• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dario pota

Membro Junior
Amministratore di Condominio
Buonasera,
vorrei una conferma sul fatto che, rifacendo totalmente impianto citofonico condominiale, è possibile accedere al recupero fiscale e quindi fattura IVA al 10% con conseguente ritenuta bancaria per il fornitore.
Il dubbio principale riguarda il bonifico da effettuare se come ristrutturazione o altro....
ringrazio sempre per il supporto che fornite.
dp
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
L'IVA è al 10% a prescindere dalla richiesta del bonus.

Se pensate al bonus allora pagamento tramite bonifico con ritenuta operata dalla banca del 8% ...senza allora pagate facendo voi RA del 4%
 

dario pota

Membro Junior
Amministratore di Condominio
L'IVA è al 10% a prescindere dalla richiesta del bonus.

Se pensate al bonus allora pagamento tramite bonifico con ritenuta operata dalla banca del 8% ...senza allora pagate facendo voi RA del 4%
Buongiorno e intanto grazie per la risposta,
non mi sono spiegato bene....... la conferma che vorrei è proprio se posso accedere al bonus... il rifacimento dell'impianto rientra nella casistica per la richiesta si recupero fiscale?
grazie mille per il suuporto
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se non era ammissibile non l'avrei menzionato.

Visto che parli di "citofono" fate attenzione alla questione dei "beni significativi".:

l'IVA in tal caso è del 10% solo sulla manodopera e su un pari importo del bene fornito. La differenza sconterà IVA al 22% (questo dovrebbe comunque saperlo chi provvede al lavoro).
 
Ultima modifica:

TONINO

Membro Junior
Condòmino proprietario
Buongiorno.in merito al rifacimento totale o parziale dell'impianto citofonico,ogni unita' immobiliare paga il costo del proprio impianto?nel caso di negozi senza accesso all'impianto delle scale e quindi esclusi dall' impianto citofonico ovviamente sono esclusi dal pagamento?
grazie x le risposte-
saluti
 

dario pota

Membro Junior
Amministratore di Condominio
Buongiorno.in merito al rifacimento totale o parziale dell'impianto citofonico,ogni unita' immobiliare paga il costo del proprio impianto?nel caso di negozi senza accesso all'impianto delle scale e quindi esclusi dall' impianto citofonico ovviamente sono esclusi dal pagamento?
grazie x le risposte-
saluti
Non vorrei dire una stupidata ma tutto ciò che riguarda il citofono si divide a quote quindi se 1 unità non gode del servizio non deve sostenere nessuna spesa.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Confermo quanto risposto da @dario pota.
E' una delle poche poste per le quali, secondo la Legge, si divide "pro testa".
Ovviamente sempe e solo se la spesa coinvolge in ugual misura i partecipanti.
(se per esempio si dovessero rifare i cablaggi e le "distanze" fossero diverse allora si potrebbe disquisire sul costo dei cavi)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto