requisito, nel Regolamento Regionale disciplinante queste strutture. La vicenda ha del surreale in quanto, oltre ad una moltitudine di minori presenti nel condominio, vive nello stesso un Magistrato competente per il Distretto Penale dei Reati Minorili. Insomma al mattino giudicherebbe i minori, al pomeriggio se li ritroverebbe nelle scale. Esite concreta possibilità di vedersi annullata la determina comunale ?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
L'Ente Comunale non ha chiesto alcun parere condominiale, nè tanto meno ha richiesto alla Cooperativa che gestirà il centro, nè il regolamento condominiale, nè eventuale delibera in tal senso
Non ne ha obbligo.

Per tal motivo lo stesso sembrerebbe assumere e mantenere natura assembleare anche se predisposto dall’originario costruttore.
No.
Rimane un Regolamento Contrattuale se citato nei Rogiti o sottoscritto (senza contare il tempo decorso).

Non menzioni alcun articolo di tale Regolamento che vieti l'uso diverso delle unità private.

La "maggioranza schiacciante" non ha titolo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera sono la Dott.ssa Angela Rita Di Candia di Manfredonia, due anni fà ho frequentato il corso abilitante per diventare amministratore di condominio, sono iscritta all'associazione ANACI e sono alla ricerca di condòmini da amministrare su Manfredonia.
Ho un'esperienza lavorativa di tre anni. Spero di avere presto riscontro.
Buona serata
Dimaraz ha scritto sul profilo di ciccio.
Le domande devi porle aprendo discussioni e non scrivendole sul tuo profilo.
Alto