• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Birma2016

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Saluto tutti gli amici del forum, mi succede questo e vorrei un consiglio.

Da tempo, ogni volta che piove subisco delle infiltrazioni di acqua piovana dal sottotetto condominiale. Non si capisce bene come, ma è certa la provenienza. Dal tetto passa nel sottotetto fino a infilarsi nel foro dove c'è il filo al quale è collegato un lampadario. E fa proprio la pozza! :shock:

Non credo che siamo proprio un condominio nel senso che siamo quattro proprietari per quattro appartamenti, non abbiamo un amministratore e soprattutto non abbiamo una assicurazione per questo genere di danni, ammesso che ne esista una che copre i danni da infiltrazioni meteoriche.

Naturalmente parlando con i miei vicini e consultandomi con loro sul da farsi, li ho trovati molto rigidi nel provvedere con me alla riparazione del tetto, quindi pensavo di occuparmi in prima persona della riparazione, come dire cornuta e mazziata.
Però vorrei sapere se così facendo posso incorrere in qualche guaio.

Quindi vi chiedo:
  1. Ho bisogno del permesso degli altri per eseguire una riparazione del tetto anche se non chiederò loro di contribuire alla spesa?
  2. Se no, loro sono obbligati per legge a partecipare alla spesa?
  3. Se devono partecipare alla spesa, come si deve ripartire considerando che non abbiamo tabelle millesimali?

Grazie!!! :fiore:
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non credo che siamo proprio un condominio nel senso che siamo quattro proprietari per quattro appartamenti,
Credi male...se il tetto è unico allora siete un condominio...al limite non vi siete "regolarizzati".

Nua ti impedisce di agire "per tuo conto"...ma sconsiglierei tale mossa perchè potrebbero esservi svariati imprevisti.
La spesa potrebbe essere rilevante (magai non lo è) ma potrebbe accadere che capiti un infortunio ad uno dei lavoratori oppure che dopo l'intervento si presenti analogo problema in altro punto o peggio che ti accusino che la nova infiltrazione sia dovuta ai lavori che tu hai autorizzato.

Quindi in sintesi:
1-non hai bisogno ma sconsiglio
2-si...ma se rifiutano dovrai agire per vie legali anche chiedendo in anticipo che un Giudice disponga sul'intervento
3-mancando di tabelle si potrà adottare un criterio in parti uguali o su "valore" (superficie, cubatura, catastale) delle varie unità.

L'unica ipotesi in cui potresti agire "per tuo conto" sarebbe qualora la divisione del tetto in 4 falde rispecchiasse l'ubicazione delle abitazioni sottostanti.
Si potrebbe identificare "forzatamente" (qindi non in linea con il dettato legislativo) una ipotesi di Condominio Parziale.
Ovviamente sarebbe idea impossibile qualora gli appartamenti fossero su piani diversi e uno sotto la verticale dell'altro singolarmente o a coppie.
 

Birma2016

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Grazie @Dimaraz ma ho bisogno di capire qualche dettaglio che mi sta sfuggendo... :confuso:

Ho capito che ho le mani legate :disappunto: e chi mi tocca affrontare infinite discussioni per fare 'sti benedetti lavori fermo restando che ogni volta che piove devo mettere il catino in mezzo alla cucina! :shock:

Della tua spiegazione non ho afferrato quanto segue
mancando di tabelle si potrà adottare un criterio in parti uguali o su "valore" (superficie, cubatura, catastale) delle varie unità.
Per il resto
L'unica ipotesi in cui potresti agire "per tuo conto" sarebbe qualora la divisione del tetto in 4 falde rispecchiasse l'ubicazione delle abitazioni sottostanti.
Si potrebbe identificare "forzatamente" (qindi non in linea con il dettato legislativo) una ipotesi di Condominio Parziale.
La nostra casa è un piano solo con 4 appartamenti sullo stesso piano, ma le falde sono due. Quindi non so se rientriamo nel caso che hai inquadrato...
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
2 falde o 4 falde il tetto è comunque un corpo unico qindi ufficialmente (difronte ad un Giudice) la spesa và ripartita fra tutti.
Ciò non toglie che con un acordo unanime possiate affrontare la spesa in funzione della "falda": paga solo chi abita sotto quel lato.

Qualsiasi accordo è meglio sia messo in forma scritta e propenderei per il "rispetto" delle indicazioni di Legge piuttosto che cercare soluzioni alternative che possano sempre indurre in errore.

Ora dipende da te come affrontare la cosa:
-chiedi agli altri partecipanti al Condominio di discutere e regolare un accordo per la spesa attuale e le future, con le buone...pena il tuo ricorso a un Tribunale che di certo imporrebbe loro il partecipare alla spesa se non la nomina di un amministratoe temporaneo.
-agisci per tuo conto assumendoti le spese e i rischi futuri.

Potresti anche fare di tua iniziativa il lavoro e poi presentare il conto agli altri...ma sarebbe più complicato giustificare tale mossa (di fronte al Giudice) e li indisponi ancor di più.
 
Ultima modifica:

Birma2016

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Ok ora ho capito meglio... mi sa che proverò la uno e se non riesco andrò con la due...
Grazie, davvero ottimi consigli e spiegazioni :amore:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto