• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

geyr

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Salve a tutti, vorrei capire se sbaglio io o l'amministratore del nostro condominio.
Un condòmino sono quattro mesi che compie opere nel proprio appartamento facendo un sacco di rumore e riempendo le scale e l'ascensore di polvere, e fin qui si sa che bisogna sopportare più o meno...
Di strano c'è che si è sparsa la voce che gli operai che ci lavorano non siano "regolari" e che stiano facendo opere anche strutturali di cui nessuno sa niente.
Ho chiesto all'amministratore di accertarsene contattando il proprietario e facendosi consegnare la documentazione, ma lui si è rifiutato e mi ha malamente mandato a quel paese dicendo che sono un rompi *******i.

E' vero che non è affar suo sapere o non sapere cosa fanno i condòmini nei propri appartamenti anche qualora tocchino parti parzialmente strutturali ed è legittimo che opere di questa rilevanza vengano eseguire in nero senza che il condominio abbia potere di interferenza o di controllo alcuno?

Grazie :occhi_al_cielo:
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Atteggiamento e risposta deprecabile del vostro mandatario...egli ha certamente fra i suoi compiti anche quello di preoccuparsi di danni e diagi causati dai condòmini anche se fanno eseguire lavori su parti private...ma altrettanto vero che non può pretendere ne di entrare nei locali privati ne di farsi rilasciare documentazione in proposito.

Chi esegui lavori su "parti strutturali comuni" si rende sempre responsabile in prima persona e con la "firma" di un tecnico.

Il tenore della risposta può far nascere il sospetto che il committente dei lavori sia in rapporti particolari con l'amministratore.

Nulla ti impedisce, o megloi se siete più condòmini concordi, di accertarvi se sia stata presentata una domanda per i lavori o chiedere una assemblea straordinaria ove deliberare:
-il rispetto degli orari di silenzio
-la pulizia per lo sporco e/o il ripristino dei danni
-la spiegazione di cosa si stia facendo
 

geyr

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Chi esegui lavori su "parti strutturali comuni" si rende sempre responsabile in prima persona e con la "firma" di un tecnico.
E ma se la pratica non esiste(sse)?
Come si fa a sapere se esiste? E chi deve preoccuparsene se si trattasse di andare presso gli uffici dell'edilizia urbana (presumo) a chiedere lumi?
Il tenore della risposta può far nascere il sospetto che il committente dei lavori sia in rapporti particolari con l'amministratore.
Questo non saprei... magari è solo pigrizia... in ogni caso non è un comportamento accettabile secondo me :sbuffo:
Nulla ti impedisce, o megloi se siete più condòmini concordi, di accertarvi se sia stata presentata una domanda per i lavori o chiedere una assemblea straordinaria ove deliberare:
-il rispetto degli orari di silenzio
-la pulizia per lo sporco e/o il ripristino dei danni
-la spiegazione di cosa si stia facendo
Sai com'è... a nessuna frega un accidente fino a quando non succede qualcosa... :confuso:
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Come si fa a sapere se esiste?
Se esiste se ne trova riscontro presso l' Ufficio Tecnico Comunale (meglio affidarsi ad un tecnico in loco in caso di sospetti gravi).

Poi si può chiedere con molto "garbo e risolutezza" ragguagli direttamente al proprietario che esegue i lavori...paventando che senza risposte potrebbero partire denunce.

Sai com'è... a nessuna frega un accidente fino a quando non succede qualcosa... :confuso:
Vero...ma nemmeno si può partire dal presupposto che gli altri stiano eseguendo lavori illeciti senza averne le prove materiali.

Per i "controlli" esistono gli organi preposti.
 

geyr

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Poi si può chiedere con molto "garbo e risolutezza" ragguagli direttamente al proprietario che esegue i lavori...paventando che senza risposte potrebbero partire denunce.
Già provato senza esito a parte un vaffa...
Vero...ma nemmeno si può partire dal presupposto che gli altri stiano eseguendo lavori illeciti senza averne le prove materiali.
Diciamo che parlano con gli operai, così parrebbe... per quello che mi sono preoccupato...
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Quindi non ti resta che decidere:
-fai una denuncia prima presso l'Uffico Tecnico Comunale lamentando sia il disagio da rumori e il sospetto di lavori "pericolosi" e poi semmai in Procura,
-per questo fai una denuncia presso l'apposita sezione ASL e Ispettorato Lavoro/INPS
si è sparsa la voce che gli operai che ci lavorano non siano "regolari"
Sono particolarmente solerti (almeno qui) per i cantieri condominiali.
-fate riunione anche informale con gli altri condòmini e decidete la strategia
oppure
-ti rassegni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto