• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Galdaron

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Ciao a tutti,
nel mio condominio il 14 ottobre scorso, abbiamo discusso in assemblea circa la sostituzione della caldaia, oramai rotta e l'adeguamento alla legge sulla termoregolazione che impone ai condòmini, le valvole sui termosifoni e le caldaie a condensazione.

Io ero consigliere ed ho dimenticato di registrare uno dei condòmini. L'assemblea ha raggiunto 473 millesimi in fase di deliberazione ma, aggiungendo (vedete allegati al post) il condòmino presente in assemblea ma non registrato per mia dimenticanza, nel verbale, abbiamo raggiunto 508 millesimi.

Preciso che l'aggiunta del condòmino è avvenute a meno di dieci giorni dalla chiusura dell'assemblea. La votazione dell'assemblea è stata unanime e plebiscitaria. E' stata scelta una ditta che farà i lavori previsti.

Secondo voi così come è posta tutta la documentazione, a partire dal verbale di assemblea a finire alla autodichiarazione del condòmino, qualcuno può impugnare la delibera e bloccare i lavori ?

Vi ringrazio per ogni aiuto possiate darmi
 

Allegati

  • Verbale 14 ottobre 2016.pdf
    3,6 MB · Visite: 1
  • Autodichiarazione Brancaccio.pdf
    120,9 KB · Visite: 1

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Che la vita è breve e non serve arrabbiarsi che lo facciano gli altri
Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
Alto