• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Damiano

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Alla scorsa assemblea condominiale, alla quale non ho potuto purtroppo partecipare, è stato deciso dall'amministratore di condominio di non svolgere più il compito di lettura dei conteggi mandati dai condòmini sui consumi d'acqua e suddivisione delle spese dell'acqua per ogni condòmino e di affidare questo ad una ditta esterna. L'amministratore si è giustificato dicendo che fin ora aveva svolto questo compito gratuitamente. Ora vorrei controllare se quello che dice è vero leggendo sul contratto che ha con il condominio se è stato pagato per svolgere questo compito o se l'ha svolto effettivamente a titolo gratuito. Così vi chiedo, dove posso trovare il contratto che l'amministratore ha con il condominio con le funzioni che deve svolgere?
Grazie.
 

gagarin

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
dove posso trovare il contratto che l'amministratore ha con il condominio con le funzioni che deve svolgere?
Dev'essere allegato al verbale dell'Assemblea che ha conferito il mandato. Per evitare di "spulciare" tutte le copie dei verbali, ammesso che tu le abbia, dovresti richiederlo direttamente all'Amministratore.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Alla scorsa assemblea condominiale, alla quale non ho potuto purtroppo partecipare, è stato deciso dall'amministratore di condominio di non svolgere più il compito di lettura dei conteggi mandati dai condòmini sui consumi d'acqua e suddivisione delle spese dell'acqua per ogni condòmino e di affidare questo ad una ditta esterna.
Dubito che tu possa trovare tale voce nel "contratto" di incarico (fra i suoi compiti la divisione/rioarto di qualsiasi spesa comune)...ma dovresti chiarire meglio i fatti.

In linea di principio l'amministratore non decide nulla in una Assemblea ma semmai propone alla stessa di deliberare su un argomento inserendolo nell'avviso di convocazione...pena la annullabilità dell'eventuale votazione.
Se i tuoi comproprietari avessero al contempo "approvato" l'affido a ditta esterna hai 30 gg. di tempo da quando hai ricevuto il verbale per impugnare la delibera
 

Damiano

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Dubito che tu possa trovare tale voce nel "contratto" di incarico (fra i suoi compiti la divisione/rioarto di qualsiasi spesa comune)...ma dovresti chiarire meglio i fatti.
Dunque dici che non trovo la voce di incarico lettura conteggi acqua e ripartizione spese nel suo mandato? In base al suggerimento precedentemente avuto da Gagarin, che ringrazio, avevo intenzione di chiedere il contratto/mandato all'amministratore stesso... ma se tale voce non c'è come si fa a dire a chi spetta tale compito?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
ma se tale voce non c'è come si fa a dire a chi spetta tale compito?
Perchè è la Legge stessa a precisare certe questioni all'Art. 1129 del Codice Civile al comma 14 recita
L'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina e del suo rinnovo, deve specificare analiticamente, a pena di nullità della nomina stessa, l'importo dovuto a titolo di compenso per l'attività svolta.

Ne consegue che tutto quanto non specificato è da ritenersi incluso...altrimenti la nomina è nulla.
 

gagarin

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
ma se tale voce non c'è come si fa a dire a chi spetta tale compito?
Non so come faccia Dimaraz a "prevedere" aprioristicamente in base ad un generico articolo del cc, che nel contratto la voce che ti interessa non ci sia: ottieni il contratto o la delibera assembleare di assegnazione di incarico, vedi quello che c'è e quello che non c'è eppoi decidi cosa fare.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Francamente non ho mai visto proposte dell'amministratore che specifichino analiticamente quali spese trattano e quali no.

La questione mi sembra mal esposta.

non svolgere più il compito di lettura dei conteggi mandati dai condòmini sui consumi d'acqua e suddivisione delle spese dell'acqua per ogni condòmino e di affidare questo ad una ditta esterna.
1- una cosa è la lettura dei contatori.- la suddetta lettura non comporta alcun conteggio
2- a fronte della letture rilevate di anno in anno, ne scaturisce per differenza il consumo annuale individuale
3- La spesa totale dell'acqua verrà ripartita proporzionalmente al consumo individuale

Quale delle 4 attività sarebbe stata affidata a ditta esterna? Presumo solo la prima.

I dati e la ripartizione indicati al punto 2 e 3 sono tipici dell'amministrazione.

Evidentemente in assemblea qualcuno ha sollevato questioni su "conteggi mandati dai condòmini ", che mi fanno pensare che finora ognuno comunicava la autolettura.

Se la prassi era quella, è assodato che l'amministratore abbia escluso dalle sue competenze questo sopralluogo.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non so come faccia Dimaraz a "prevedere" aprioristicamente in base ad un generico articolo del cc
Perché ho doti "medianiche"???:fico:

Battute a parte io non ho scritto alcuna "profezia" ma semplicemente espresso un dubbio perché non ho mai sentito di una proposta/preventivo/contratto di incarico per Amministratore Condominiale che specificatamente escludesse il calcolo di riparto per una spesa comune...sia essa relativa ad acqua, elettricità o riscaldamento.

Solo relativamente a quest'ultimo sono nati dei "distinguo" da quando si è passati alla nuova normativa sulla termoregolazione...ma ciò vale limitatamente alla rilevazione delle misure e successive elaborazioni.

In alcuni condòmini sono installati sistemi di rilevamento in wifi e l'amministratore esegue in proprio tutti calcoli (con un software fai tutto) magari chiedendone adeguato comoenso
...ma la voce è discussa e deliberata.

La Legge/Giurisprudenza prevede che ciò che non viene specificato sia incluso. E fare il riparto del Bilancio di spesa Condominiale è compito essenziale di un amministratore.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
La Legge/Giurisprudenza prevede che ciò che non viene specificato sia incluso
Questo sarà vero, ma mi suona strano. Avrei detto che ciò che non viene specificato, sia escluso. Non mi riferisco certamente alle operazioni di riparto.
Ma non darei per scontato che debba fare personalmente le letture.
Presumo che nel caso qui postato, di questo in sostanza si tratti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto