• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Dre94

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Buongiorno a tutti, sono nuovo qui e questo è il mio primo post quindi Vi chiedo scusa in anticipo se l'argomento è già stato trattato… in breve il problema come da titolo è il seguente: sono proprietario di un appartamento al piano terra in condominio con annesso giardino ad uso esclusivo e NON di proprietà che rimane quindi condominiale, sotto il giardino ci sono 2 box in uno dei quali si verificano infiltrazioni d'acqua ogni volta che piove causa rottura per ammaloramento della guaina impermeabilizzante. Chiaramente per procedere all'individuazione e successiva riparazione della breccia si dovrebbe fare uno scavo nel mio giardino e qui sorge il solito problema: suddivisione delle spese? ovvero scavo, lavoro ripristino guaina ecc... Premetto che è da giorni che mi sto "facendo una cultura" su questo tema poiché l'amministratore di condominio ne sa quanto me (o non vuole prendere una posizione?!) e in ogni post, articolo, sentenza ecc leggo cose diverse (art. 1125 - art. 1126 e via dicendo) dato che a quanto sembra non c'è una norma fissa che regolamenta questo problema… Sarebbe fantastico se a qualcuno fosse capitata la stessa cosa e potesse raccontare la propria esperienza. Beh credo di aver detto tutto, grazie mille per il supporto!

Andrea
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
La questione è relativamente semplice.

La manutenzione della guaina sarà per 1/3 a tuo carico e per 2/3 di chi sta sotto.

Questo salvo che venga rilevato un nesso causale fra una tua "azione" e la rottura della guaina...che pone a tuo completo carico la spesa.
L'esempio classico è quello della lesione determinata dalle radici di piante/alberi.

Se però le piante/alberi sono di proprietà condominiale...allora la spesa va ripartita fra tutti i condòmini su base millesimale.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto