• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mzc82

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Buongiorno,
siamo un condominio di 12 Appartamenti, volevo sapere se c'era una temperatura minima(anche di legge) che deve avere l'acqua sanitaria??

Scrivo questo perchè attualmente è impostata a 55° e mi sembra alta e questo ci fa spendere molto di GAS poichè abbiamo un boiler di accumolo dell'acqua che è anche collegato ai pannelli solari.

Ciao grazie
marco
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non mi risulta ci siano disposizioni di Legge univoche su un minimo/massimo di temperatura per l'acqua sanitaria.
Dire che sprecate molto solo perché tenete i 55° piuttosto che 40/45 lo trovo molto insussistente... anche perché racconti di impianto collegato al "solare"
Considera che se l'accumulo è "caldo" si miscela con la fredda con il risultato di avere più autonomia se tanti utilizzano in successione.

Come detto vi sono "indicazioni" che a seconda della fonte citano range fra 55 e 65 gradi a seconda degli impianti.
Si consigliano temperature alte per eliminare certi batteri/virus che proliferano quando si scalda l'acqua a temperature moderate.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto