• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

calliphora

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Salve a tutti,
abito da un anno in una palazzina di nuova costruzione, con 11 appartamenti,di 3 piani, con contratto d'affitto regolare. Tutti gli appartamenti sono di un solo proprietario che è anche il costruttore dell'immobile. Alla stipula del contratto, la palazzina era dotata di ascensore non funzionante, ma , a detta del proprietario, solo da attivare. Io abito al 3 ° piano e ho atteso che ,una volta occupati tutti gli appartamenti, l'ascensore fosse attivato. Tuttavia,ad oggi, il proprietario si RIFIUTA di attivarlo a meno che i soli inquilini interessati paghino di tasca propria l'attivazione nonchè le spese di funzionamento! Specifico che non c'è un amministratore in quanto il proprietario è unico ed è l'unico referente per tutto ciò che riguarda il funzionamento dell'immobile.
Vorrei tanto avere chiarimenti in merito ai miei diritti per farli valere e quali azioni si possono eventualmente muovere per non dover subire passivamente le decisioni arbitrarie del proprietario.
Ringrazio sin d'ora chiunque voglia rispondere
Maria
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Intanto non abiti in un Condominio...e questo, per il tuo problema, non aiuta molto.

La questione è cosa fosse stabilito nel contratto di affitto che hai stipulato.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Alla stipula del contratto, la palazzina era dotata di ascensore non funzionante, ma , a detta del proprietario, solo da attivare. Io abito al 3 ° piano e ho atteso che ,una volta occupati tutti gli appartamenti, l'ascensore fosse attivato. Tuttavia,ad oggi, il proprietario si RIFIUTA di attivarlo a meno che i soli inquilini interessati paghino di tasca propria l'attivazione nonchè le spese di funzionamento
Integro la risposta.
Se queste sono le esatte parole usate e nulla è riportato in contratto sulla gestione dell'ascensore...il tuo locatore è in "una botte di ferro".

Più che assodato che le spese di manutenzione, funzionamento e messa a norme sarebbero sempre e comunque a carico degli utilizzatori.
Se proprio vuoi usare l'impianto devi trovare l'accordo anche con gli altri inquilini...altrimenti saresti costretta a sostenere da sola le spese annuali (non indifferenti)...e quantomeno dotare l'imianto di un sistema che permetta solo a te l'uso (o a quanti partecipano al costo).
 

calliphora

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Ringrazio per la risposta anche se purtroppo non è affatto incoraggiante...nel contratto bisogna considerare proprio tutto ....mai fidarsi troppo
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
L'unica cosa che potevi pretendere era il completamento di quanto necessario per far entrare in funzione l'impianto...ovvero lattivazione ...che non hai chiarito cosa manchi.
Quella magari è ancora agevole e poco dispendiosa...è il resto che potrebbe "pesare" specie se si deve chiedere un nuovo contatore per la "forza motrice"

Va da se che l'impianto è di proprietà del locatore...puoi/potete interfacciarvi solo con lui.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto