• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Arnold

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Salve a tutti,
Questo è il mio quesito molto importante secondo me per la sicurezza degli abitanti del condominio e non.

Ho voluto scrivere al mio amministratore prima di coinvolgere gli altri consiglieri su argomento importanti come infiltrazioni riguardanti la facciata principale del condominio + i soffitti del box.
Partendo dal soffitto dei box sottostante un giardino che copre tutta l'area mi è stato fatto notare alcune cose che voglio appunto discutere con voi.
Essendoci un giardino sopra di esso le continue piogge e altro hanno corroso, secondo me negli anni parte della struttura sottostante dove sono posizionati i box condominiali. Toccando infatti delle parti del soffitto il suono riprodotto all'interno soffitto risultava diverso il che mi ha fatto pensare ad un possibile problema. Andrebbe fatto a mio avviso un controllo o meglio un analisi del soffitto per capire se ci possono essere delle problematiche gravi strutturali che porterebbero poi a conseguenze legali e pecuniari a non finire.
Sto parlando quindi della sicurezza sia mia che dei condòmini che ci abitano.
Parlando invece della facciata principale e precisamente di terrazzi e balconi mi è stato anche riferito che si erano staccati dei pezzi di detriti, ma non so in quale periodo. Stiamo come facciata principale sul lato strada e in questo caso con possibilità, sempre in maniera ipotetica di colpire qualche passante. Si tratta in precisione di infiltrazioni sottostanti dei terrazzi e balconi che andrebbero, anche per decoro messi a posto.
Ho chiesto quindi questa analisi preventiva al mio amministratore che, pero non mi ha ancora dato nessuna risposta se non quella di aspettare la prossima l'assemblea condominiale.
Vorrei capire quindi come procedere, se informare i consiglieri condominiali e risolvere al più presto la cosa per essere sicuri, soprattutto della struttura del soffitto box.
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.
 

Studio Verlicchi

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Buon giorno.
Indubbiamente la questione va sottoposta all'assemblea condominiale.
E' altrettanto vero, però, che se tale assemblea ordinaria dovesse tardare molti mesi (ciò dipenderà da quando si chiude il vostro anno di gestione), sarebbe opportuno convocarne una di tipo straordinario al fine di sottoporre la questione e la relativa soluzione da adottare nell'immediato.
Inoltre, se c'è il sospetto che possa verificarsi il distacco di porzioni di intonaco dai sottobalconi o dalle facciate prospicienti la pubblica via, la prima cosa che farei io in qualità di amministratore, è una verifica e la demolizione di quelle parti di intonaco che minacciano il distacco. La messa in sicurezza è la prima cosa da curare.
E' ovvio che questo intervento potrà essere disposto direttamente dall'amministratore che ne riferirà alla prima assemblea utile, ma occorre anche essere realisti e capire di che entità si tratti tale opera. Se il vostro è un condominio di piccole dimensioni, si potrà agire come sopra indicato, ma se si trattasse di un edificio molto grande, anche questo tipo di intervento volto alla messa in sicurezza, potrebbe necessitare di impegno finanziario di una certa rilevanza che dovrà essere immediatamente riferito all'assemblea che, a quel punto, non potrà che essere convocata immediatamente in via straordinaria.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se non sei un tecnico con preparazione in materia la tua "analisi" ha poco valore.
Salvo tu voglia pagare di tasca tua per una perizia da parte di un professionista non ti resta che chiedere all'amministratore di convocare o inserire specifico punto perché l'assemblea deliberi se dare incarico.
Perché la richiesta diventi vincolante devi fare richiesta scritta "tracciabile" controfirmata da tanti proprietari che rappresentano almeno 1/6 dei millesimi totali e non meno di 2 teste.

Consiglieri contano nulla.
 

Arnold

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Se non sei un tecnico con preparazione in materia la tua "analisi" ha poco valore.
Salvo tu voglia pagare di tasca tua per una perizia da parte di un professionista non ti resta che chiedere all'amministratore di convocare o inserire specifico punto perché l'assemblea deliberi se dare incarico.
Perché la richiesta diventi vincolante devi fare richiesta scritta "tracciabile" controfirmata da tanti proprietari che rappresentano almeno 1/6 dei millesimi totali e non meno di 2 teste.

Consiglieri contano nulla.
Grazie per la risposta...
Mettiamo caso che qualcuno avverta l'oppurtuno canale del comune di milano per "mettere in sicurezza" il soffitto del box e i balconi/terrazzi. L'amministratore sarebbe costretto a fare tempestivamente l'analisi e nel caso risultasse qualcosa di problematico le oppurtune operazioni senza passare dall'assemblea? Grazie per le risposte
 

Arnold

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Buon giorno.
Indubbiamente la questione va sottoposta all'assemblea condominiale.
E' altrettanto vero, però, che se tale assemblea ordinaria dovesse tardare molti mesi (ciò dipenderà da quando si chiude il vostro anno di gestione), sarebbe opportuno convocarne una di tipo straordinario al fine di sottoporre la questione e la relativa soluzione da adottare nell'immediato.
Inoltre, se c'è il sospetto che possa verificarsi il distacco di porzioni di intonaco dai sottobalconi o dalle facciate prospicienti la pubblica via, la prima cosa che farei io in qualità di amministratore, è una verifica e la demolizione di quelle parti di intonaco che minacciano il distacco. La messa in sicurezza è la prima cosa da curare.
E' ovvio che questo intervento potrà essere disposto direttamente dall'amministratore che ne riferirà alla prima assemblea utile, ma occorre anche essere realisti e capire di che entità si tratti tale opera. Se il vostro è un condominio di piccole dimensioni, si potrà agire come sopra indicato, ma se si trattasse di un edificio molto grande, anche questo tipo di intervento volto alla messa in sicurezza, potrebbe necessitare di impegno finanziario di una certa rilevanza che dovrà essere immediatamente riferito all'assemblea che, a quel punto, non potrà che essere convocata immediatamente in via straordinaria.
Grazie per la risposta...
Mettiamo caso che qualcuno avverta l'oppurtuno canale del comune di milano per "mettere in sicurezza" il soffitto del box e i balconi/terrazzi. L'amministratore sarebbe costretto a fare tempestivamente l'analisi e nel caso risultasse qualcosa di problematico le oppurtune operazioni senza passare dall'assemblea? Grazie per le risposte
 

Studio Verlicchi

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Grazie per la risposta...
Mettiamo caso che qualcuno avverta l'oppurtuno canale del comune di milano per "mettere in sicurezza" il soffitto del box e i balconi/terrazzi. L'amministratore sarebbe costretto a fare tempestivamente l'analisi e nel caso risultasse qualcosa di problematico le oppurtune operazioni senza passare dall'assemblea? Grazie per le risposte
Mi sembra una soluzione da masochisti.
Meglio imporre all'amministratore un'assemblea straordinaria richiedendola ai sensi dell'art. 66 delle disposizioni per l’attuazione del Codice Civile (almeno 2 condòmini che rappresentino almeno 1/6 del valore del fabbricato). Se non convoca l'assemblea entro 10 gg dal ricevimento della richiesta, siete legittimati ad autoconvocarvi e a decidere sul da farsi e sullo stanziamento da approvare per sostenere le spese necessarie.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Mettiamo caso che qualcuno avverta l'oppurtuno canale del comune di milano per "mettere in sicurezza" il soffitto del box e i balconi/terrazzi.
Non vorrei che tu pensassi di dare inizio ad un singolar tenzone con i mulini a vento.
Se allerti il Comune questi potrebbe mandare una ispezione e magari intimarvi di chiudere l'uso del garage fino a risoluzione.

La caduta di calcinacci dai balconi "aggettanti" non è di competenza del condòmini ma del singolo proprietario. Sua la decisione per intervenire e sua la responsabilità.

La corretta via ti è stata indicata...attieniti a quella.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto