• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

pin

Membro Junior
Condòmino proprietario
Buon giorno, sono proprietaria di una seconda casa nel centro storico Portoferraio. Si tratta di un piccolo appartamento ristrutturato al primo piano di un più ampio edificio del 1700, acquistato senza pendenze circa tre anni fa e senza regolamento condominiale contrattuale (si indicava solo il nome del vicino di pianerottolo, con cui condivido il piccolo vano scale e un portoncino d'ingresso). L'appartamento di questa persona (mai incontrata e conosciuta, di cui so solo che abita a Milano e che decine di anni fa ha ereditato la proprietà) si trova in evidente stato di abbandono (persiane mezze crollate ecc). Si tratta di una appartamento come il mio al primo piano dello stabile comune, occupante una porzione angolare dello stesso.
Ieri siamo stati contattati da un geometra a suo dire incaricato dal vicino fantasma che ci informava del fatto che siamo tenuti a partecipare alle spese di ripristino di un pilastro portante dell'edificio condominiale, presente nell'appartamento confinante. Il geometra ha anche dichiarato di essere in possesso di un vecchio atto che documenta la divisione millesimale dell'edifico.
Davvero un bel modo di presentarsi, non c'è che dire: prima si lascia che le mura si danneggino, quindi si chiede che tutti le riparino...
Vorrei sapere come cautelarmi, senza voler impedire niente a nessuno o rifiutare a priori una partecipazione a spese comuni, ma facendo anche capire che molto probabilmente l'incuria è stata la causa di danni per noi ancora tutti da verificare, e quindi che il signore forse rischia qualcosa appellandosi alla cosa comune per restaurare il proprio appartamento.
Ringrazio chiunque abbia la bontà di darmi qualche indicazione.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Difficile darti una risposta senza sopralluogo.

Siete un Condominio quindi sei coobligata a sostenere le spese per le parti comuni.
Tutto ciò che è "strutturale" (muri portanti/esterni, pilastri, fondamenta, tetto) serve per l'esistenza stessa dell'edificio ...quindi viene considerato parte comune.

Ciò non toglie che si debbano verificare i singoli casi dato che:
-anche parti genericamente comuni potrebbero essere "necessarie" solo ad una parte dei condòmini
-qualora si renda necessario intervenire su parti comuni a seguito di incuria di un solo condòmino o vi siano elementi ad esso attribuibili come "causa" della necessità dei lavori...questi sarebbe responsabile e dovrebbe pagare di sua tasca (o con contributo parziale).
-una "tabella millesimale" per esere valida deve essere redatta e riportata negli atti (rogiti) al pari di un Regolamento di Condominio.

Tante sono le cose che potrebbero giocare a tuo favore o quantomeno "mitigare" gli effetti nel riparto di spesa ...ma troppi pochi elementi per giudicare dal web.

Ps.
Siete un Condominio minimo....ma serve comunque la tua approvazione per qualsiasi spesa che il comproprietario voglia effettuare su parti comuni.
In assenza di delibera...non può "pretendere" di dividere i costi.
 
Ultima modifica:
  • Mi Piace
Reazioni: pin

pin

Membro Junior
Condòmino proprietario
Grazie D. per la precisione e la chiarezza consuete. Per il momento non abbiamo ricevuto altre notizie dal vicino, mi attivo intanto per capire i "confini" reali del condominio, ossia chi siano complessivamente gli altri condòmini. Penso che come prima risposta chiederò venga convocata un'assemblea, cercherò anche il parere di un amministratore di condominio a Portoferraio.
Ancora grazie.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Avevo capito foste solo in 2.
Anche a me era sembrato fossero in due: e quindi tra le ipotesi possibili prospettavo pure una seconda ipotesi: in caso di struttura orizzontale non era nemmeno detto fosse un condominio, bensì una semplice comunione del solo vano scale ed ingresso.
Ora direi che è forse da escludere questa eventualità
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto