• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

onesto

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Buonasera, scartabellando qua e la per capire l'andamento delle spese negli anni, mi è tornato in mano il rendiconto del 2012 e ho notato che quell'anno l'amministratore ci ha addebitato l'inoltro del modello 770 riferito all'anno 2011 ma se la memoria non m'inganna, nel 2012 non era da presentare, è corretto o dico una baggianata?
Nel caso avessi ragione ed essendo il consuntivo del 2012 approvato da anni, come si potrebbe contestare all'amministratore la spesa illecitamente addebitata ottenendo il rimborso?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Perchè dici "non era da presentare"?

Devi appurare la questione perchè il 770 va sempre presentato quando si fanno Ritenute di Acconto.

Poi bisogna capire se l'addebito viene calcolato per adempimento diretto (lo stesso amministratore) o perchè viene affidato a terzi.
 

onesto

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Perchè dici "non era da presentare"?
Perché nel 2011 non avevamo l'amministratore né fornitori in ritenuta d'acconto.
Poi bisogna capire se l'addebito viene calcolato per adempimento diretto (lo stesso amministratore) o perchè viene affidato a terzi.
Ci ha fatturato egli stesso 240 euro + IVA

In effetti nella sua lettera di preventivo riportata poi a verbale quando l'abbiamo nominato amministratore, c'era questa cifra prevista per la prestazione, ma nel 2011 lui non era amministratore...
Cioè in pratica lui ha presentato il consuntivo 2012 ma la gestione non è stata la sua, perchè non era stato ancora nominato e non avevamo un amministratore.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Che nel 2011 ci fosse o non ci fosse un amministratore è irrilevante...perché basta ci sia anche 1 sola ritenuta fatta che il Condominio aveva obbligo di presentare il 770.
Quando è stato chiesto il Codice Fiscale del Condominio?
Nel 2010 avevate un amministratore?
È stata effettuata una qualsiasi ritenuta in acconto nel 2011?
Tieni presente che le ritenute si applicano non solo alle regolari fatture ma anche alle ricevute per prestazione occasionale o alle parcelle.

Ps.
240 Euro per la presentazione del mod. 770 con pochi nominativi è comunque un furto...ma tant'è visto che ne avete approvato il preventivo.
I valori medi sono sotto i 100 Euro.
 

onesto

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
basta ci sia anche 1 sola ritenuta fatta che il Condominio aveva obbligo di presentare il 770.
nel 2011 non avevamo l'amministratore né fornitori in ritenuta d'acconto.
Quando è stato chiesto il Codice Fiscale del Condominio?
Non saprei, anni fa...
Nel 2010 avevate un amministratore?
No, ci arrangiavamo da soli...
Tieni presente che le ritenute si applicano non solo alle regolari fatture ma anche alle ricevute per prestazione occasionale o alle parcelle.
Ok ma direi che non avevamo nemmeno quelle...
240 Euro per la presentazione del mod. 770 con pochi nominativi è comunque un furto...ma tant'è visto che ne avete approvato il preventivo.
I valori medi sono sotto i 100 Euro.
:sob:
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Dal 2012 sono passati 4 anni...se potete dimostrare l'errore (eufemismo per non dire truffa) fatelo subito...altrimenti dopo 5 anni interviene prescrizione.
 

onesto

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Più che scrivergli e invitarlo a rettificare stornando l'addebito, cosa possiamo fare esattamente?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Personalmente piuttosto che scrivere se fossi sicuro di quanto scrivi mi accorderei con gli altri condòmini e adrei con alcuni direttamente nell'ufficio dell'amministratore chiedendo gentilmente chiarimenti.
Non bisogna partire prevenuti, potrebbe fornire spiegazioni o prove a discarico...e sbagliare è umano, ma risoluti qualora si arrampichi sugli specchi.
Beninteso se fosse l'unica "distrazione" in 4 anni si puow anche perdonare purché riconosca e restituisca tale cifra.

Altrimenti direttamente dal direttore della Banca per far bloccare l'attività in prelievo e da un avvocato per aprire causa.
 

onesto

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Non bisogna partire prevenuti, potrebbe fornire spiegazioni o prove a discarico...e sbagliare è umano, ma risoluti qualora si arrampichi sugli specchi.
Ma certo, ci mancherebbe... il problema non è sbagliare, sbagliamo tutti.
Il mio dubbio e il motivo per cui mi sono rivolto a voi è che tempo ostruzionismo e posizioni del tipo "lo avete approvato, adesso cosa volete".
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Che abbiate approvato un Bilancio che poi si dimostra includere un errore non deve essere un pretesto per dire "chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato".
Il Condominio può accettare "l'errore umano"...ma il professionista onesto deve ammettere l'errore e restituire l'indebito.

E se è persona "intelligente" dovrebbe capire che 240 Euro a fronte di una revoca del mandato e una citazione in giudizio ma ancor più di una pubblicità negativa, non sono certo un importo per cui valga la pena "sporcarsi".
 
Ultima modifica:

onesto

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Ora vediamo, abbiamo finalmente ottenuto un appuntamento per venerdì vediamo che dice...
Per il momento grazie :)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto