• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Max66

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Ciao a tutti, chiedo, cortesemente, un riscontro professionale o vissuto sulla vicenda che descrivo: ho rogitato l'acquisto della casa il giorno 10 novembre xxxx. Alla prima riunione di condominio, il mese dopo, l'amministratore ci comunica che un condòmino ha citato in causa il condominio e che ci si avvarrà di un avvocato e di varie perizie ( con i costi ripartiti tra tutti. ...). Ho chiesto all'avvocato in che data è stata fatta la denuncia di questo condòmino : 18 novembre stesso anno ( 8 giorni dopo il mio rogito ) . La causa tratta un problema di infiltrazioni di vecchia data. Ora è giusto che debba pagare io o il vecchio proprietario? L'amministratore era almeno dovuto ad informarmi prima che c'erano vecchi problemi e dissapori che sarebbero tramutati in querela e denuncia? Per 8 giorni è giusto che mi debba sobbarcare io tutte le spese di questa vicenda? Esiste qualche legge a cui posso appellarmi? L'amministratore della vicenda era o meglio lo faceva un condòmino, a suo tempo, perché non vi era per il numero di proprietà obbligo di professionista. Anticipatamente ringrazio tutti coloro che risponderanno. Max66
 

Marco Fidella

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Ciao @Max66, benvenuto su condominiopro :)
ho rogitato l'acquisto della casa il giorno 10 novembre xxxx. Alla prima riunione di condominio, il mese dopo, l'amministratore ci comunica che un condòmino ha citato in causa il condominio e che ci si avvarrà di un avvocato e di varie perizie
Ho chiesto all'avvocato in che data è stata fatta la denuncia di questo condòmino : 18 novembre stesso anno ( 8 giorni dopo il mio rogito )
Purtroppo non sei stato fortunatissimo... 8 giorni sono proprio un soffio.
Ora è giusto che debba pagare io o il vecchio proprietario?
Senza dubbio, gli eventuali benefici così come le conseguenze negative della lite condominiale sono a tuo esclusivo carico.
L'amministratore era almeno dovuto ad informarmi prima che c'erano vecchi problemi e dissapori che sarebbero tramutati in querela e denuncia?
Beh, francamente l'amministratore poteva metterti in guardia, ma anche no. In effetti non abbiamo certezza che lui sapesse dove si andava a parare e in con quali modalità.
In coscienza, se dovessi indovinare quale lite si mette male, rispetto a quale si mette bene non indovinerei mai. Le persone sono spesso imprevedibili...
Per 8 giorni è giusto che mi debba sobbarcare io tutte le spese di questa vicenda?
Beh, sinceramente si. Quando si diventa proprietari si acquistano oneri e onori. L'importante è che ti trovi bene in casa tua, queste liti vanno e vengono...
Esiste qualche legge a cui posso appellarmi?
Non che io sappia. Forse un legale potrebbe scovare qualche cavillo, ma francamente la situazione mi sembra assolutamente liscia.

Ovviamente si parte dal presupposto che sia il venditore che l'amministratore di condominio fossero in assoluta buona fede quando non ti hanno relazionato sulla possibile causa. Se così non fosse, la vendita sarebbe stata viziata e potresti chiedere i danni a colui che in malafede di ha taciuto la lite in rampa di lancio.

Senz'altro ti puoi avvalere del dissenso rispetto alle liti e vedere successivamente cosa succede. A tal proposito, ti indico due guide che possono darti le informazioni necessarie per orientarti su questo argomento che sembra fatto su misura per la tua situazione.
  1. Guida - Il Condominio e il contenzioso condominiale | CondominioPro.it - Forum Amministratori di Condominio
  2. Guida - Il dissenso del singolo condominio rispetto a una lite condominiale | CondominioPro.it - Forum Amministratori di Condominio
 

ElisabettaF

Membro Junior
Amministratore di Condominio
Attenzione @Marco Fidella che ti è sfuggito un dettaglio importante. Come ben spiegato da @giorgino nella sua guida Guida - Il dissenso del singolo condominio rispetto a una lite condominiale | CondominioPro.it - Forum Amministratori di Condominio:
Inoltre altre sentenze chiariscono che si può dissentire solo nel caso in cui la lite sia promossa o il Condominio si costituisca in giudizio rispetto ad un terzo estraneo. Restano escluse quindi le cause tra Condominio e condòmini (Cfr. Cass. Civ. n. 13885/14; Cass.Civ. n. 801/1970; Cass. Civ. n. 11126/2006).
Pertanto, se la lite è tra condòmini e condominio (come mi è parso di capire da quanto ha scritto @Max66), non è possibile astenersi.
 

Max66

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Grazie di cuore per le delucidazioni. Che dire ?? Si vede che ho pagato 30....pagherò 31 ...! Grazie ancora. Ciao
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto