• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

toruzzo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Circa una trentina di anni fa il proprietario di alcuni locali adibiti ad ufficio ha provveduto a separare una parte ed a venderla, senza che da parte sua, o dell'acquirente, venisse provveduto a separare l'impianto idraulico ed a dotarlo di un autonomo contatore. In occasione di una recente ristrutturazione, il conduttore dei locali dove era installato l'unico contatore si è reso conto di aver pagato per alcuni anni anche l'acqua consumata nei locali attigui ed estranei alla locazione. Ora, volendo sanare questa anomala situazione, vengo cortesemente a chiedere. a chi spetta accollarsi le spese per l'installazione del nuovo contatore ? Agli eredi del vecchio proprietario che ha venduto i locali , oppure a chi a comperato i locali stessi e dove verrà installato il nuovo contatore, oppure ancora ad entrambi al 50% ? Ringrazio per la cortesia che mi verrà riservata ed auguro a tutti una buona giornata.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Parlare di "spettanze" basandosi sullo scarno resoconto (dove non si comprende chi e quanti conduttori/proprietari) è difficile.

Se non ho mal compreso un "conduttore" (Tizio) ha pagato anche l'acqua che altri consumavano essendo collegati al suo impianto.
Potrà chiedere un rimborso al proprietario/locatore (Caio) salvo clausola particolare inserita nel contratto.
Tizio potrà procedere certamente alla chiusura dei collegamenti "abusivi".

I "conduttori" dei locali che subiranno il distacco dovranno rivolgersi ai proprietari (eredi ?) dei loro locali per pretendere che sia ripristinato il collegamento dell'acqua con idoneo contatore.

Tutto verte anche se l'attuale allacciamento/contratto con l'acquedotto sia Condominiale o di un privato, e dalla possibilità di nuovi allacciamenti.
 
Ultima modifica:

toruzzo

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Chiedo scusa, ma il quesito non riguardava in particolare a chi spetta pagare le bollette per il consumo dell'acqua, ma dato che si rende necessario installare un nuovo contatore, a chi compete l'onere tra colui che 30 anni prima ha venduto i locali oppure all'acquirente, attuale proprietario dei locali dove andrebbe installato questo nuovo contatore, e che attualmente si potrebbe considerare un abusivo ?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto