• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

anna

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Buongiorno,
sono qui per chiedere un vostro chiarimento in merito alle assemblee in cui non si raggiunge la maggioranza.
Precisamente è stata convocata con notevole ritardo da febbraio a settembre un assemblea molto importante in cui si doveva decidere sulla contabilizzazione di calore, purtroppo eravamo molto lontani dalla maggioranza e l'amministratore ha deciso di riconvocarne un altra nel più breve tempo possibile.... se anche questa come presumo non andrà in porto ci troveremo senza aver adeguato ancora lo stabile alla normativa sullacontabilizzazione di calore. Quali saranno le conseguenze di ciò mi potete confermare se è vero che la legge prevede una multa molto elevata per appartamento e a questo punto cosa si può fare visto il " menefreghismo" della maggioranza dei condòmini?
Grazie di una vostra risposta... sono in apprensione.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Nessuna maggioranza significa delibera non approvata.

Se tale situazione è determinata da "menefreghismo"...si potrebbe dichiarare "valida" la delibera confidando che nessuno impugni la stessa.
Decorsi 30 gg dalla ricezione della copia del verbale, la delibera non potrà più essere contestata e potrete dare inizio ai lavori.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto