• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

F

Francesco285

Ospite
Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum e vi ringrazio in anticipo per il servizio che offrite e per il tempo che dedicherete alla lettura di questa mia problematica.
Sono intenzionato ad acquistare un immobile in asta a seguito di esecuzione immobiliare promossa dal condominio.
Ho letto da perizia che spetta al nuovo proprietario affrontate le spese condominiali dell'anno in corso e dell anno precedente, piu le spese legali.
I costi di gestione annuale ammontano a circa 1000 euro.
Volevo chiedervi considerando anche la parcella dell'avvocato, presumibilmente che oneri dovro pagare?
Preciso che ho contatto da me l'amministratore, mah mi e stato risposto che non poteva darmi certe informazioni e che e tutto in mano alla procedura... Cio mi ha dato da pensare molto, perche almeno sommariamente poteva darmi indicazioni, dato che in seguito all asta ho altre spese da affrontare, nell interesse suo e degli altri condòmini, perche se si vuole avvicinare le persone alle aste bisogna secondo me essere piu disponibili. Grazie per l'interesse
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
E' come chiedere i numeri per un terno secco.
Inutile pensare che ti si possa rispondere.

Non comprendo quali siano le spese per l'avvocato...tu compri in asta per azione mossa dal Condominio verso il proprietario insolvente.
Dubito che si sia arrivati al pignoramento di un appartamento per pochi Euro.
Se oltre al Condominio ci fossero altri creditori e il prezzo che tu paghi in asta non soddisfa i debitori...le brutte sorprese potrebbero essere "pesanti".
 

Sabrina Procicchiani

Membro Junior
Amministratore di Condominio
chi compra paga solo le spese maturate nell'esercizio in corso al momento dell'acquisto e in quello precedente
tutti gli altri anni, se non coperti dalla vendita dell'immobile, saranno pagati dal condominio in quote millesimali
qualcuno dice anche da chi ha acquistato all'asta, perchè è solo dopo la vendita che il credito verso l'unità immobiliare si è trasformato in una spesa,
altri dicono di no, altrimenti il codice non avrebbe previsto l'anno in corso e il precedente
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto