• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Roma1

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Salve, ho ereditato alcuni anni fa, un appartamento in una palazzina di due piani (più il tetto a due falde) e che ha un terrazzo sulla facciata che da sulla strada, nella palazzina attaccata alla mia, anch'essa di due piani, hanno fatto dei lavori che a parer mio non sono regolari e precisamente sono:

1 - Stravolgimento dell'aspetto architettonico del centro storico dove c'è un'architettura stile veneziano, con ad esempio la larghezza delle finestre è assai più ampia (circa 3 volte in più) di tutte quelle delle altre palazzine (un pugno in un occhio);

2 - Ha realizzato un ulteriore piano che ha notevolmente modificato l'aspetto del complesso delle due palazzine ed inoltre ora dal terrazzo che ha realizzato con il nuovo piano, è facilissimo salire sul nostro tetto che prima era quasi in linea e in livello ed identico per entrambe e quindi protetto contro intrusioni dall'esterno;

3 - Ha realizzato una ringhiera sul suo terrazzo adiacente al mio che per sicurezza e privacy ritengo ILLEGALE, infatti la sua ringhiera finisce al confine con la finestra della mia camera da letto ed inoltre ha invaso il mio terrazzo di alcuni centimetri con la sua recinzione.

Chiedo aiuto e consiglio a questo forum visto che il responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune non mi ha dato le risposte che avevo chiesto e mi sembra che la Legge non permette le nefandezze architettoniche e strutturali che ho precedentemente descritto.
Ultima osservazione, visti i vari episodi di furti negli appartamenti che si verificano in continuazione, non vi è alcuna legge che regoli le distanze tra terrazzini adiacenti? La sicurezza delle famiglie e delle loro case, non sono tutelate?
Vi ringrazio e auguro buon lavoro. Grazie ancora
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
visto che il responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune non mi ha dato le risposte che avevo chiesto e mi sembra che la Legge non permette le nefandezze architettoniche e strutturali che ho precedentemente descritto.
"Sembrare" non è un verbo che dimostra molta "incertezza" su quali siano le Leggi effettive.
Rilevo tale "costante" su tutti i punti che hai menzionato.

1) Un "centro storico" può avere dei parametri precisi in tema di modifiche edilizie...ma non necessariamente deve essere imposto uno stile "veneziano" (tantomeno a Cagliari).
In ogni caso qualsiasi modifica edilizia deve essere approvata. In teoria doveva essere apposto un cartello sull'esterno del cantiere con riportati i termini dei permessi.
2)Se ha innalzato di 1 piano si rafforza il pensiero che tutto sia stato approvato...non devi far altro che chiedere gli estremi nell'Ufficio Tecnico Comunale.
3)Terrazzo e ringhiera seguono il punt precedente...ma non può di certo "invadere" con il manufatto al tua terrazza. In tal senso puoi intimargli di provvedere all'arretramento del manufatto minacciando il ricorso alle vie legali.

Gli impiegati debbono dare risposte...ma non è detto che queste debbano necessariamente coincidere con le tue "aspettative/opinioni".
Se ritieni esistano degli abusi non puoi fare altro che denuncia...ma ti consiglio di consultare prima un "professionista" (geometra/architetto/ingnegere) che accertino le tue ipotesi e poi ricorrere ad un avvocato.

Ps.
Non esiste alcuna Legge che disponga distanze per questioni di sicurezza dai furti.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto