• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

burbo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
buongiorno, vengo al "mio " problema.. abito in un condòmino costituito da 5 unità abitative, avendo già da alcuni anni istituito l'amministratore per far sì che venga fatta la manutenzione sia ordinaria e, qualora ci sia la necessità anche della straordinaria. è stato deliberato/accettato di affidare ad una impresa edile il posizionamento delle nuove vasche di raccolta del pluviale. l'impresa si è appoggiata per far lo scavo ad un altro artigiano edile dotato di scavatore, nell'eseguire l'asportazione del terreno è stato urtato un tubo del metano rovinandolo.. a questo punto è stato chiamato una terza ditta di idraulica per riparare il danno. fin qui ci può stare…l'operatore continuando con lo scavo ...come dice anche il detto " non c'è due senza tre" inavvertitamente ha schiacciato altri due tubazioni del gas …. morale della favola chi paga i danni derivati da questo macello? la ditta idraulica solo per la sostituzione tubi e lavoro vuole oltre mille euro .. poi c'è il lavoro in surplus dell'operatore dello scavo ..
domandona finale : chi è responsabile ? l'impresa edile , l'operatore del scavatore , l'amministratore che ha vigilato "poco" durante i lavori o chi?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
La responsabilità è di chi causa il danno per imperizia o sbadataggine...salvo abbia precisato fin da subito che lui se ne lava le mani.
Ora la questione è chiarire chi abbia commisionato il lavoro di scavo.
In teoria se voi avete appaltato all'impresa edile sarà questa a coprire i costi per poi eventualmente rifarsi sul manovratore.
 

burbo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
ringrazio per la solerte risposta ma, l'impresa edile si rifiuta di accollarsi il danno sostenendo che : l'amministratore doveva fornirgli la tracciatura delle eventuali tubazioni . essendo un condominio costruito una quarantina di anni fa non è stato consegnato nessun documento in merito , forse perché non c'era l'obbligo. il manovratore, dice che la sua assicurazione risponde. solo se prima di cominciare lo scavo gli fosse stato comunicato delle eventuali tubazioni..lo scavo è stato commissionato dall'amministratore, su delibera in assemblea condominiale
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
il manovratore, dice che la sua assicurazione risponde. solo se prima di
Questa mi pare una panzana vera e propria....se anche voi l'aveste comunicato lui che faceva? Preavvisava l'assicurazione?
E visto che dopo il primo danneggiamento sapeva della presenza di condutture del gas perché non l'ha fatto?

Le polizze multirischio impresa servono a coprire i danni che si causano con il proprio lavoro sui beni di terzi.

Se avete commisionato voi lo scavo allora dovete regolarvi con il manovratore.

Come minimo sul secondo e terzo tubo danneggiato ha la piena responsabilità.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Inoltre, anche se la sua assicurazione non rispondesse del danno, la responsabilità non sarebbe certo esclusa, se è stato causato da lui.
Vero...le polizze diverse dalla RC Auto rifondono l'assicurato e non il danneggiato.

Per quello scrivevo che debbono contestare al manovratore.

Passi il primo tubo danneggiato dove vi sarebbe un "concorso" (anche se un "esperto" dovrebbe prima chiedere o controllare...sugli altri 2 piena sua responsabilità.
 

burbo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
si rimpallano le responsabilità gli uni contro gli altri, arrivando l'amministratore a chiedere di anticipare la somma dovuta, per poi rivalermi su chi? ma che sono scemo? il danno l'hanno fatto loro sulle tubazioni mie, e io dovrei pagare?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Amministratore "inadatto"...non spetta a lui decidere come agire ma all'assemblea ..anche se formalmente non avrebbe tutti i torti perché non avevi spiegato che i tubi erano "privati".
Solo che in tal caso l'intero Condominio (tu incluso) diventa responsabile verso i singoli danneggiati.

Visto che chi ha fatto lo scavo viene saldato dal Condominio ...io prima blocco il pagamento verso costui (che ha pure l'ardire di chiedere supplemento per il lavoro extra) e cerco una mediazione.
A quanto ammontano i danni e quale sarebbe il conto presentato dal manovratore del mezzo?
 

burbo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
specificando in merito: il condominio è costituito da 5 unità di cui 3 sono di mie proprietà.
hò la maggioranza di millesimi pertanto mi devo assumere la maggior parte delle spese che vengono sostenute.
il lavoro è stato commissionato alla ditta perchè il preventivo era di minor entità in confronto ad altri ed il totale, era comprensivo anche dell'intervento dello scavatorista.
per quanto riguarda le tubazioni interrate del gas, è vero che sono di servitù per due delle unità in mio possesso ma sono state danneggiate in merito allo scavo per posizionare le vasche ubicate nelle parti condominiali.

1° il condominio tramite l'amministratore incarica la ditta esecutrice
2° la ditta crea un danno
mi spiegate perché il responsabile diventa il condominio?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Il Condominio è "corresponsabile" quantomeno per il primo danno se non aveva preavvisato della possibilità ci fossero tubi del gas.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Messaggi da Leggere

Alto