• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

AvvDauriaMichele

Nuovo Iscritto
Avvocato
Negli ultimi giorni ho letto su parecchi siti che la Cassazione avrebbe sancito che l'Amministratore ha la mera facoltà (e non l'obbligo) di procedere con ingiunzione contro i condòmini morosi. Anche qualche mio Cliente mi ha posto il quesito. La questione è sollevata dalla lettura dell'ordinanza n. 24920 del 20.10.2017, emessa dalla citata Corte, la quale sembrerebbe disporre proprio così.

O almeno ciò sembrerebbe ad una prima lettura.

Mi permetto tuttavia di essere alquanto dubbioso al riguardo, e credo che si tratti di una lettura affrettata del provvedimento, emesso per fatti storici risalenti a svariati anni fa, ben prima dell'entrata in vigore della legge di riforma del condominio, la quale ha cambiato la normativa oggi applicabile.

Per chi volesse approfondire, nel link che segue spiego meglio il perchè

https://www.studiolegaledauria.net/2017/10/25/l-amministratore-è-tenuto-oppure-no-ad-emettere-decreto-ingiuntivo-contro-i-condòmini-morosi?-cass-ordinanza-n-24920-del-20-10-2017/

Avv. Michele D'Auria - Consulenza legale online e on site
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Sono sempre più convinto che certi articoli di commento su questioni giuridiche siano affidati a giornalisti che al massimo sono diplomati in "calcio balilla".
 

AvvDauriaMichele

Nuovo Iscritto
Avvocato
Sono sempre più convinto che certi articoli di commento su questioni giuridiche siano affidati a giornalisti che al massimo sono diplomati in "calcio balilla".
Infatti devo confessare che sono rimasto perplesso, perchè la notizia è stata riportata pari pari da numerosi siti di un certo rilievo, che non hanno minimamente affrontato il problema della normativa applicabile all'epoca dei fatti; al punto che ho ritenuto di scrivere qualcosa anche io.

A proposito: mi sono accorto che il link da me dato non funziona. Quello corretto è il seguente: https://t.co/lTBPj19qHl
 

Armando

Membro Junior
Condòmino proprietario
Purtroppo sentendo amici e conoscenti che abitano in condòmini, l'amministratore non si attiva mai per il recupero del credito con azioni legali ma preferisce ripartire il mancato introito sui condòmini che pagano. Mi chiedo allora, se l'amministratore non adempie a questo suo obbligo, a quali sanzioni incorre?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
l'amministratore non si attiva mai per il recupero del credito con azioni legali ma preferisce ripartire il mancato introito sui condòmini che pagano.
Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
Vorrai mica dire che gli punta una pistola ogni qual volta si debba approvare i bilanci!!??!!

Se la verità è quella riportata si diano una "smossa".
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto