• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Paolo1412

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Ho già chiesto tempo come convocare un'assemblea in seguito ad uno dei 3 proprietari che non si fa trovare; ora il dubbio è: potrebbero aver venduto l'immobile? In tal caso come posso sapere a chi mandare la convocazione? (spiego velocemente la mia situazione: 3 proprietari per tre appartamenti, quello adibito ad ufficio-da sempre- è sfitto ormai da anni. Io so a chi apparteneva fino a due anni fa quando avevo ancora contatti con il proprietario (o ex?), ma adesso è introvabile.
grazie per la risposta.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Grazie, per il professionista andrebbe a finire che lo pagheremmo solo in due... sul Comune possiamo sempre provare, ma mi è venuta un'idea (che non so quanto può essere valida). Se io scrivessi tramite la mia PEC, non sarebbero obbligati a risposndere?

PEC indirizzata a chi?

Nessuno ha "obbligo " di rispndere...e se tu intendevi una PEC verso un indirizzo mail generico allora non avresti ne garanzia che sia recapitata e nemmeno che sia letta.
 

Paolo1412

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Io intendevo una pec al mio (ex) interlocutore che ritengo sia ancora il proprietario di casa. Certo che se non sono obligati.... ma a questo punto se dovessimo intervenire per un fatto grave ed improvviso come ci dovremmo regolare? (magari il tetto che ha bisogno di riparazione urgente)
 

Paolo1412

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
aggiornamento: credo che per i prossimi tot giorni siano in ferie (qeelli della ditta), quindi rimando il tutto. Una domanda mi è però rimasta irrisolta (so di essere paranoico): mettiamo il caso che prima di risolvere la questione del terzo proprietario, il condominio necessitasse di un intervento urgente e non dilazionabile, cosa si fa?
 

Paolo1412

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Buongiorno, parlando con l'altro proprietario, quello rintracciabile, ci è sorta spontanea un'altra domanda. Proprio per concludere, quando il "signore" irreperibile vorrà vendere casa o magari fare lavori per renderla più appetibile, se noi ci rifiutassimo di pagare, dopo 5 anni va tutto in prescrizione e noi ce la caviamo così?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto