• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Matteo Celeste

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Un Buonasera a Tutti!..colgo l'occasione per salutarvi nuovamente e vengo subito al problema!
Ebbene io e mia moglie siamo uniti civilmente con la comunione dei beni.
L'Amministratore nonostante l'abbia informato da anni ,continua ad invitare alle assemblee solo me.
Ora è accaduto che pochi giorni fa all'assemblea è venuta anche mia moglie ma sia i condòmini che l'amministratore la mettevano a tacere togliendole la parola e dicendo che seppur in comunione dei beni la casa risultava intestata solo a me (sull'atto di compravendita paga anche lei il mutuo) e quindi non aveva alcun diritto per esprimere le sue opinioni.
Volevo chiedervi il vostro aiuto e sapere come magari stanno le cose. Inoltre un condòmino consigliere, ha preso la parola per tutto il tempo dell'assemblea e se volevo intervenire i più mi mettevano a tacere dicendo"STIA ZITTO E LASCI FINIRE DI PARLARE" . Situazione a dir poco da incubo!..proprio per questi fatti potrei chiedere l'annullamento dell'assemblea?
Grazie Mille come sempre e..aspetto i vostri preziosi consigli.GRAZIE !...Matteo
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
No...non puoi partecipare contemporaneamente con la tua comproprietaria (nonché moglie) all'assemblea e non puoi chiedere l'annullamento dell'assemblea solo perché ti hanno limitato negli interventi.
 

Franci63

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Ora è accaduto che pochi giorni fa all'assemblea è venuta anche mia moglie ma sia i condòmini che l'amministratore la mettevano a tacere togliendole la parola e dicendo che seppur in comunione dei beni la casa risultava intestata solo a me (sull'atto di compravendita paga anche lei il mutuo) e quindi non aveva alcun diritto per esprimere le sue opinioni.
Se all’amministratore risulta intestata solo a te , forse hai sbagliato nel comunicare i dati. Puoi sempre mandare una rettifica.
Ma in assemblea , anche se la casa fosse in comunione tra 10 persone, solo uno (scelto dagli stessi comproprietari) è autorizzato a parlare .
Se vuoi far intervenire tua moglie, che vada solo lei in assemblea.
ha preso la parola per tutto il tempo dell'assemblea e se volevo intervenire i più mi mettevano a tacere dicendo"STIA ZITTO E LASCI FINIRE DI PARLARE"
Lasciar finire di parlare mi sembra il minimo ; poi puoi chiedere la parola.
Comunque è onere del presidente dell’assemblea ( non dell’amministratore o dei condòmini) stabilire la successione degli interventi; tu hai diritto a dire la tua sugli argomenti all’ordine del giorno , quando arriva il tuo turno.
 

Matteo Celeste

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Grazie Mille!!!...ho ancora molto da imparare e..con i vostri preziosi consigli lo faro' alla grande ;) ..non mi resta che Ringraziavi ancora del tempo che mi dedicate..e alla Prossima!!! :D
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Ultimi Messaggi sui Profili

Chi deve pagare le spese per le comunicazioni fatte da un amministratore da parte di un condòmino?
Quanto costa un amministratore per 4 condòmini?
Alto