• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ecsec

Nuovo Iscritto
Ingegnere
Buongiorno, scusatemi se mi intrometto nella interessante discussione
Dimaraz il 18 agosto, dopo aver visto le foto, definisce quegli spazi "box aperti"
La definizione rende bene l'idea, ma non sono sicuro che dal punto di vista del diritto, possa essere considerata "lecita". Dunque poiche' ho dei dubbi, cerco di chiedere chiarimenti al forum
1) un box e' una proprieta' coperta, chiusa su tre lati, ed accessibile dal quarto mediante una chiusura ? E' cosi' ? perche' io non sono riuscito a trovare una definizione giuridica
2) Se e' cosi', quelle zone in fotografia, non sono chiuse su tre lati infatti vi sono delle aperture che le mettono in comunicazione le une con le altre, lateralmente, oltre alla parte frontale che e' aperta. Mi sembrerebbe di poterli definire posti auto coperti in locale comune
3) Il posto macchina e' chiudibile ? realizzando delle chiusure delle tamponature perimetrali ed una saracinesca o basculante anteriore ? Cosi' realizzando una cubatura dove adesso non c'e' ? Non si sa, dipende dalla situazione edilizia ed urbanistica del sito in esame. Vero e' che finora la cubatura ad uso esclusivo non esiste. Mentre esiste l'utilizzo ad uso esclusivo (certamente) della superficie di parcamento. La proprieta' della superficie diventa proprieta' del volume ?
E' cosi ?
4) Infine, si vede nella foto che c'e' un altro discendente nella zona attigua a quella in esame. Puo' essere immaginabile che il soffitto di quelle aree a parcheggio sia considerabile ad uso comune ? Per le distribuzioni degli impianti ?
.........
Con cio' evidentemente non voglio giustificare l'azione ed il foro che e' poco lineare come comportamento e forse anche causa di futuri problemi se non realizzata bene
Vi ringrazio sin d'ora per le osservazioni che farete
Salutoni
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Pare una conferenza sui sostantivi "legali" ...di cui non comprendo le finalità.

1)Non esiste un "termine giuridico" per definire un "box" o per "limitarne" l'uso a strutture con caratteristiche ben prefissate.
Potresti chiamarlo anche "caverna" che non mutano le "disposizioni" ad esso applicabili.
In ogni caso dalle foto e chiaramente visibile una "suddivisione" degli spazi che permettono una chiara identificazione anche catastale visto che se ne rivendica la proprietà per "rogito" (per quanto non si specifichi sia menzionata particella).

2)Non è necessaria la presenza di infissi/chiusure per definire un "volume" come proprietà privata...e in ogni caso non muta la sostanza che apportare modifiche su uno qualsiasi dei lati richieda il benestare del proprietario visto che si crea una servitù.

3)Come detto una "chiusura" non comporta la mutazione del titolo di proprietà (da uso della superficie ad uso del volume) ma solo della identificazione. In ogni caso , per chiudere, reputo che vi sarebbero anche questioni di rispetto delel normative antincendio.

4)La presenza di impianti (in qualsiasi area) al più costituisce servitù esistente (per destinazione dell'originario costruttore) e come tale accettata al momento del rogito...se chiaramente spiegata.
 
Ultima modifica:

ecsec

Nuovo Iscritto
Ingegnere
Le finalita' che non comprendi sono presto dette
Se non ci fossero le liti condominiali gli avvocati morirebbero di fame
Per questo, prima di entrare nel merito tecnico, e' necessario approfondire, almeno in questo campo, gli assetti definitori in Diritto, se ne ce sono.
Altrimenti.... parliamo di aria fritta e poi i Tribunali tirano fuori cose diverse
Sul punto 2 non sei nel giusto, un volume se coperto ma stamponato, non costituisce volumetria (volume.... volumetria......)
Ma evidentemente la mia osservazione e' stata fuori posto o fuori contesto e la chiudo cosi'
Grazie e saluti
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Le finalita' che non comprendi sono presto dette
Se non ci fossero le liti condominiali gli avvocati morirebbero di fame
Ti concedo la battuta politicamente "scorretta" ( per altri professionisti tuoi pari)...ma rimane inspiegabile la necessità di trovare un termine giuridico alternativo a "box aperto"...che non sembra essere di tuo gradimento.
Siamo in un forum dove serve farsi capire a persone con un linguaggio comune ...se devi rapportarti con un Giudice ci penserà l'Avvocato a cui ti affidi trovare l'eventuale termine "bizantino".
Ciò premesso un box può benissimo essere aperto e tale termine è di uso sia comune che in ambito "legale".

Sul punto 2 non sei nel giusto, un volume se coperto ma stamponato, non costituisce volumetria (volume.... volumetria......)
.
Non so che tipo di Ingegnere tu sia o quale siano le norme applicate nella tua zona...ma una tettoia (seppur aperta su 3 lati) in moltissime zone d'Italia costituisce cubatura (se supera una certa superficie)...e la cosa vale anche in giurisprudenza.
Purtroppo le variabili sono tante quanto i Comuni.

Nello specifico poi la struttura non è equivalente ad una tettoia visto che fà parte integrante dell'edificio, è accatastata e regolarmente rogitata e la presenza di aperture anche su tutto il perimetro non muta la sostanza e i diritti del proprietario.

Ps.
E' solo interagendo che ci si comprende e si crea valore.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto