• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pietrantonio S.

Membro Junior
Condòmino proprietario
Il nostro amministratore, nonostante in sede dell'ultima assemblea gli sia stato espressamente chiesto di presentare il bilancio entro i 180 gg. dalla scadenza dell'anno solare, continua a fare orecchie da mercante e presentare il bilancio alla fine del secondo anno.
Alla luce di quanto sopra chiedo se in sede assembleare è possibile fare verbalizzare l'obbligo per l'amministratore di presentare il bilancio entro tre mesi dalla fine di ogni anno, fermo restando la volontà maggioritaria dell'assemblea di applicare questo termine
Ringrazio quanti vorranno dedicarmi il loro tempo e la loro conoscenza alla soluzione del quesito.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
La norma di Legge prevede di convocare l'Assemblea Ordinaria entro 180gg (6mesi) dalla data di chiusura dell'anno di gestione condominiale (amministrativo) che non coincide sempre con quello solare.

E se un amministratore già non rispetta i termini di Legge .... cosa ti fa pensare che abbia maggior riguardo per una delibera che riduce di metà il tempo utile?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto