• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Paola71

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Buongiorno, vivo da poco tempo in un condominio di 4 appartamenti senza amministratore. Vogliamo stipulare una polizza globale fabbricato ed intestarlo al Condominio che ha suo Codice fiscale. Quest'ultimo è stato richiesto da un proprietario di uno degli appartamenti anni fa che poi ha venduto ma nessuno ha comunicato all'asse una variazione del referente del Codice fiscale condominiale. I miei vicini sarebbero d'accordo se subentrassi io come referente e facessi la variazione all"AdE . Incorro in qualche responsabilità oppure risulterò solo delegato del Condominio? Siamo multabili? Grazie per cortese riscontro
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Il Codice Fiscale del Condominio è indipendente da chi amministra o da chi è stato dichiarato come referente.
Se chi era stato indicato ora non fa più parte del Condominio è opportuno comunicare un nuovo nominativo.

Se non vuoi assumere responsabilità specifiche devi presentarti allo sportello con un verbale (firmato da tutti) che ti qualifica come rappresentante del Condominio...no amministratore o mandatario.
 

Trittico69

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Limitatamente ai rapporti AdE - Condominio le responsabilità sono identiche.
Chi viene indicato come "referente" avrà responsabilità sulle comunicazionI
se per esempio uno accende il fuoco in giardino per bruciare le sterpaglie, e questo provoca accidentalmente un danno, il referente ha le stesse responsabilità dell'amministratore nel caso specifico?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Che la vita è breve e non serve arrabbiarsi che lo facciano gli altri
Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
Alto