• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pizzuti Massimo

Membro Junior
Condòmino proprietario
Buon giorno
Nel mio condominio si sta aprendo una querella tra il proprietario attuale di un immobile (sig. Tizio) ed il precedente (sig. Caio) circa chi debba farsi carico del pagamento di alcune spese condominiali
Nello specifico in una assemblea condominiale,precedente la data X di stipula del rogito di compra-vendita dell'immobile in questione, era stato deciso di dare mandato all'amministratore di provare a chiudere un contenzioso con il condòmino Rossi per la cifra di 2000 € a carico del condominio
In una successiva assemblea condominiale tenutasi in data Y, successiva alla data di X di stipula del rogito, a fronte del raggiungimento dell'accordo verbale tra l'amministratore ed il condòmino Rossi si autorizzava l'amministratore a sottoscrivere l'accordo ed a provvedere al riparto della relativa spesa
La questione è la seguente
In tale situazione, chi deve farsi carico della quota condominiale, il sig. Tizio (attuale proprietario) o il sig. Caio (proprietario precedente)?


Nella speranza di essere stato sufficientemente chiaro

Cordialmente
Massimo Pizzuti
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Ok grazie
A questo punto l'amministratore deve emettere una bolletta a nome del vecchio proprietario, giusto?

Se per "bolletta" intendi una richiesta di pagamento...ok...avalliamo il termine.

Nei fatti se l'excondomino non paga "bonariamente" non sarà possibile agire direttamente con un "pignoramento" ma si rende necessario citare in Giudizio.

Spero che il nuovo proprietario si sia astenuto dal votare SI alla seconda delibera...nel caso qualche Giudice potrebbe accogliere la tesi che abbia implicitamente accettato di farsi carico della quota di spesa.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Ultimi Messaggi sui Profili

Che la vita è breve e non serve arrabbiarsi che lo facciano gli altri
Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
Alto