• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Guy

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
buongiorno a tutti, mi chiamo vito e scrivo da ragusa per sottoporvi una questione che sto cercando di risolvere da anni ma a cui nessuno (tecnici, amministratore ecc.) ha saputo dare una risposta convinta.
sono proprietario di un appartamento ubicato all'ultimo piano di un condominio di cinque piani, con due appartamenti a piano. al sottotetto sottotetto si accede tramite una botola di ispezione che da l'accesso alla porzione di sottotetto dell'appartamento a fianco al mio. Ora comincio a entrare nei dettagli. l'appartamento a lato al mio è di proprietà di mia madre. il sottotetto, che non è abitabile ed ha una altezza massima di circa 2,50 mt. (colmo), non è menzionato nell'atto di acquisto, ma un verbale assembleare di cooperativa ne stabilisce la pertinenza esclusiva ai condòmini degli ultimi piani, ed in virtù di tale decisione da circa 23 anni, cioè da quando è nata la cooperativa edilizia, il sottotetto è stato sempre di esclusiva pertinenza mia e di mia madre, avendone bloccato la botola d'accesso con un catenaccio.
detto questo, vengo al problema. vorrei effettuare un foro nel solaio del mio appartamento per potere accedere tramite una scala in legno alla mia parte di sottotetto per utilizzarlo come locale di sgombero e non essere più obbligato ad accedervi attraverso la pertinenza di mia madre. ho affidato la vicenda ad un tecnico il quale dopo aver preso contatti con l'ufficio tecnico del mio comune mi ha riferito che non posso fare i lavori in quanto non si può forare il solaio per collegare un locale di proprietà con uno di pertinenza esclusiva. il mio amministratore non mi ha saputo dare alcuna risposta. dimenticavo, da sempre ho pagato e continuo a pagare le quote millesimali sul sottotetto che è caricato solo sui condòmini degli ultimi piani.
sapete darmi qualche consiglio su come fare per continuare a sfruttare un sottotetto per cui da anni pago i millesimali e che, in caso di vendita dell'appartamento di mia madre, non mi sarebbe più accessibile?
grazie mille per i suggerimenti che vorrete darmi.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Evidentemente quello che stabilisce un "verbale assembleare di cooperativa" non può alterare quanto previsto nelle registrazioni catastali.

Tu specifichi che l' accesso esistente è solo dall' abitazione attigua...quindi significa che il sottotetto è pertinenza esclusiva di tua madre.

Errata stesura/interpretazione della decisione di assemblea.

Ritengo che sia comunque possibile fare una modifica/rettifica con suddivisione del sottotetto fra le 2 proprietà all'ultimo piano (che vanno separate da parete divisoria , creare un nuovo accesso dai tuoi locali.
Ti serve un "professionista" ...e un buon "portafoglio".
 

Guy

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
l'accesso è una botola di ispezione posizionata nel pianerottolo che porta al terrazzino ove sono posizionate le antenne e i recipienti. quindi non si trova nell'appartamento di mia madre. ma il punto è proprio questo come posso creare un accesso diretto dal mio appartamento?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se non spieghi chiaramente e completamente la cosa (magari una piantina aiuterebbe) diventa difficile darti una risposta dal web.
Ora risulta che non solo sul tetto esiste pure un terrazzino con beni altrui e/o comuni a tutti a cui si accede da un unico passaggio (botola) ma che la stessa è situata su un pianerottolo (area comune).

Come detto ritengo priva di valore la "precisazione" assembleare (non costituisce titolo di proprietà) salvo tu non possa procedere ad una usucapione.

Se non esistono impedimenti tecnici (questioni di sicurezza)...non vi dovrebbero essere ostacoli alla creazione di un accesso da proprietà privata (tua abitazione) ad area comune (se il sottotetto fosse considerato di tutti)...e ancor meno se fosse di tua proprietà esclusiva.

Resta il fatto che per qualsivoglia operazione di modifica ti serve un tecnico sul posto.

Posso solo suggerirti di trovarne uno qualificato che ti assista e verifichi tutti i particolari.
 

Guy

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
In questa fotto appare chiara la botola di ispezione e la porta che da sul terrazzino delle antenne. Sono sue cose distinte e separate. la botola conduce al sottotetto ed è accessibile solo a me in quanto chiusa con un lucchetto, mentre la porta è accessibile a tutti.
 

Allegati

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non si capisce se la foto sia "ruotata" correttamente (non importa)...ma nulla cambia rispetto a quanto ti ho già detto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto